Vai al contenuto
nicola79

Proposta di locazione, come evitare spiacevoli sorprese.

Salve a tutti.

Mi accingo come tanti altri a presentare una proposta di locazione tramite agenzia per l'affitto di un appartamento.

So che una volta presentata non puo' essere piu' ritirata senza perdere la caparra confirmatoria (a me l'agenzia ha chiesto di versare due mensilita'), poichè la proposta è vincolante, ovvero se rifiuto di firmare il contratto che mi viene presentato successivamente dal propretario sono in difetto e percio' perdo cio' che ho versato; ora come faccio a sapere in anticip le clausole che conterra' il contratto che dovro' per forza firmare (ovviamente dopo che il proprietario ha sottoscritto la proposta da me presentata)? Magari potrebbe chiedermi 8 mensilita'anticipate( a parte il deposito ovviamente) o qualche altra stranezza che io non potrei accettare. Da cio' che ho capito quanto piu' specifica è la proposta meglio è . Ragazzi voi avete consigli in merito? Sapete cosa dovrebbe contenere questa proposta di locazione per essere piu' sicuri ed evitare fregature? Grazie.

Nella proposta di locazione fai mettere nero su bianco tutto quello che ti serve. Quindi modalità e tempistica di pagamento del canone, importo deposito cauzionale, preavviso etc etc.

Insomma, fai in modo che sia la più dettagliata possibile.

  • Confuso 1

Semplicemente pretendi di visionare il contratto prima, altrimenti lasci stare. Se hanno problemi è perchè inseriscono magagne dentro, una persona onesta non ha problemi nel farti leggere il contratto.

Poi le agenzie si sa come lavorano "bene".....

  • Mi piace 1
  • Confuso 1
Nella proposta di locazione fai mettere nero su bianco tutto quello che ti serve. Quindi modalità e tempistica di pagamento del canone, importo deposito cauzionale, preavviso etc etc.

Insomma, fai in modo che sia la più dettagliata possibile.

Grazie JerrySM, tuttavia c'è una cosa che proprio non capisco. C'è un appartamento che vorrei prendere in affitto, ho fornito varie referenze all'agenzia (buste paga , contratti di locazione precedenti con relative ricevute di pagamento; tutto in regola); tuttavia l'agenzia insiste che per fare il contratto bisogna prima presentare la proposta di locazione con relativa caparra; ovviamente è strano per me , che se tutto è in regola si deve passare per forza dal precontratto. Voi avete consigli in merito? Ringrazio tutti.

La proposta di locazione è una maniera per assicurasi che non cambiate idea, in tal caso infatti perdereste la caparra e dovreste ugualmente pagare la loro parcella.

Importante è inserire un termine oltre il quale scade la proposta. Se infatti il proprietario ha tempo di decidere se accettarla o meno (dipende se trova qualcuno che gli da di più), voi dopo la firma (e il versamento della caparra) siete vincolati fino allo scadere del termine di validità della proposta stessa. Direi di non andare oltre la settimana, 10/15 gg al massimo.

Una cosa che mi sono dimenticato di dire nel post precedente sono le spese condominiali, fatevi mostrare i consuntivi degli ultimi due anni. Se il proprietario o l'agenzia dovessero farvi storie ...significa che hanno nascosto qualcosa circa il reale importo di tale spese.

La proposta di locazione è una maniera per assicurasi che non cambiate idea, in tal caso infatti perdereste la caparra e dovreste ugualmente pagare la loro parcella.

Importante è inserire un termine oltre il quale scade la proposta. Se infatti il proprietario ha tempo di decidere se accettarla o meno (dipende se trova qualcuno che gli da di più), voi dopo la firma (e il versamento della caparra) siete vincolati fino allo scadere del termine di validità della proposta stessa. Direi di non andare oltre la settimana, 10/15 gg al massimo.

Una cosa che mi sono dimenticato di dire nel post precedente sono le spese condominiali, fatevi mostrare i consuntivi degli ultimi due anni. Se il proprietario o l'agenzia dovessero farvi storie ...significa che hanno nascosto qualcosa circa il reale importo di tale spese.

Grazie x la risposta. In merito alle spese condominiali, il consiglio vale anche nel caso che a contratto viene inserito l importo preciso delle spese?

Mah, io non capisco la pratica del precontratto salvo far guadagnare le agenzie anche in caso che l'affare non vada in porto.

 

Personalmente ho mandato all'inquilino il contratto definitivo per farglielo esaminare, lui l'ha fatto visionare al suo avvocato ed era OK, dunque abbiamo firmato 🙂

Io non verserei una caparra senza visionare il contratto completo, E io sono d'accordo con te. Se pretendono una caparra "confirmatoria2 senza farti leggere il contratto c'è sicuramente la fregatura.

Salve a tutti, io ho firmato una proposta di affitto dopo una visita (appartamento residenziale). Ci siamo tornati qualche giorno dopo per parlare con l'attuale coinquilino, che ci ha mostrato i lavori da fare (sostituire almeno tre finestre che non si chiudono, in una addirittura il muro cade a pezzi!).

L'agente immobiliare che ha seguito la pratica ci ha detto che la proprietaria ha accettato (verbalmente) la nostra proposta, ma che, senza dubbio, avendoci fatto un prezzo molto vantaggioso, non farà i lavori relativi agli infissi.

 

(Ci sarebbero anche i terrazzi da ridipingere, nonché gli interni da imbiancare, ma non so a chi spetti).

 

Ora, se si rifiutasse di sostituire gli infissi, la nostra proposta può essere revocata? Possiamo rifiutarci di firmare il contratto? Grazie a chi mi risponderà.

Se il prezzo è così vantaggioso come dite,sta a voi decidere se vi conviene prendere così come è e pensar voi alla ristrutturazione, Tenendo presente che sulle finestre potreste avere il rimborso del 65% e sugli altri lavori del 50 % (in 10 anni ) Inoltre se vi da la casa imbiancata, così la dovrete rendere. mentre se la imbiancate voi la lascerete come si troverà al momento del rilascio. Diversamente rinunciate alla casa. Per quanto riguarda la possibilità di revocare la proposta, immagino che alla firma della proposta avrete lasciato un deposito. Il mediatore potrà osservare che prima di firmare avete visto come si trovava la casa e quindi facendo la proposta avete accettato lo stato in cui si trovava. Non essendo un difetto occulto rifiuterà di rendervi quanto anticipato.

×