Vai al contenuto
Rincewind

Proposta affitto e assegno circolare come caparra

Buongiorno a tutti,
ho contattato un'agenzia per prendere in affitto un appartamento. Sono un po' nervosa perchè non ho mai utilizzato un'agenzia e spero di non fare passi falsi, essendo ignorante su come funziona. Mi hanno chiesto di portare una caparra (quindi non cauzione, caparra, cioè quella per "fermare" la casa), pari ad una mensilità. Non hanno accettato il bonifico, quindi mi hanno proposto i contanti. Dato che appunto non sono ferrata, è prudente utilizzare i contanti? Ho sentito dire che si può utilizzare l'assegno circolare, è vero?
Sono un po' dubbiosa, sul fatto di fare una proposta. Mi sembra un modo potenzialmente pericoloso per perdere soldi. I proprietari se rifiutano la mia proposta, devono farne un'altra e questa non è detto che sia una proposta decente; al rifiuto, perderei la caparra... Com'è tutelato il candidato inquilino in questi termini? Come posso fare una proposta se non so quasi nulla delle aspettative del proprietario? Scusate, ma nella mia zona è impossibile trovare un privato, si affidano tutti alle agenzie...

L'assegno circolare va benissimo.

 

Che io sappia, l'assegno dovrebbe tenerlo l'agenzia (a garanzia).

 

Se i proprietari rifiutano la proposta, dovrà essere restituito.

 

 

 

 

Modificato da Mosquiton

Ti ringrazio per aver risposto. Ma i proprietari possono fare una controproposta? Se rifiutassi la controproposta io perderei al caparra, giusto?

dunque.

Rincewind dice:

I proprietari se rifiutano la mia proposta, devono farne un'altra e questa non è detto che sia una proposta decente; al rifiuto, perderei la caparra... 

questo è un po' sbilanciato a favore del proprietario.

Quando fermi la casa, la fermi a condizioni immutabili... e accettate.

spurgo dice:

dunque.

questo è un po' sbilanciato a favore del proprietario.

Quando fermi la casa, la fermi a condizioni immutabili... e accettate.

Ti ringrazio per la risposta!

Rincewind dice:

Ti ringrazio per aver risposto. Ma i proprietari possono fare una controproposta? Se rifiutassi la controproposta io perderei al caparra, giusto?

Assolutamente NO.

 

Se fosse come dici tu, basterebbe proporti una cifra esorbitante per farti rifiutare l'offerta e tenersi la caparra.

 

 

 

 

 

 

 

Modificato da Mosquiton
Mosquiton dice:

Assolutamente NO.

 

Se fosse come dici tu, basterebbe proporti una cifra esorbitante per farti rifiutare l'offerta e tenersi la caparra.

 

 

 

 

 

 

 

Grazie per il controesempio. Adesso ho le idee più chiare.

L'assegno è dato per fermare il locale a QUELLA precisa condizione per cui lo offri.

La contrparte puo' accettare e incassare la somma.

O rifiutare e renderti la somma.

 

Se la controparte fa una controproposta, si intavola una trattativa, ma non vai a perdere la somma di cui sopra

×