Vai al contenuto
Alessio84

Quorum passaggio da riscaldamento GPL a riscaldamento METANO

Buongiorno a tutti

mi scuso in anticipo se non sono tanto chiaro, ma è la prima volta che scrivo in un forum

 

Volevo descrivere in breve la nostra situazione e poi porre delle domande per conoscere i vostri pareri.

 

Il nostro è un condominio di 37 unità distribuite su tre palazzine.

 

Ad oggi abbiamo un bombolone GPL per il riscaldamento della prima palazzina ed un bombolone GPL per il riscaldamento delle altre due. I bomboloni sono di proprietà della ditta che fornisce il GPL è sono installati sotto terra nelle parti comuni (giardino condominiale)

 

Ogni condomino ha il suo contatore e il suo contratto "MONO-UTENZA" (chiamato così dalla ditta).

 

Adesso stiamo raccogliendo i consensi per l'allacciamento al METANO.

 

Ad oggi abbiamo raccolto consensi che equivalgono a circa 700 millesimi.

 

I punti che non abbiamo per niente chiari sono questi:

 

- conoscere il quorum da raggiungere per per poter iniziare i lavori

(1000 / 500+1 / 367 millesimi) ???

- capire se il passaggio al riscaldamento METANO rientra sulle nuove normative condominiali a livello di risparmio energetico

e consensi minimi

(maggioranza sempice e detrazioni fiscali) ???

- conoscere la situazione in cui ci troviamo con la tipologia di riscaldamento attuale

(riscaldamento condominiale centralizzato, condominiale centralizzato contabilizzato, o autonomo) ???

- capire se la ditta poteva fare più contratti avendo installato solo due bomboloni o doveva fare un contratto unico

condominiale contabilizzato.

 

Ringrazio tutti in anticipo per la collaborazione

Abbiamo tanti dubbi e il nostro amministratore non ci da spiegazioni convincenti

Ha comunicato che dobbiamo essere "tutti" d'accordo (unanimità) ma la maggior parte di noi condomini non è convinta di questo ...

 

Grazie a tutti

Ho un caso simile e ti rispondo per quello che ho potuto vagliare, ma non ho certezza assoluta:

 

Il lavoro in questione è innovazione quindi per innovare una vecchia caldaia serve la percentuale fissa della maggioranza: sei hai +500 "dei millesimi del riscaldamento" allora si potrà procedere.

Non ho ben capito bene in cosa consiste l'intervento... volete solo cambiare da GPL a Metano, corretto?

In questo cosa non penso si configuri risparmio energetico ( quindi maggioranza semplice ), ma sembra più un innovazione.

Intanto grazie per l'interessamento.

 

Vogliamo eliminare il GPL (bombole + i suoi contatori) e allacciarci alla rete METANO che passa dalla strada principale con l'installazione di nuovi contatori dedicati.

Abbiamo già i preventivi dell'ente che gestisce la rete del gas METANO.

Poi avrei un altro quesito:

i condomini che non sono d'accordo rimango allacciati al bombolone GPL?

Con i consensi ottenuti (restando nell'ambito innovazione) riusciamo ad eliminarlo definitivamente (anche per una questione di sicurezza)? In questo caso devono partecipare alle spese anche i condomini che non sono d'accordo?

 

Siamo in una situazione un pò particolare....

Grazie ancora

in effetti detto così, dopo la spiegazione, a me pare un cambiamento di destinazione.

 

Perchè andreste a dismettere il vecchio impianto e dovreste ricostruirne uno nuovo con lavori onerosi.

 

Potrebbe essere un innovazione e se riuscite a passarla così è meglio per voi, perchè in questo caso basta la maggioranza standard 1/2.

Nel caso fosse la seconda rilettura, vi serve l'unanimità, come capirai la prima scelta è meno onerosa.

Quindi ci troviamo nel caso di un'installazione di un "nuovo impianto"?

In questo caso non si tratta di innovazione?

Non viene considerato "impianto" l' allacciamento alla rete del gas.

 

Nella sostanza non cambiano le maggioranze necessarie per deliberare il passaggio da Gpl a Metano e non serve di certo l' unanimità.

 

Non vedo nemmeno ostacoli a che rimangano i Bomboloni a servizio di quanti non vorranno passare al metano...ammesso che la ditta voglia mantenerli.

 

Occhio ad eventuali penali in caso di disinstallazione ...andranno ripartite fra tutti.

Ok nel caso in cui la ditta elimini il bombolone perchè non ha interesse per poche utenze, i condomini che non sono d'accordo come si devono comportare?

×