Vai al contenuto
bichette

Proposta affitto con richiesta tessera Sanitaria.

Salve a tutti voi,

Siccome tante cose sapete cortesemente vi chiedo:

Questi giorni sono in "pour parler" per nuova residenza ed ecco avendo chiesto al Signor locatore un Fac-simile del contratto di affitto affinché io lo posso visionarlo e altrettanto per informazione il locatore mi ha fatto delle richieste cioè desidera referenze sia bancarie e da parte del proprietario attuale e fin qua tutto e normale. Tuttavia quello che mi stupisce e che mi e stato richiesta la tessera Sanitaria la quale le manderò forse scannerizzandola.

La mia domanda sarebbe questa.....

Ma cosa se ne fa della detta tessera ??

Non e che abbia la possibilità di andare a indagare sul mio stato di salute tramite il Ministero ??

E chiederei ancora: fino a che punto vige la privacy in quanto alla salute di una persona ???

Ringrazio per vostri pareri in anticipo intanto vi auguro una buona notte.

Tuttavia quello che mi stupisce e che mi e stato richiesta la tessera Sanitaria la quale le manderò forse scannerizzandola.

La mia domanda sarebbe questa.....

Ma cosa se ne fa della detta tessera ??

Magari per leggerci il codice fiscale

Grazie jerrySM per tuo suggerimento però la motivazione del codice fiscale non e quello, perché lo conosce già.

lA TESSERA SANITARIA EQUIVALE A FOTOCOPIARE il codice fiscale e non può indagare proprio nulla con quella. Mandagli la scansione del codice fiscale....a lui serve quella.

Come già risposto a Jerry il mio codice fiscale e già in possesso di chi l'ha richiesto. Comunque a me interessava di sapere se tramite la carta Sanitaria chiunque potrebbe risalire alla banca dati di questa.

Di nuovo grazie per vostro interessamento.

lA TESSERA SANITARIA EQUIVALE A FOTOCOPIARE il codice fiscale e non può indagare proprio nulla con quella. Mandagli la scansione del codice fiscale....a lui serve quella.

in realta' basta e avanza la comunicazione del codice fiscale per poter fare il contratto (il proprietario non ha titolo per richiedere fotocopia )

D'accordo con i vostri ultimi pareri.

Comunque sorrido perché appunto poiché il codice fiscal l'aveva già. Direi che da parte sua e mossa ridicola perché facendo in questo modo fa nascere sospetto di Dio sa che cosa chiedendomi appunto la tessera Sanitaria con un aria come se ne sapesse lunga.

Una sola curiosità. Quando dite che il codice fiscale è già a conoscenza del proprietario significa che glielo avete comunicato a voce o che gli avete mostrato il tesserino fiscale rilasciato dall'AdE?

Se glielo avete comunicato solo verbalmente non pensate che il proprietario abbia tutto il diritto di chiedere in visione un documento ufficiale che attesti il vostro codice fiscale (come appunto è il tesserino sanitario) come è suo pieno diritto chiedere in visione i vostri documenti d'identità e chiedervene una copia.

In fin dei conti sta affidando a una persona che non conosce un immobile del valore di 100 o 200 mila euro, potrà assicurarsi che ALMENO l'identità di chi si trova davanti sia reale? O no?.

Se per vostri motivi non volete mostragli i vostri documenti gli rispondete di no e ve ne andate, non vedo dove sia il problema.

Caspita la mia domanda iniziale anch'essa era una curiosità la quale non incastra per nulla con il codice fiscale. La mia domanda riguardava solo in quanto al perché la tessera Sanitaria PUNTO.

Guardate gentili utenti, sono Berlinese e in quanto alle cose precise in ogni campo, precisioni d'altronde delle quali per DNA non posso farne a meno, eh beh avrei da raccontarvi palanche di eventi sul comportamento delle persone.

Il mio scopo non era la polemica ma soltanto una curiosità da approfondire….schluss für heute.

Una sola curiosità. Quando dite che il codice fiscale è già a conoscenza del proprietario significa che glielo avete comunicato a voce o che gli avete mostrato il tesserino fiscale rilasciato dall'AdE?

Se glielo avete comunicato solo verbalmente non pensate che il proprietario abbia tutto il diritto di chiedere in visione un documento ufficiale che attesti il vostro codice fiscale (come appunto è il tesserino sanitario) come è suo pieno diritto chiedere in visione i vostri documenti d'identità e chiedervene una copia.

In fin dei conti sta affidando a una persona che non conosce un immobile del valore di 100 o 200 mila euro, potrà assicurarsi che ALMENO l'identità di chi si trova davanti sia reale? O no?.

Se per vostri motivi non volete mostragli i vostri documenti gli rispondete di no e ve ne andate, non vedo dove sia il problema.

certo ovviamente ha tutto il diritto di prendere visione dei documenti (se non si fida)ma non quello di ottenere fotocopia .

Concordo e approvo che l'eventuale nuovo proprietario vuole sapere chi mette in casa sua ed e corretto che abbia tutti diritti di possedere uno specie di curriculum con in originale l'autentica documentazione prima di passare al vero dunque del contratto.

Quando dicevo che il codice fiscale era già in suo possesso mi riferivo al fatto che il locatore aveva in mano da parte mia anche le ultime bollette (nelle quali si trovano tutti dati dell'utente) sia GAS/ENEL/ACQUA includendo poi anche la documentazione del pagamento TARES. Insomma personalmente coscienza pulita sono a posto per tutto e dico tutto ;-)

Poi veda LUI locatore, quanto a me come già detto altre volte, certi affittuari meglio lasciarle perdere, anche se l'affermazione e altrettanto valida per alcuni Padrone di casa.

Scusate il presente annesso anche se non serviva.

certo ovviamente ha tutto il diritto di prendere visione dei documenti (se non si fida)ma non quello di ottenere fotocopia .

Da locatore, ho sempre presentato allo sportello AdE, al momento di registrare i contratti, una fotocopia del documento di identità dei conduttori.

certo ovviamente ha tutto il diritto di prendere visione dei documenti (se non si fida)ma non quello di ottenere fotocopia .

ovviamente questo è fuori discussione, se uno non vuole fare la fotocopia dei propri documenti per prendere in affitto un appartamento (magari pure col box) per 4 + 4 anni è liberissimo di farlo, ci mancherebbe altro. Prima o poi un locatore che accetta di affittagli il suo appartamento del valore di qualche centinaia di miglia di euro senza neanche avere copia dei documenti lo troverà. Si trovano locatori che fanno entrare inquilini senza firmare nessun contratto o senza neanche pagare la mensilità vuoi che non se ne trovi uno disposto a farlo senza neanche avere la copia dei documenti d'identità.

 

Poi magari non si fanno problemi a lasciare la copia al centro commerciale per attivare la sim del telefonino o per fare la tessera punti del supermercato. Ma al locatore bbbbrrrrrrr non sia mai detto.

😂

la cosa e' ben diversa per la sim e' la legge che autorizza i gestori a richiedere fotocopia . per la tessera punti niente fotocopie .

 

- - - Aggiornato - - -

 

ovviamente questo è fuori discussione, se uno non vuole fare la fotocopia dei propri documenti per prendere in affitto un appartamento (magari pure col box) per 4 + 4 anni è liberissimo di farlo, ci mancherebbe altro. Prima o poi un locatore che accetta di affittagli il suo appartamento del valore di qualche centinaia di miglia di euro senza neanche avere copia dei documenti lo troverà. Si trovano locatori che fanno entrare inquilini senza firmare nessun contratto o senza neanche pagare la mensilità vuoi che non se ne trovi uno disposto a farlo senza neanche avere la copia dei documenti d'identità.

 

Poi magari non si fanno problemi a lasciare la copia al centro commerciale per attivare la sim del telefonino o per fare la tessera punti del supermercato. Ma al locatore bbbbrrrrrrr non sia mai detto.

😂

la cosa e' ben diversa per la sim e' la legge che autorizza i gestori a richiedere fotocopia
Quindi al commesso che potrebbe utilizzarla per attivare altre 10, 20, 100 sim a tuo nome e venderle ad altrettanti sconosciuti non ti faresti problemi a lasciarla, ma ad un proprietario che ti consegna in affitto un appartamento di qualche centinaia di migliaia di euro no ...a si è vero il locatore è disonesto e sicuramente la userebbe per chissà quali illeciti. Il commesso dell'iper lui no, lui è sicuramente affidabile. Senza contare poi che quando c'era l'bbligo di presentare la cessione di fabbricato i vigile nel mio paese chiedevano copia dei documenti del locatore e conduttore, per cui ero obbligato a farmeli lasciare. Se erano stranieri volevano anche gli originali in visione.
una curiosita ma le fotocopie di documenti tutelerebbero maggiomente il locatore ? direi proprio di no quindi a cosa servono al locatore le fotocopie dei documenti ?
direi proprio di si. Sopratutto quando si è convocati nella caserma dei carabinieri servono a dimostrare che la persona che hanno arrestato all'interno del tuo appartamento non è la stessa a cui hai affittato l'appartamento, anche se usava lo stesso nome. E magari eviti che ti mettano sotto sequestro l'appartamento. un'altra curiosità, ma tu hai mai affittato un appartamento?

il fatto e' che al commesso DEVO dare la fotocopia senn'o niente sim . al proprietario devo solo dare i miei dati .ed eventualmente gli estremi del doumento ma non le fotocopie.

"ma tu hai mai affittato un appartamento?" si ,e nessuno mi ha mai chiesto fotocopie documenti ,e' sempre bastato e avanzato la visione dei documenti per estrapolare i dati per la compilazione del contratto .

Se è per questo oggi, e prima non avveniva, devi anche consegnare all'AdE la certificazione energetica. Personalemtne ho affittato e stesso l'inquilino mi ha portato le fotocopie dei documenti. Se l'inquilino ha la coscienza pulita non ha nessun problema a farti le fotocopie, onestamente mi guarderei bene dall'affittare ad una persona che si fa il problema nel darmi i suoi documenti, legge o non legge che lo preveda. La casa è mia......e anche il c@@o......quindi se permetti meglio pararselo un pò....

non capisco questo fatto di dover avere le fotocopie dei documenti dell'inquilino . le fotocopie cosa garantiscono ? che ti pagheranno sempre l'affitto?,che terranno la casa in ordine ?,che si comporteranno bene con gli altri condomini ?.

 

- - - Aggiornato - - -

 

io sono una persona perbene eppure non vado seminando in giro le fotocopie dei miei documenti (che ne so l'uso che le persone potrebbero farne )anzi sono proprio le forze dell'ordine a consigliar di rilasciare fotocopie solo a chi e' titolato dalla legge a ottenerle .

Permettete......o non capisco quale problema vi fate per la consegna dei documenti perché al momento opportuno darete quello che e stato chiesto dal locatore al futuro inquilino il quale consegnerà tutto in originale, poi il proprietario farà le sue fotocopie e buona notte finché non si arriva al contratto vero e proprio.

Quante storie fotocopie o no, caspiterina anche l'inquilino farà le sue indagini sul locatore prima delle firme poiché quelle fatte non si torna indietro.

Ha mille volte ragione Wolverine scrivendo, quando un inquilino ha la coscienza a posto, non serve fare tutte queste storie perché quando e cosi tutto fila liscio e va a buon porto.

Notte a tutti voi ;-)))

Permettete......o non capisco quale problema vi fate per la consegna dei documenti perché al momento opportuno darete quello che e stato chiesto dal locatore al futuro inquilino il quale consegnerà tutto in originale, poi il proprietario farà le sue fotocopie e buona notte finché non si arriva al contratto vero e proprio.

Quante storie fotocopie o no, caspiterina anche l'inquilino farà le sue indagini sul locatore prima delle firme poiché quelle fatte non si torna indietro.

Ha mille volte ragione Wolverine scrivendo, quando un inquilino ha la coscienza a posto, non serve fare tutte queste storie perché quando e cosi tutto fila liscio e va a buon porto.

Notte a tutti voi ;-)))

ma il fatto che uno abbia la coscienza a posto mica significa per questo dare le fotocopie dei propri documenti a chicchessia . (cosa ne so che utilizzo ne fara' il proprietario di dette fotocopie ? ovvero in che mani potrebbero finire dette fotocopie ? ) il problema non e' dare le fotocopie ma la tutela dell'utilizzo di dette fotocopie .

Visto che non esiste una legge che obbliga l'inquilino a fornire copia dei propri documenti ma neanche ne esist una che vieta al locatore di farne richiesta direi che la discussione può anche terminare qui. Ognuno resta della propria opinione, giusta o sbagliata che sia fa parte del libera trattativa che regola i rapporti tra locatore e conduttore.

Quindi se a te, futuro inquilino, il tuo futuo locatore chiederà copia dei tuoi documenti d'identità sappi che sei liberissimo di rifiutare, come del resto il locatore è liberissimo di rifiutare di darti in locazione il suo immobile. Se vuoi sentirti più tutelato puoi a tua volta fare richiesta di avere copia dei suoi documenti, nessuno lo fa ma non ci vedrei niente di male.

Detto questo, se posso permettermi un consiglio da locatore, io vi direi di fare sempre una copia dei documenti da tenere allegati al contratto (insieme a copia della busta paga o dell'ultima dichiarazione dei redditi). Magari, anzi sicuramente, nel 99,99% dei casi non vi servirà a niente, ma nella malaugurata ipotesi vi debbano servire ...ringrazierete il cielo di averli chiesti.

Lasciami sorridere Giuseppina, a dire vero non sono io a farla lunga, poiché sono le altre risposte le quali hanno ingranato la vicenda delle fotocopie.

Se ben hai letto la mia domanda iniziale, essa era soltanto una mia curiosità del perché mi fu richiesta la tessera Sanitaria allora che il mio codice fiscale era già in mano del Signor locatore ?

E siccome ne sapete tanto di più di me, a quest'ora sono contenta perché la risposta centrata tramite voi l'ho trovata tante risposte fa ;-)))))))))))))))))))

Ecco tutto !!

×