Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Elisa Casella

"Scoperte" nuove proprietà, posso imputargli residui?

Buongiorno, reimposto la mia precedente domanda. Ho scoperto dei proprietari con dei posti auto mai denunciati (premetto che i posti auto sono sotterranei, mai utilizzati e chiusi quindi non ispezionabili. Posso imputargli dei residui da quando hanno comprato?E quanto posso andare indietro negli anni?E poi come li imputo in bilancio, nella' anno precedente questi crediti non c'erano. Grazie a chi vorrà aiutarmi. Saluti, Elisa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno, reimposto la mia precedente domanda. Ho scoperto dei proprietari con dei posti auto mai denunciati (premetto che i posti auto sono sotterranei, mai utilizzati e chiusi quindi non ispezionabili. Posso imputargli dei residui da quando hanno comprato?E quanto posso andare indietro negli anni?E poi come li imputo in bilancio, nella' anno precedente questi crediti non c'erano. Grazie a chi vorrà aiutarmi. Saluti, Elisa

Può essere che dietro la porta non ci sia alcun Box ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non non sono box auto, sono posti auto, come quelli dei centri commerciali, con relativi millesimi e facendo le visure catastali risultano. Ho fatto richiesta delle tabelle millesimali iniziali e risultano i millesimi di questi posti auto. Lo scorso anno abbiamo chiuso il bilancio con crediti vs consorziati di €. 100.812,56 ma quest'anno risultano 104.230,36 aggiungendo i nuovo residui...

Ma posso imputargli residui che non abbiamo mai imputato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao ma se risultavano già nelle normali tabelle in uso come si fa a dire che:

 

"Ho scoperto dei proprietari con dei posti auto mai denunciati (premetto che i posti auto sono sotterranei, mai utilizzati e chiusi quindi non ispezionabili"

 

Abbi pazienza!

 

Se te sei l'amministratrice, come mi sembra di capire, avresti dovuto leggere bene le tabelle che includono inevitabilmente quei posti auto.

 

Poniamo il caso che tu fossi la nuova amministratrice da oggi (faccio un esempio) si presume che prendendo in carica il Condominio tu venga a conoscenza della documentazione che ti rilascia il vecchio amministratore.

Mettiamo pure il caso che il vecchio amministratore non ti dia tutta la documentazione tra cui una tabella mancante.....dico, ci sarà stato un condòmino che ti dica:

 

guarda che esistono 5/6 posti auto che hanno dei millesimi a parte oppure che ce li abbiano già inclusi in queste tabelle, calcolali quando fai i bilanci, ricordati!

 

Possibile mai che nessuno si sia accorto di tale svista?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Si tratta di un consorzio estivo le cui opere di urbanizzazione non sono finite, sin dall' inizio i vecchi amministratori non dividevano le quote per 1000 ma solo per ciò che è stato realizzato e questi posti auto non sono stati mai denunciati. La ditta costruttrice non ha mai dato i giusti dati, sto parlando di un "residence estivo" di 300 appartamenti. Sono stati venduti all'asta 10 anni fa questi posti auto e nessuno li ha denunciati, dalla mappa sembrano dei punti di manovra e non dei posti auto. Lì c'è un presidente e un consiglio, gli ho sempre e solo tenuto la contabilità ma il nuovo C.d.A. mi ha chiesto di fare di più e dopo averlo fatto mi trovo così. Il bilancio chiude al 30.06.17 e simulando non quadra lo stato patrimoniale...è in questo che mi occorre aiuto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao sotto qualsiasi aspetto condominiale te devi ripartire tutte le spese in base alle tabelle che ha questo Condominio.

Se qualche cespite non è stato dichiarato al catasto non è compito tuo andare a verificare questo.

Tanto è vero che il catasto non è neanche probatorio ai fini legislativi ma soltanto uno strumento attraverso il quale lo Stato, il fisco, o meglio ancora la Agenzia del Territorio tassa i nostri immobili, qualsiasi immobile.

 

A maggior ragione non può entrarvi in una diatriba condominiale eventuale.

 

Per un qualsiasi amministratore quello che conta è essere esecutori della volontà assembleare.

Se in questo Condominio ormai supercondominio i condòmini non si sono mai interessati di cambiare le tabelle millesimali in uso per far inserire dei cespiti che fino ad allora non erano stati inseriti nei millesimi, è un problema loro, non tuo.

 

Sono i condòmini che in assemblea decidono tali cose non te.

Te lo puoi far presente, puoi cercare di fargli capire che sarebbe opportuno indire una assemblea con all'o.d.g. questi argomenti ma se non si decidono loro, te dovrai semplicemente continuare a dividere le spese con le tabelle in uso.

 

Sono i proprietari che devono cambiare, eventualmente (e sottolineo eventualmente perché anche sotto questo aspetto ci sarebbe tanto altro da aggiungere...), le tabelle.

 

Se questo C.d.A. ti ha chiesto di fare di più bisogna intendersi in che cosa consiste questo far di più....

 

Spero di essere stata chiara e di aiuto.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao sotto qualsiasi aspetto condominiale te devi ripartire tutte le spese in base alle tabelle che ha questo Condominio.

Se qualche cespite non è stato dichiarato al catasto non è compito tuo andare a verificare questo.

Tanto è vero che il catasto non è neanche probatorio ai fini legislativi ma soltanto uno strumento attraverso il quale lo Stato, il fisco, o meglio ancora la Agenzia del Territorio tassa i nostri immobili, qualsiasi immobile.

 

A maggior ragione non può entrarvi in una diatriba condominiale eventuale.

 

Per un qualsiasi amministratore quello che conta è essere esecutori della volontà assembleare.

Se in questo Condominio ormai supercondominio i condòmini non si sono mai interessati di cambiare le tabelle millesimali in uso per far inserire dei cespiti che fino ad allora non erano stati inseriti nei millesimi, è un problema loro, non tuo.

 

Sono i condòmini che in assemblea decidono tali cose non te.

Te lo puoi far presente, puoi cercare di fargli capire che sarebbe opportuno indire una assemblea con all'o.d.g. questi argomenti ma se non si decidono loro, te dovrai semplicemente continuare a dividere le spese con le tabelle in uso.

 

Sono i proprietari che devono cambiare, eventualmente (e sottolineo eventualmente perché anche sotto questo aspetto ci sarebbe tanto altro da aggiungere...), le tabelle.

 

Se questo C.d.A. ti ha chiesto di fare di più bisogna intendersi in che cosa consiste questo far di più....

 

Spero di essere stata chiara e di aiuto.

ciao

Grazie mille per la risposta. Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×