Vai al contenuto
Magione07/09/99

Quorum assemblea straordinaria

L'amministratore per ben due volte durante l'assemblea straordinaria mi riferisce che per la regolare costituzione dell'assemblea e per poter deliberare occorre un quorum diverso rispetto all'assemblea ordinaria cioè 501 millesimi.

Desideravo conoscere, se esiste, il riferimento normativo di tale assunto.

Grazie.

L'amministratore per ben due volte durante l'assemblea straordinaria mi riferisce che per la regolare costituzione dell'assemblea e per poter deliberare occorre un quorum diverso rispetto all'assemblea ordinaria cioè 501 millesimi.

Desideravo conoscere, se esiste, il riferimento normativo di tale assunto.

Grazie.

Non esiste nessuna differenza tra assemblea ordinaria e straordinaria, e sono regolarmente costituite se ...

 

cc Art. 1136.

Costituzione dell'assemblea e validità delle deliberazioni.

L'assemblea in prima convocazione è regolarmente costituita con l'intervento di tanti condomini che rappresentino i due terzi del valore dell'intero edificio e la maggioranza dei partecipanti al condominio.

...

L'assemblea in seconda convocazione è regolarmente costituita con l'intervento di tanti condomini che rappresentino almeno un terzo del valore dell'intero edificio e un terzo dei partecipanti al condominio.

Non esistono assemblee straordinarie, tutte le assemblee sono ordinarie ed i quorum sono sempre gli stessi per tutte le assemblee che dovessero svolgersi, chiamare "straordinaria" un'assemblea è una prassi, un modo di dire che mai è menzionato in nessuna legge e che si usa per chiamare tutte le assemblee che si tengono oltre a quella obbligatoria ed annuale da indire per l'approvazione del bilancio consuntivo. La differenza per la costituzione varia tra la prima convocazione e la seconda, ed in base agli argomenti da trattare, per esempio per deliberare sul bilancio è sufficiente che siano presenti 1/3 dei condomini e perchè il bilancio stesso sia approvato è sufficiente che votino a favore 1/3 dei condomini che posseggano 1/3 dei millesimi (cioè tutti se sono presenti solo 1/3 dei condomini), mentre invece per altre delibere, per esempio la nomina dell'amministratore serve la maggioranza dei presenti che possieda 500 millesimi

L'amministratore per ben due volte durante l'assemblea straordinaria mi riferisce che per la regolare costituzione dell'assemblea e per poter deliberare occorre un quorum diverso rispetto all'assemblea ordinaria cioè 501 millesimi.

Desideravo conoscere, se esiste, il riferimento normativo di tale assunto.

Grazie.

Dipende dall'oggetto delle delibere...........art. 1136 comma IV Le deliberazioni che concernono la nomina e la revoca dell'amministratore o le liti attive e passive relative a materie che esorbitano dalle attribuzioni dell'amministratore medesimo, le deliberazioni che concernono la ricostruzione dell'edificio o riparazioni straordinarie di notevole entità e le deliberazioni di cui agli articoli 1117-quater, 1120, secondo comma, 1122-ter nonché 1135, terzo comma, devono essere sempre approvate con la maggioranza stabilita dal secondo comma del presente articolo.

 

Comma II Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio.

L'amministratore per ben due volte durante l'assemblea straordinaria mi riferisce che per la regolare costituzione dell'assemblea e per poter deliberare occorre un quorum diverso rispetto all'assemblea ordinaria cioè 501 millesimi.

Desideravo conoscere, se esiste, il riferimento normativo di tale assunto.

Grazie.

qui trovi tutte le variabili del caso http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0CCcQFjABahUKEwjg-5qb6cjGAhXDjHIKHUgZCMY&url=http%3A%2F%2Fwww.studiololicato.it%2Fphocadownload%2FRisorse%2Ftabella%2520delle%2520nuove%2520maggioranze%2520assembleari%2520definitiva.pdf&ei=WqubVeDmIsOZygPIsqCwDA&usg=AFQjCNGp9lBInIk_fswSE4CvN_X2sUhtJw&sig2=clXRpeOnpUgp0Jhn0gDJiQ&bvm=bv.96952980,d.ZGU

×