Vai al contenuto
Gagaia

Recesso anticipato del contratto

Buongiorno a tutti,

ho bisogno di urgente aiuto. Ho mandato un mese fa la disdetta anticipata dal contratto di locazione 4+4 senza rispettare i sei mesi di preavviso, in quanto sul mio contratto il recesso del conduttore era così regolamentato:

 

“ Il conduttore può recedere dal contratto in qualsiasi momento con preavviso di mesi sei da comunicare con lettera R/R, salvo l’ipotesi che il conduttore giustifichi il motivo di recesso anticipato”.

 

Ho motivato la mancanza dei sei mesi di preavviso poichè alla fine di maggio mio fratello, che riside a reggio calabria, ha avuto un grave ictus e ha subito un'emiparesi i tutto il lato dx oltre ad avers perso quasi completamente la vista. Essendo lui in casa con mia mamma ( che ha 70 anni) urge la mia presenza a reggio calabria fino q aundo le condizioni di salute di moi fratello non si stabilizzeranno.

 

PRemetto che pur essendo stata ( di sti tempi!) un'inquilina modello nel senso che ho sempre pagato il mio canone di locazione fino alla fine, consegnerò la casa ritinteggiata e nelle stesse condizioni in cui l'ho ricevuta ( anzi con qualche miglioramento!) la mia locataria è una serpe che mi ha sempre malvista ( anche di recente al telefono mi ha detto che non le piacevo neanche) e ha iniziato a quesitonare sui sei mesi di preavviso.

 

Per questo eventualmente andremo in causa e deciderà un giudice, quello che mi urge sapere adesso è se lei il giorno fissato per la consegna dell'appartamento dovesse rifiutarsi di firmarmi il verbale di consegna e la relativa cauzione, cosa posso fare io? E' lecito chiamare i vigili urbani? Io non voglio assolutamente lasciarle l'appartamento se non ho una liberatoria in mano, perchè conoscendola potrebbe anche a distanza di anni darmi problemi.

 

La cauzione lei è obbligata a restituirmela il giorno in cui le consegno le chiavi qualora costatasse che non ci sono danni e motivi per trattenerla?.

 

Vi prego non so a chi rivolgermi , ho contattato i due sindacati inquilini di Bergamo ma in questo periodo c'è il bando per le case popolari e non rispondono neanche al telefono

 

RIngrazio anticipatamente

Gabriella

Ciao, io ritengo che non ti devi allarmare più di tanto.

Secondo me hai agito da persona correttissima, hai avvisato il proprietario dicendogli che per i tuoi gravi motivi (perchè secondo me se non sono gravi, questi di motivi, non conosco quali siano) devi lasciare l'abitazione, hai anche avuto l'educazione di ripulirlo (cosa che molti non fanno) quindi fai la tua bella raccomandata in cui scrivi con precisione che il tale giorno riconsegnerai la chiave e, contestualmente, la restituzione del deposito cauzionale (di cui spero tu abbia una ricevuta oppure sia menzionato nel contratto).

Se ciò non avvenisse, non ti preoccupare perchè non gli converrà farti causa (anche se ha tutto il diritto di farla) per il mancato preavviso in quanto fare una causa del genere, costituisce sempre una azione legale poco conveniente rapportata al valore di recupero anche se non conosco a quanto ammonti l'importo di deposito ma posso intuirlo.

Se non ti restituisce il deposito (sicuramente) anche te avresti il diritto di fargli causa perchè comunque ti deve essere restituito in quanto, l'abitazione, gliela restituisci come l'hai ricevuta (questo almeno è ciò che affermi)ecco che, anche a te, non converrebbe, quindi, alla fine della fiera, vedrai che il proprietario non ti fa una causa a te, a te non ti restituisce il deposito e tu non fai causa a lui, quindi, tutto sommato, sarà pari e patta, più o meno, senza "morti e feriti".

Naturalmente la raccomandata che gli scrivi vale come disdetta, anche se non vuole sottoscrivere un verbale di riconsegna se non rivuole la chiave (dubito fortemente) gli scrivi che la consegni presso un notaio (spenderai un pò di soldini ma stai più sicura) di tua fiducia e potrà andarla a ritirare lì, basta stop chiusi i giochi, senza perder tempo.

Pensa a tuo fratello che ha problemi più importanti, cerca di impostarla in questo modo e sono sicura che non ti farà nessuna causa e tu, forse, rinuncerai ai mesi di cauzione.

Dico forse perchè se ti impunti riusciresti pure ad ottenere la restituzione, però, come ti ho spiegato prima, in questi casi, è meglio tagliare il mare a metà.....

Una ultima cosa, fregatene se la proprietaria ti vede mal volentieri, come tu puoi constatare di persona, purtroppo, ci sono cose nella vita a cui dare un peso diverso.

Ciao ed in bocca al lupo.

Grazie brico ti ringrazio per la tua risposta. Il deposito cauzionale ovviamente documentato e citato sul contratto è di 1650 euro. Considerando che io per tinteggiare la casa e rimetterla a posto sto spendendo altri soldini non voglio assolutamente lasciarglielo ( altrimenti tanto valeva ridarle la casa non tinteggiata) e, tra l'altro, la legge è chiarissima in merito al deposito cauzionale che non può essere trattenuto nè in caso di morosità nè per la mancanza di preavviso ma solo ed esclusivamente se ci sono danni alla casa.

 

A parte il deposito cauzionale che io voglio sicuramente restituito la cosa che mi preme di più è avere il verbale di consegna firmato, perchè questo tipo di persona sarebbe capace fra sei mesi di dirmi che, che ne so, si è rotta la lavatrice e la vuol pagata da me ( mentre io oggi gliela rendo perfettamente funzionante). Con i tipi come lei è di fondamentale importanza tutelarsi per non avere problemi dopo, quindi il mio bisogno è di sapere come posso fare se lei non mi dovesse firmare il suddetto verbale.

Credevo di avertelo detto, forse mi sono spiegata male o non hai colto l'aspetto della convenienza che ti prospettavo, probabilmente non rendendoti conto quanto costa in termini economici e di tempo intraprendere una azione legale.

Che tu abbia diritto a riavere indietro il deposito non ci sono dubbi, te l'ho detto, così come ti ho detto che una recessione anticipata dal contratto da lo stesso diritto al proprietario di farti causa per la mancanza delle 6 mensilità.

Alla luce di ciò se non ti firma il verbale di riconsegna e dello stato in cui si trova l'appartamento che tu riconsegni è ovvio che ti dovrai rivolgere ad un avvocato.

Appunto ti dicevo che se non ti firma il verbale, probabilmente, anzi sicuramente non ti restituisce il deposito, perchè sa che ti farà causa per il mancato preavviso soltanto se tu pretendi il deposito indietro, quindi da buon intenditor poche parole.....

C'è da dire che in sede di giudizio tu hai una freccia in più nell'arco e cioè la dimostrazione della gravità del motivo, però, in causa, bisogna comunque andarci e, se intendi intraprendere questa strada, parti già convinta che devi iniziare subito nel momento in cui gli richiederai il deposito ed ella non te lo darà, io sono convinta che se te lo restituisce e ti firma il verbale di riconsegna, la proprietaria ti farà causa per il mancato preavviso (sono sicurissima) se non te li restituisce io ti dico lascia perdere, perchè a quel punto vedrai che essa non ti farà nessuna causa perchè si accontenta così.

D'altronde tu stessa dici che dovresti riavere € 1.650,00.....ti rendi conto quanti Euro in più, inizialmente, ne dovrai spendere per poterli riavere senza sapere in che tempi li riavrai e, soprattutto, se li riavrai?

Perchè è sempre un giudice che decide, nessuna causa è vinta in partenza, anche quelle più sicure.

Le cause si fanno soltanto quando è stato fatto tutto il possibile per evitarla, quando si è subito un torto marcio e dopo che si sono fatti tutti i dovuti conti, sia di tempo che di denaro.

Poi ci sono le cause che si fanno per questioni di principio ma quelle sono pochi a potersele permettere.

Insomma spero, questa volta, di essere stata più chiara, poi deciderai te in base agli eventi che ti presenteranno, soltanto ricorrendo ad un giudice puoi veder soddisfatte le tue ragioni.

Ciao

×