Vai al contenuto
bottiglia79

Quale norma stabilisce come indire l'assemblea a convocazione parziale??

Salve

ho bisogno di aiuto in merito come si convoca l'assemblea a convocazione parziale????????

Grazie anticipatamente!!!!!

Come quella normale , cambia solo che convocati i soggetti del condominio parziale .

m'intrometto solo per avere una notizia in più....

Ma il Condominio parziale deve essere "creato" preventivamente oppure qualora l'Amm.re conoscesse i partecipanti allo stesso può eseguire una convocazione autonomamente senza che il Condominio Parziale sia stato ancora definito???

Grazie.

Vi chiedo un aiuto!!!

Se si convoca l'assemblea condominiale senza un condomino, quest'ultimo perchè ha citato il condominio è valida l'assemblea ?????

da art. 1136 del cc .." l'assemblea non può deliberare se non consta che tutti gli aventi diritto sono stati regolarmente convocati". Quindi anche quelli che hanno citato il Condominio.

Vi chiedo un aiuto!!!

Se si convoca l'assemblea condominiale senza un condomino, quest'ultimo perchè ha citato il condominio è valida l'assemblea ?????

Il condomino non convocato, può adire al Giudice (come sembra abbia fatto un condomino), per richiedere l'annullamento del deliberato, il Giudice probabilmente annullerà tutto, perciò le delibere non potranno essere attuate.

Converrà a questo punto convocare una nuova assemblea ricordandosi di inviare la convocazione anche a questo condomino e approvare nuovamente le delibere eccetto delibere completamente nulle nel caso siano state deliberate nella precedente assemblea.

m'intrometto solo per avere una notizia in più....

Ma il Condominio parziale deve essere "creato" preventivamente oppure qualora l'Amm.re conoscesse i partecipanti allo stesso può eseguire una convocazione autonomamente senza che il Condominio Parziale sia stato ancora definito???

Grazie.

Il condominio parziale, può essere creato ma può anche nascere spontaneamente, p.es. uno stabile può avere anche un garage ed all'interno ci sono ovviamente posti auto privati e/o box di proprietà dei condomini residenti nello stabile ed esterni, cioè possono non abitare nel condominio, e può capitare che dei condomini abitanti nello stabile non abbino la proprietà di posti auto o box, nel caso si debba deliberare lavori o altro riguardante solo il garage si dovrà convocare solamente i proprietari dei posti auto e box, mentre i condomini non proprietari non saranno convocati.

Invece nel caso sia previsto all'OdG nell'assemblea plenaria lavori nel garage oltre ad altre delibere, i condomini non proprietari di posti auto o box, non potranno votare, tra l'altro anche le spese non saranno a loro carico.

Questo è un esempio ma potrebbero esserci altri tipi di condominio parziale, p.es. lastrici solari, scale ecc ecc

da art. 1136 del cc .." l'assemblea non può deliberare se non consta che tutti gli aventi diritto sono stati regolarmente convocati". Quindi anche quelli che hanno citato il Condominio.

Voglio far notare un dettaglio.

Non a caso nell'art. 1136 è specificato che possono deliberare "gli aventi diritto"

Gli "aventi diritto" possono non essere TUTTI i partecipanti al condominio (1000 millesimi) ma solo chi ha diritto di deliberare (ed il dovere di pagare) e cioè, il condominio parziale che di volta in volta si viene a formare a seconda delle circostanze (vedi delibere su una colonna montante che serve solo una parte dell'edificio o esempio box citato da Tullio).

 

Mi sembra evidente che se un condòmino (attore) ha citato il condominio (convenuto) e la controparte (il condominio convenuto) convoca un'assemblea per deliberare la scelta dell'avvocato difensore, non potrà certo essere invitato l' "attore" che in quell'assemblea non ha ne diritto di votare l'avvocato che sarà scelto per fargli causa ne il dovere di pagare l'avvocato che agirà contro di lui.

Voglio far notare un dettaglio.

Non a caso nell'art. 1136 è specificato che possono deliberare "gli aventi diritto"

Gli "aventi diritto" possono non essere TUTTI i partecipanti al condominio (1000 millesimi) ma solo chi ha diritto di deliberare (ed il dovere di pagare) e cioè, il condominio parziale che di volta in volta si viene a formare a seconda delle circostanze (vedi delibere su una colonna montante che serve solo una parte dell'edificio o esempio box citato da Tullio).

 

Mi sembra evidente che se un condòmino (attore) ha citato il condominio (convenuto) e la controparte (il condominio convenuto) convoca un'assemblea per deliberare la scelta dell'avvocato difensore, non potrà certo essere invitato l' "attore" che in quell'assemblea non ha ne diritto di votare l'avvocato che sarà scelto per fargli causa ne il dovere di pagare l'avvocato che agirà contro di lui.

E' successo anni fa nel condominio dove abito, all'assemblea dove si decideva se resistere o no alla citazione fatta da un condomino, questo è stato invitato, e l'amministratore aveva detto che se non l'invitava questo poteva impugnare per lesione del diritto di parola e di voto e per mancata convocazione, comunque questo era la minoranza assoluta e la delibera è stata regolarmente approvata.

Concludendo, ad evitare impugnazioni per mancata convocazione credo sia meglio invitare all'assemblea anche chi ha citato il condominio, tanto come detto, sarà certamente in minoranza.

E' successo anni fa nel condominio dove abito, all'assemblea dove si decideva se resistere o no alla citazione fatta da un condomino, questo è stato invitato, e l'amministratore aveva detto che se non l'invitava questo poteva impugnare per lesione del diritto di parola e di voto e per mancata convocazione, comunque questo era la minoranza assoluta e la delibera è stata regolarmente approvata.

Concludendo, ad evitare impugnazioni per mancata convocazione credo sia meglio invitare all'assemblea anche chi ha citato il condominio, tanto come detto, sarà certamente in minoranza.

Facciamo un esempio con 10 condòmini che hanno 100 millesimi a testa.

4 condòmini (400 millesimi) citano il condominio.

L'amministratore convoca tutti ma all'assemblea si presentano solo 7 condòmini di cui 4 attori e 3 facenti parte del condominio.

I 4 attori, con 4 voti su 7 presenti e 400 millesimi su 700 presenti potranno decidere di scegliere il nominativo di un azzeccagarbugli che non dovrà nemmeno essere pagato da loro.

Ti sembra plausibile?

Facciamo un esempio con 10 condòmini che hanno 100 millesimi a testa.

4 condòmini (400 millesimi) citano il condominio.

L'amministratore convoca tutti ma all'assemblea si presentano solo 7 condòmini di cui 4 attori e 3 facenti parte del condominio.

I 4 attori, con 4 voti su 7 presenti e 400 millesimi su 700 presenti potranno decidere di scegliere il nominativo di un azzeccagarbugli che non dovrà nemmeno essere pagato da loro.

Ti sembra plausibile?

Certo, all'assemblea devono essere convocati tutti i condomini interessati all'argomento "citazione", comunque chi ha l'intenzione di opporsi alla citazione lo può fare anche personalmente senza delibera, nulla lo vieta.
Certo, all'assemblea devono essere convocati tutti i condomini interessati all'argomento "citazione", comunque chi ha l'intenzione di opporsi alla citazione lo può fare anche personalmente senza delibera, nulla lo vieta.

Scusa ma se all'ordine del giorno c'è:

 

"Scelta dell'avvocato che dovrà difendere il condominio dalla citazione ricevuta dai condòmini Tizio, Caio, Sempronio e Filano"

dovranno essere invitati e votare anche i condòmini Tizio, Caio, Sempronio e Filano?

Questi attori potranno scegliere l'avvocato che agirà contro di loro?

E chi lo paga questo avvocato? Tutti quelli che hanno votato oppure gli attori che lo hanno votato sono esclusi?

Scusa ma se all'ordine del giorno c'è:

 

"Scelta dell'avvocato che dovrà difendere il condominio dalla citazione ricevuta dai condòmini Tizio, Caio, Sempronio e Filano"

dovranno essere invitati e votare anche i condòmini Tizio, Caio, Sempronio e Filano?

Questi attori potranno scegliere l'avvocato che agirà contro di loro?

E chi lo paga questo avvocato? Tutti quelli che hanno votato oppure gli attori che lo hanno votato sono esclusi?

Io li inviterei lo stesso e probabilmente non voteranno e staranno astenuti o voteranno contro, comunque i condomini che hanno citato il condominio hanno il diritto di parola all'assemblea per spiegare i motivi dell'impugnazione e citazione, magari cercando un accordo extragiudiziale, così che tutti ci guadagneranno in spese giudiziali e legali.

Concludendo, a me pare che non esiste nessuna norma che stabilisca che il o i condomini che hanno citato il condominio non devono essere convocati, se esiste per cortesia me la dici o mi citi qualche sentenza in merito?

Concludendo, a me pare che non esiste nessuna norma che stabilisca che il o i condomini che hanno citato il condominio non devono essere convocati, se esiste per cortesia me la dici o mi citi qualche sentenza in merito?

E' proprio l'art. 1136 che parla di "AVENTI DIRITTO".

Se tu mi citi in Giudizio, tu NON HAI DIRITTO di scegliere l'avvocato che mi rappresenterà contro di te e che non dovrai nemmeno pagare.

Così come hai ben detto che nel caso dei box si costituisce un condominio parziale, lo stesso condominio parziale si costituisce tra "attore" e "convenuto".

Facciamo un esempio con 10 condòmini che hanno 100 millesimi a testa.

4 condòmini (400 millesimi) citano il condominio.

L'amministratore convoca tutti ma all'assemblea si presentano solo 7 condòmini di cui 4 attori e 3 facenti parte del condominio.

I 4 attori, con 4 voti su 7 presenti e 400 millesimi su 700 presenti potranno decidere di scegliere il nominativo di un azzeccagarbugli che non dovrà nemmeno essere pagato da loro.

Ti sembra plausibile?

Ora che vedo, come hai messo l'esempio i 3 condomini presenti non avrebbero nemmeno i 500 mlm necessari per la delibera se i 4 non fossero convocati, per cui ....
E' proprio l'art. 1136 che parla di "AVENTI DIRITTO".

Se tu mi citi in Giudizio, tu NON HAI DIRITTO di scegliere l'avvocato che mi rappresenterà contro di te e che non dovrai nemmeno pagare.

Così come hai ben detto che nel caso dei box si costituisce un condominio parziale, lo stesso condominio parziale si costituisce tra "attore" e "convenuto".

Ma hanno diritto di parola e voto all'assemblea e possono impugnare la mancata convocazione
Ora che vedo, come hai messo l'esempio i 3 condomini presenti non avrebbero nemmeno i 500 mlm necessari per la delibera se i 4 non fossero convocati, per cui ....Ma hanno diritto di parola e voto all'assemblea e possono impugnare la mancata convocazione

Hanno diritto di parola e di voto solo alle assemblee alle quali HANNO DIRITTO di deliberare.

 

In quella specifica assemblea con quello specifico ordine del giorno i 4 condòmini non sono AVENTI DIRITTO quindi non hanno diritto ne ad essere convocati, ne a prendere parola, ne a deliberare.

Se vogliono impugnare possono farlo ma a mio avviso sarebbe come impugnare una delibera perchè al momento della votazione fuori della sala pioveva.

Hanno diritto di parola e di voto solo alle assemblee alle quali HANNO DIRITTO di deliberare.

 

In quella specifica assemblea con quello specifico ordine del giorno i 4 condòmini non sono AVENTI DIRITTO quindi non hanno diritto ne ad essere convocati, ne a prendere parola, ne a deliberare.

Se vogliono impugnare possono farlo ma a mio avviso sarebbe come impugnare una delibera perchè al momento della votazione fuori della sala pioveva.

E dove sta scritto che i condomini che hanno citato il condominio non possono e non devono partecipare all'assemblea?

Io fossi un amministratore non rischierei una impugnazione per mancata convocazione.

Tu fai come vuoi.

E dove sta scritto che i condomini che hanno citato il condominio non possono e non devono partecipare all'assemblea?

Io fossi un amministratore non rischierei una impugnazione per mancata convocazione.

Tu fai come vuoi.

Io preferirei il rischio di un'impugnazione (da andarsi a discutere) piuttosto che far scegliere alla controparte l'avvocato che dovrà difendermi e che io dovrò pagare.

Il mondo è bello perchè e vario.

Se tutti la pensassimo allo stesso modo non eisterebbero ne cause, ne Giudici, ne avvocati 🙂

Io preferirei il rischio di un'impugnazione (da andarsi a discutere) piuttosto che far scegliere alla controparte l'avvocato che dovrà difendermi e che io dovrò pagare.

Il mondo è bello perchè e vario.

Se tutti la pensassimo allo stesso modo non eisterebbero ne cause, ne Giudici, ne avvocati 🙂

Voglio far notare un dettaglio.

Non a caso nell'art. 1136 è specificato che possono deliberare "gli aventi diritto"

Gli "aventi diritto" possono non essere TUTTI i partecipanti al condominio (1000 millesimi) ma solo chi ha diritto di deliberare (ed il dovere di pagare) e cioè, il condominio parziale che di volta in volta si viene a formare a seconda delle circostanze (vedi delibere su una colonna montante che serve solo una parte dell'edificio o esempio box citato da Tullio).

Mi sembra evidente che se un condòmino (attore) ha citato il condominio (convenuto) e la controparte (il condominio convenuto) convoca un'assemblea per deliberare la scelta dell'avvocato difensore, non potrà certo essere invitato l' "attore" che in quell'assemblea non ha ne diritto di votare l'avvocato che sarà scelto per fargli causa ne il dovere di pagare l'avvocato che agirà contro di lui.

L'obbligo per l'amministratore di convocare tutti gli aventi diritto non nasce dal contenuto dell'O.d.G. della singola assemblea, che in quanto tale può contenere argomenti che interessino parte della compagine condominiale, ma bensì dalla titolarità del diritto reale di proprietà in modo particolare.

Solo un mese fa ho convocato l'assemblea proprio con l'odg di cui parla Leonardo53:" scelta dell'avv. difensore del Condominio a seguito di citazione del condomio Caio" ed ho convocato regolarmente la condomina parte attorea alla quale ho notificato il relativo verbale. Se non l'avessi fatto avrebbe sicuramente chiesto ad altro giudice di annullare la delibera di nomina del legale invocando il mancato rispetto appunto del citato comma dell'art. 1136, allungando così di molto i tempi della soluzione della controversia. Circa la ripartizione delle spese del legale nominato è palese che parte attore è esentata, ma se perde il giudizio verrà condannata alle spese e rifonderà per intero il Condominio. Quindi concordo con Tullio.

L'obbligo per l'amministratore di convocare tutti gli aventi diritto non nasce dal contenuto dell'O.d.G. della singola assemblea, che in quanto tale può contenere argomenti che interessino parte della compagine condominiale, ma bensì dalla titolarità del diritto reale di proprietà in modo particolare.
Perfettamente d'accordo :thumbup:

Grazie,detto da te è un complimento, si vede che seguendoti ho imparato qualcosa!!

Mi auguro che anche Leonardo53 sia daccordo.

Mi auguro che anche Leonardo53 sia daccordo.

Puoi anche convocarli tutti, ma non hai detto se hanno diritto di voto o possono stare lì solo ad ascoltare.

Se hanno diritto di voto e si verifica una situazione come esposta nel mio post 11 che si fa?

L'attore sceglie l'avvocato del convenuto e quest'ultimo lo paga?

 

Lascia stare le spese decise dal Giudice dopo il giudizio, anche perchè ci potrebbe essere, come spesso avviene, una compensazione delle spese.

Ho capito: non sei d'accordo.

Fermo restando l'obbligo di convocazione, ti garantisco che parte attorea difficilmente si presenterà in assemblea. Se lo farà avrà lo stesso diritto di voto e di parola come tutti i convenuti.

Tullio è stato chiarissimo nella sua risposta.

×