Vai al contenuto
buccio

Quesito su quota fissa riscaldamento

Buongiorno,

nella mia palazzina paghiamo la spesa di manutenzione caldaia a millesimi- poi il consumo gas è ripartito 20% quota fissa, 80% variabile

molti di noi vorrebbero fare 0-100% , perchè così

non è come pagare due volte la quota fissa?

no, la quota del 20% è giustificata dalle dispersioni termiche. Basterebbe calcolarle tramite differenza tra i contatori alloggi e quello di centrale. Io in condominio di classe B ho l'8%

 

- - - Aggiornato - - -

 

Uni 10200:2013.

il calcolo è semplice se c'e' contabilizzazione diretta.

 

il problema ovviamente è la contabilizzazione indiretta

20% / 80% vuol dire, in parole povere e con un po' di approssimazione, che a fine inverno fate il totale delle spese, combustibile, manutenzione, ecc ... e ne fate due parti: il 20% di questa somma la dividete tra di voi in proporzione ai millesimi (di proprietà, di riscaldamento, ....) e il rimanente 80% la dividete in proporzione ai consumi misurati dai contabilizzatori (ripartitori o contacalorie).

Se faceste 0% / 100% dividereste TUTTO in proporzione ai consumi.

( se faceste 100% / 0% allora sarebbe due volte la quota fissa, ma tu hai scritto 0-100, che fanno in alcuni condomini, non 100-0, che non ha senso ... perchè è un modo contorto per dire che si divide a millesimi e stop).

20% / 80% vuol dire, in parole povere e con un po' di approssimazione, che a fine inverno fate il totale delle spese, combustibile, manutenzione, ecc ... e ne fate due parti: il 20% di questa somma la dividete tra di voi in proporzione ai millesimi (di proprietà, di riscaldamento, ....) e il rimanente 80% la dividete in proporzione ai consumi misurati dai contabilizzatori (ripartitori o contacalorie).

Se faceste 0% / 100% dividereste TUTTO in proporzione ai consumi.

( se faceste 100% / 0% allora sarebbe due volte la quota fissa, ma tu hai scritto 0-100, che fanno in alcuni condomini, non 100-0, che non ha senso ... perchè è un modo contorto per dire che si divide a millesimi e stop).

La spesa manutenzione è una spesa fissa, non c'entra con l'80-20, qua si parla di consumi VOLONTARI ED INVOLONTARI.

Nel forum ho messo uno schema di calcolo per la CONTABILIZZAZIONE DIRETTA, che giustamente qua ugo74 definisce semplice, invece ekontar si spacca la testa.

 

Sareste così gentili se ci confrontiamo? davvero grazie.

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/ripartizione-spese-riscaldamento-e-acs-secondo-uni-10200-69952/

saputello ....

 

lo sappiamo tutti che per prassi le spese di manutenzione si ripartiscono a millesimi (per prassi, perché gestisco tanti condomini dove l'assemblea condominiale ha deciso, non mi interessa se consapevolmente o meno, di sommare le spese di manutenzione e gestione a quelle per l'acquisto del combustibile e ripartire il totale con il 'solito' metodo misto millesimi e consumo).

Ho scritto apposta nella mia risposta breve e sintetica che stavo facendo una approssimazione ...

Mi interessava solo rispondere a Buccio e fargli presente che forse ha interpretato male la proposta fatta dal condomino che proponeva di ripartire le spese 0% - 100% ... non stava proponendo di ripartire tutto a millesimi ma tutto a consumo.

 

sullo spaccarsi la testa mi fai ridere .... il tuo 'schema di calcolo' è semplicemente l'elenco di alcuni passaggi necessari per ottenere la ripartizione delle spese secondop la nuova 10200 ... sono capaci tutti di fare lo schemino, adesso comincia a fare i calcoli punto per punto ... non sei capace nemmeno di calcolare i m/m di fabbisogno termico.

saputello ....

 

lo sappiamo tutti che per prassi le spese di manutenzione si ripartiscono a millesimi (per prassi, perché gestisco tanti condomini dove l'assemblea condominiale ha deciso, non mi interessa se consapevolmente o meno, di sommare le spese di manutenzione e gestione a quelle per l'acquisto del combustibile e ripartire il totale con il 'solito' metodo misto millesimi e consumo).

Ho scritto apposta nella mia risposta breve e sintetica che stavo facendo una approssimazione ...

Mi interessava solo rispondere a Buccio e fargli presente che forse ha interpretato male la proposta fatta dal condomino che proponeva di ripartire le spese 0% - 100% ... non stava proponendo di ripartire tutto a millesimi ma tutto a consumo.

 

sullo spaccarsi la testa mi fai ridere .... il tuo 'schema di calcolo' è semplicemente l'elenco di alcuni passaggi necessari per ottenere la ripartizione delle spese secondop la nuova 10200 ... sono capaci tutti di fare lo schemino, adesso comincia a fare i calcoli punto per punto ... non sei capace nemmeno di calcolare i m/m di fabbisogno termico.

Mi prendo del saputello, perlomeno mi rispondi, grazie.

 

Ti spiace non andare OT e rispondermi nel topic dello schemino?

saputello ....

 

lo sappiamo tutti che per prassi le spese di manutenzione si ripartiscono a millesimi (per prassi, perché gestisco tanti condomini dove l'assemblea condominiale ha deciso, non mi interessa se consapevolmente o meno, di sommare le spese di manutenzione e gestione a quelle per l'acquisto del combustibile e ripartire il totale con il 'solito' metodo misto millesimi e consumo).

Ho scritto apposta nella mia risposta breve e sintetica che stavo facendo una approssimazione ...

Mi interessava solo rispondere a Buccio e fargli presente che forse ha interpretato male la proposta fatta dal condomino che proponeva di ripartire le spese 0% - 100% ... non stava proponendo di ripartire tutto a millesimi ma tutto a consumo.

 

sullo spaccarsi la testa mi fai ridere .... il tuo 'schema di calcolo' è semplicemente l'elenco di alcuni passaggi necessari per ottenere la ripartizione delle spese secondop la nuova 10200 ... sono capaci tutti di fare lo schemino, adesso comincia a fare i calcoli punto per punto ... non sei capace nemmeno di calcolare i m/m di fabbisogno termico.

Mi prendo del saputello, perlomeno mi rispondi, grazie.

 

Ti spiace non andare OT e rispondermi nel topic dello schemino?

Per entrambi rimaniamo a tema,senza attribuzioni non richieste,grazie.

×