Vai al contenuto
studiogescond

Pulizie Scale - può l'assemblea decidere di affidare le pulizie a titolo gratuito all'affittuario residente?

Buongiorno, ho un quesito da sottoporvi :

In un condominio il 99% dei condomini è propenso ad affiare le pulizie delle scale e del condominio, ad un affittuario residente nel condominio e semplice titolo gratuito con l'unico onere a carico del condominio quello di comprare gli attrezzi e i materiali del caso.

L'unico condomino dissenziente è un condomino titolare di impresa di pulizie (che fino a ieri faceva, molto male, le pulizie).

La mia domanda è questa, può l'assemblea decidere di affidare le pulizie a titolo gratuito all'affittuario residente? Se si che maggioranza occorre affinchè il condomino (impre di pulizie) non si opponga e crei problemi?

Grazie anticipatamente per l'aiuto che mi darete e buona Pasqa a tutti

A titolo gratuito e volontario, ma che sia realmente tale, tutti possono svolgere la pulizia delle scale.

Ma detto così, ma che ci guadagna questo condomino che pulisce le scale a titolo gratuito in uno stabile?

Mi sa ed ho il sospetto che c'è qualche cosa che non quadra, ma se realmente così non fosse, onore al merito al volontario.

Buongiorno, ho un quesito da sottoporvi :

In un condominio il 99% dei condomini è propenso ad affiare le pulizie delle scale e del condominio, ad un affittuario residente nel condominio e semplice titolo gratuito con l'unico onere a carico del condominio quello di comprare gli attrezzi e i materiali del caso.

L'unico condomino dissenziente è un condomino titolare di impresa di pulizie (che fino a ieri faceva, molto male, le pulizie).

La mia domanda è questa, può l'assemblea decidere di affidare le pulizie a titolo gratuito all'affittuario residente? Se si che maggioranza occorre affinchè il condomino (impre di pulizie) non si opponga e crei problemi?

Grazie anticipatamente per l'aiuto che mi darete e buona Pasqa a tutti

L'assemblea a maggioranza può deliberare l'incarico di affidare la pulizia ad una qualsiasi impresa e non necessariamente all'impresa del condòmino contrario.

L'assemblea, però, non può deliberare di affidare le pulizie a chi non ha i requisiti.

L'assemblea può soltanto deliberare la cessazione del servizio senza affidare l'incarico a nessuno e ciascun condòmino, se vorrà, in qualità di comproprietario delle parti comuni potrà pulire liberamente e gratuitamente (al pari di chi pulisce casa sua).

Nel tuo caso, invece, a volere pulire è un affittuario e quindi non un comproprietario delle parti comuni.

Se si fa male ne rispondono i proprietari ed a mio avviso, bene fa quel condòmino ad opporsi.

... Ma detto così, ma che ci guadagna questo condomino che pulisce le scale a titolo gratuito in uno stabile?
Ops, ho scritto condomino e non inquilino/conduttore 😉
×