Vai al contenuto
FSciaraffia

Qual è il "miglior/più utilizzato" programma di gestione condominiale utilizzato?

Qulcuno qualche anno fa cercò di mettere tutti insieme o produttori per far dialogare i software, il progetto fallì.

Qualcuno? Mi sa che lo conosco... 🙂

Io utilizzo RipartoIG, l'ho provato perchè è gratuito senza limitazioni temporali con il limite di 120 unità immobiliari- L'ho trovato semplice e completo: non ho trovato difficoltà ad utilizzarlo. provalo, tanto è gratis sul sito inve

Sono molto certosino, ho scaricato e provato PIG, Danea, Softamm, Metodo, Millesimo e RipartoIG perché affermano di essere sul mercato dal 1980 anche se credo essere stati tra i primi non significhi automaticamente avere il miglior software. Metodo lo sconsiglio, perché non in partita doppia e sembra "vecchio" di concezione, millesimo non gestisce la partita doppia, Softamm, ha una bella presentazione grafica, molto curata ma lo ritengo molto complicato e poco intuitivo, gestiscono affittanze e inviano le dichiarazioni del 770 direttamente come servizio. PiGC e Danea grosso modo si equivalgono anche se da quello che ho potuto analizzare Danea a qualche soluzione in più. RipartoIG, visto che è gratis per 120 unità immobiliari l'ho provato e devo dire che la concezione del "meccano" per costruire regole complesse mi ha entusiasmato. Ha una filosofia estremante lineare, cambiando le regole "al volo" con tutti i dati dentro aggiorna in tempo reale i conteggi senza fare nulla. Non ci sono menu specifici da stampa, ma le stampe sono tutte dentro i singoli moduli e personalizzabili per stabile. Dicono che è sviluppato da matematici e in effetti sembra proprio cosi, riesce calcolare il bilancio di previsione analizzando i bilanci storici. C'è qualche neo; è leggermente lento in rete e l'agenda stile Outlook e la parte fiscale (delega F24 E 770) non sono compresi nel modulo principale ma add-on a pagamento anche se estremante completi e funzionali. L'assistenza e professionale, qualificata, sono sempre molto gentili e senza limiti di chiamate o di richieste di assistenza remota. Mi risulta che invece Danea ponga un limite. Questa è la mia esperienza e mi piacerebbe confrontarmi anche con altre esperienze. Io sono sempre alla finestra a guardare.

Si, l'ho scaricato e guardato sommariamente perché non mi ha convinto. Credo sia troppo giovane e hanno bisogno di fare esperienza per capire le reali esigenze e adeguare il software. Dopo aver analizzato altri programmi ho optato per RipartoIG

Wstab non lo conosco, anche se ne ho analizzati tanti. Io uso RipartoIG e forse la software house che l'ha sviluppato può aiutarti. Ti consiglio di provare a contattarli; al massimo ti dicono di no

Salve, sono nuovo, e volevo qualche consiglio su quale programma utilizzare per la gestione condominiale, voi quale utilizzate? e se avete provato diversi programmi, qual'è secondo voi il più pratico(migliore)?

 

Grazie.

Sono moltocertosino, ho scaricato e provato PIG, Danea, Softamm, Metodo, Millesimo eRipartoIG perché affermano di essere sul mercato dal 1980 anche se credoessere stati tra i primi non significhi automaticamente avere il migliorsoftware. Metodo lo sconsiglio, perché non in partita doppia e sembra"vecchio" di concezione, millesimo non gestisce la partita doppia,Softamm, ha una bella presentazione grafica, molto curata ma lo ritengo moltocomplicato e poco intuitivo, gestiscono affittanze e inviano le dichiarazionidel 770 direttamente come servizio. PiGC e Danea grosso modo siequivalgono anche se da quello che ho potuto analizzare Danea a qualche soluzionein più. RipartoIG, visto che è gratis per 120 unità immobiliari l'ho provato edevo dire che la concezione del "meccano" per costruire regolecomplesse mi ha entusiasmato. Ha una filosofia estremante lineare,cambiando le regole "al volo" con tutti i dati dentro aggiorna intempo reale i conteggi senza fare nulla. Non ci sono menu specifici da stampa,ma le stampe sono tutte dentro i singoli moduli e personalizzabili perstabile. Dicono che è sviluppato da matematici e in effetti sembraproprio cosi, riesce calcolare il bilancio di previsione analizzando i bilancistorici. C'è qualche neo; è leggermente lento in rete e l'agenda stile Outlooke la parte fiscale (delega F24 E 770) non sono compresi nel moduloprincipale ma add-on a pagamento anche se estremamente completi efunzionali. L'assistenza e professionale, qualificata e sono sempre molto gentile.e senza limiti di chiamate o di richieste di assistenza remoto. Mi risulta cheinvece Danea pongo un limite. Questa è la mia esperienza e mi piacerebbeconfrontarmi anche con altre esperienze. Io sono sempre alla finestra aguardare

Salve, sono nuovo, e volevo qualche consiglio su quale programma utilizzare per la gestione condominiale, voi quale utilizzate? e se avete provato diversi programmi, qual'è secondo voi il più pratico(migliore)? Grazie.

 

 

non esiste un software "migliore", ma tanti con caratteristiche differenti. Danea è costoso e fa stampe pessime.personalmente ho risolto con Excel, anche per tre stabili da 100 condomini Basta sapere un pò di formule come =SE (), = Conta, =Mostra se o, ecc., formattazioni condizionali, tutte funzioni semplici, come pure le fx mostra-nascondi, arree di stampa.

si deve per prima cosa avere chiaro cosa si vuole. disegnare un flows logico di quello che si deve calcolare. Così ho potuto fare il consuntivo, i riparti m/m, tabelle automatiche, il preventivo con analisi statistica delle spese storiche (ordinarie) il suo riparto. Automaticamente si scarica il foglio excel dei versamenti dalla banca e controlla quanto rimane per rata, verifica l'iban (cella link con le banche). Segnala solleciti, e decreti ingiuntivi, registra i movimenti, verifica le fatture per F24, e segnala se pagata la fattura il giorno di scadenza F24 con alcuni d di anticipo, QA C ecc. Le unità immobiliari sono in ordine alfabetico facile per "trovarsi" nei bilanci (senza alterare le UI in numero e m/m). Quindi stampa solo le celle piene e tanto altro. Per ogni stabile nuovo si prende il file-modello Difetto ? Quasi 6 mesi di lavoro (non assiduo !!), ed è venuto pro-persona ovvero un pò ostico per altri...ma ad ogniuno il suo.

E' difficile dire quale sia il miglior software; tutti hanno più o meno punti di forza e punti deboli; sicuramente la parte delle stampe è la più lacunosa, perché ti devi adattare a chi le ha pensate e non c'è modo di intervenire. Io ho scelto RipartoIG che è abbastanza flessibile per le stampe anche se a mio avviso si potrebbe fare di più. e per i tabulati di rendicontazione prevede l'esportazione e la formattazione automatica in Excel. L'importazione in Open Office non prevede la formattazione automatica dei dati esportati; devi farlo a mano.🙂

Purtroppo di programmatori che ci mette la faccia (almeno in chiaro) su questo forum c'è solo Stefano Gemma che potrebbe (se avesse avuto tempo e voglia di testare) parlarci delle criticità di ogni gestionale.

Premetto che io ho solo la licenza media e mi diletto da autodidatta a testare un po' di programmi.

RipartoIG mi è sembrato il più ostico oltre ad essere (secondo la mia incompetenza) un po' superato perchè utilizza dei database di access e se fai un'operazione sbagliata spesso va in errore e si blocca.

Chissà perchè mi ricorda tanto quei programmi che cercavo di fare con visual basic e database di access.

In ripartoIG si vedono chiaramente le tabelle legate ad access.

Non sarà di vecchia concezione ed avrà dei limiti di record?

 

@ Stefano

da un po' di tempo ho una vaga sensazione... tu non avverti nulla nell'aria? 😂

Purtroppo di programmatori che ci mette la faccia (almeno in chiaro) su questo forum c'è solo Stefano Gemma che potrebbe (se avesse avuto tempo e voglia di testare) parlarci delle criticità di ogni gestionale...

Sai che ci avevo pensato, seriamente? Per ragioni di etica professionale, ora non posso farlo... ma, se un giorno andrò in pensione o se venderò Millesimo al miglior offerente, magari farò una bella recensione tecnica di tutti i software esistenti. Credo che potrei scoprire e rivelare un sacco di magagne... anche in Millesimo 😂

RipartoIG non è un software all ultimo grido in quanto a tecnologie utilizzate (dal sito è sccritto che esista dall'80 ben prima che lo usassi io), tuttavia è molto coerente nei calcoli e nelle stampe a diffrenza di altri programmi che ho provato.

Non so cosa intendi per limiti di record ma non ho mai trovato limiti negli inserimenti di dati nel gestionale.

In quanto a facilità di utilizzo potrbbe non essere il più intuitivo tuttavia è una fra i pochi a gestire la partita doppia e a gestirla in maniera vera (da buon ragioniere sono molto schizzinoso su questo aspetto lo ammetto).

Per gli errori e blocchi non mi esprimo visto che nn ne ho avuti o forse non eseguo "oprazioni sbagliate", tuttavia preferisco un bell'errore ad un calcolo errato sull aripartizione spese (mi riferisco ad es. a questo post https://www.condominioweb.com/forum/quesito/pigc-sbaglia-i-continon-vi-è-capitato-53637/)

Nessuno parla mai del Domus della Brainware che secondo me è il migliore

Forse non ne parla nessuno perchè per un test quasi nessuno ha voglia di spendere €. 15,60 per ordinare un CD demo quando tutte le altre software house consentono di scaricare il programma gratuitamente on-line eliminando il costo del corriere.

--link_rimosso--

 

La politica di voler inviare il dimostrativo solo tramite corriere mi lascia un po' perplesso perchè non credo si tratti di impossibilità a far scaricare on line perchè gli aggiornamenti con assistenza a pagamento possono essere tranquillamente scaricati on line

--link_rimosso--

 

 

Tra l'altro nel sito manca un listino prezzi per cui non è dato sapere ne il costo del software ne quello dell'assistenza annuale.

Per chi vuole testare un nuovo software forse non trovando le informazioni necessarie direttamente sul sito preferisce guardare altrove.

Excel!

Senza nessun dubbio.

Ne amministri meno,ma avrai sempre una contabilità perfetta.Io stesso nei primi tempi che frequentavo il forum chiesi la tua stessa cosa,poi mi sono accorto che quello che ti da Excel,non te lo da nessuno.Certo ti costringe ad essere attento ad ogni cella quello che scrivi,ma il rapporto ""fisico""con la materia che ti impone lavorare così,non te lo impone nessuno.Anche perché finisci sempre per restare padrone di ogni cosa,senza infantilismi:giorni fa leggevo sul forum un utente che chiedeva come si fa un sollecito di pagamento con un certo programma:ma per dire a qualcuno che non ti paga quella certa somma relativa a quel conto,hai bisogno di un programma gestionale??

 

Ma oggi che secondo legge bisogna presentare un bilancio con situazione patrimoniale e di cassa, siete veramente in grado di programmare l'excel per redigere un bilancio del genere senza errori??

Ma oggi che secondo legge bisogna presentare un bilancio con situazione patrimoniale e di cassa, siete veramente in grado di programmare l'excel per redigere un bilancio del genere senza errori??

Qualsiasi software è progettato dall'uomo e quindi qualsiasi uomo che ne sia capace è in grado di presentare un bilancio patrimoniale, di cassa e di competenza, senza nemmeno usare excel.

E' sufficiente carta, penna, inchiosto e calamaio.

Ma oggi che secondo legge bisogna presentare un bilancio con situazione patrimoniale e di cassa, siete veramente in grado di programmare l'excel per redigere un bilancio del genere senza errori??

E che ci vuole?.. con le macro, e non solo, puoi fare di tutto...😎

Qualsiasi software è progettato dall'uomo e quindi qualsiasi uomo che ne sia capace è in grado di presentare un bilancio patrimoniale, di cassa e di competenza, senza nemmeno usare excel.

E' sufficiente carta, penna, inchiosto e calamaio.

in un altro forum che riguarda altri settori si raccomanda un ottimo software. Il migliore della terra ad un costo pari a zero. CERVELLUS :-)

Ragazzi, mi inserisco nella discussione, volevo sapere se esiste un app mobile android per la gestione condominiale sempre a portata di mano.

Naturalmente se fosse gratuita è ancora meglio, ma va bene anche qualcuna a pagamento ma che sia utile ed efficace.

Aspetto consigli, grazie.

..E' sufficiente carta, penna, inchiosto e calamaio.

Continuo a stupirmi che il tema dell'uso di Excel o di non usare proprio un gestionale sia sempre così in voga, la mia esperienza è che ci capita ogni mese di dover tramutare archivi Excel o cartacei di qualche amministratore che vuole utilizzare il nostro gestionale, non ho mai sentito di gente che sia passata da utlizzare un gestionale a riscoprire l'uso di carta e penna o Excel.

Sinceramente i tablet a 10 pollici mi sembrano degli ottimi dispositivi mobili,nati appositamente per avere a portata di mano ogni tipo di documento e per aggiornare in tempo reale eventuali spese da inserire nel rendiconto.

Io credo che la tecnologia, quando c'è , vale sempre la pena di usarla altrimenti torniamo tutti a carta e penna e annulliamo 20 anni di progresso tecnologico.

Sinceramente i tablet a 10 pollici mi sembrano degli ottimi dispositivi mobili,nati appositamente per avere a portata di mano ogni tipo di documento e per aggiornare in tempo reale eventuali spese da inserire nel rendiconto.

Io credo che la tecnologia, quando c'è , vale sempre la pena di usarla altrimenti torniamo tutti a carta e penna e annulliamo 20 anni di progresso tecnologico.

Sì, hai sicuramente ragione. I tablet più recenti hanno una potenza più che sufficiente per qualunque applicativo gestionale, delle dimensioni e complessità di un software per amministrazione condominiale. Le uniche perplessità possono semmai riguardare la tutela della privacy, anche se perdere un tablet è più o meno come perdere un portatile. Anche l'affidabilità dei dati e da tenere in considerazione ma sono entrambi "problemi" facilmente risolvibili.

 

Non dimentichiamoci poi che un tablet, se ha la connessione, può accedere al sito web condominiale e permettere effettivamente di sostituire sia il portatile che il computer fisso, in molte occasioni.

 

Insomma, appena ieri abbiamo reso obsoleti i CD, sostituendoli con le pennette USB... ed oggi stiamo per rendere obsoleto il nostro amato mouse. "E' il progresso... e tu non puoi farci niente!". 🙂

Continuo a stupirmi che il tema dell'uso di Excel o di non usare proprio un gestionale sia sempre così in voga, la mia esperienza è che ci capita ogni mese di dover tramutare archivi Excel o cartacei di qualche amministratore che vuole utilizzare il nostro gestionale, non ho mai sentito di gente che sia passata da utlizzare un gestionale a riscoprire l'uso di carta e penna o Excel.

E' mia opinione che un software possa essere di supporto ma non può sostituirsi alle conoscenze contabili che un amministratore deve avere.

Un amministratore può usare una calcolatrice per comodità ma non può non sapere come e quando si debba fare una moltiplicazione o una divisione.

Pe chi è capace di programmare (anche solo con excel) credo che nessun software standard potrà rispondere al 100% alle esigenze personalizzate create con un software ad hoc.

 

A mio avviso un amministratore che non sia CAPACE di tenere una gestione condominiale con carta e penna potrà stampare tutti i riparti possibili contutte le potenzialità che un software consente ma non sarà in grado di spiegarli ai propri condòmini.

 

Ritengo che non si possa essere amministratori senza essere anche "programmatori carta e penna".

×