Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Dario100

Problemi per lampada in terrazzo

Salve a tutti. Da qualche giorno ho iniziato dei piccoli lavori nella nuova casa. Sfruttando una scatola elettrica già esistente sul terrazzo ho installato una lampada. A quanto pare la cosa ha destato scalpore..

Dopo neanche un'ora si è presentato una delle "rappresentanti del condominio" per comunicarmi che tutto il palazzo non ha luci a vista in terrazzo e quindi di spostarla sotto il parapetto del balcone. Il regolamento di condominio, da profano in queste cose, non pare dica niente circa i punti luci sul terrazzo. Sicuramente chiederò chiarimenti all'amministratore di condominio ma farebbe piacere anche il parere di qualche utente esperto del forum.

Grazie in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve a tutti. Da qualche giorno ho iniziato dei piccoli lavori nella nuova casa. Sfruttando una scatola elettrica già esistente sul terrazzo ho installato una lampada. A quanto pare la cosa ha destato scalpore..

Dopo neanche un'ora si è presentato una delle "rappresentanti del condominio" per comunicarmi che tutto il palazzo non ha luci a vista in terrazzo e quindi di spostarla sotto il parapetto del balcone. Il regolamento di condominio, da profano in queste cose, non pare dica niente circa i punti luci sul terrazzo. Sicuramente chiederò chiarimenti all'amministratore di condominio ma farebbe piacere anche il parere di qualche utente esperto del forum.

Grazie in anticipo.

Se il Regolamento di Condominio Contrattuale non vieta espressamente l'installazione di lampade nel terrazzo, puoi tranquillamente posizionarla dove vuoi, eccetto ad un eventuale sottobalcone del proprietario superiore, fatto salvo con il suo consenso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie mille per la sua risposta. Non resta che sentire l'opinione del nostro amministratore di condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie mille per la sua risposta. Non resta che sentire l'opinione del nostro amministratore di condominio.
Se il RdC non prevede nulla, non è necessaria nessuna opinione ne permesso da parte dell'amministratore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dario ... l'amministratore non può dare "permessi" di nessun tipo. O una cosa è vietata, oppure se ha bisogno di autorizzazione, l'unica che possa darla è l'ASSEMBLEA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ho chiamato l'ufficio del amminstratore. Pare che 10 anni fa ad una assembla si decise, verbalmente, niente di trascritto, di mettere le luci sotto il livello del parapetto per evitare di dover scegliere lo stesso modello per tutto il condominio. Essendo noi gli unici ad averla in vista saremmo "non conformi" al resto della facciata. Ha senso tutto ciò? Ammetto d'essere abbastanza stupito da tutto ciò...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho chiamato l'ufficio del amminstratore. Pare che 10 anni fa ad una assembla si decise, verbalmente, niente di trascritto, di mettere le luci sotto il livello del parapetto per evitare di dover scegliere lo stesso modello per tutto il condominio. Essendo noi gli unici ad averla in vista saremmo "non conformi" al resto della facciata. Ha senso tutto ciò? Ammetto d'essere abbastanza stupito da tutto ciò...
Una decisione a voce non vale assolutamente nulla, ed anche fosse stata approvata a maggioranza e scritta a verbale sarebbe nulla in quanto per essere valida nelle parti private come è un balcone la delibera deve essere approvata all'unanimità con 1000/1000

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho chiamato l'ufficio del amminstratore. Pare che 10 anni fa ad una assembla si decise, verbalmente, niente di trascritto, di mettere le luci sotto il livello del parapetto per evitare di dover scegliere lo stesso modello per tutto il condominio. Essendo noi gli unici ad averla in vista saremmo "non conformi" al resto della facciata. Ha senso tutto ciò? Ammetto d'essere abbastanza stupito da tutto ciò...

se dieci anni fa qualcuno decise qualcosa, sarebbe valido (se fosse scritto da qualche parte)solo per coloro che decisero.

 

come ha poi detto tullio, nessuno può decidere per cose nella tua proprietà privata.

o c'è un regolamento contrattuale che vieta ciò, oppure ci vuole una decisione all'unanimità dei condomini (1000/1000).

 

poi decidi tu se adattarti o resistere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie ancora a tutti per le risposte. La resistenza a questa luce è forte anche dal mio amministratore. Mi è stato detto che la consuetudine "fa stato tra le parti". Nessuno a luci a vista ed è sempre stato così... Oltre a eventuali ripicche rischio qualcosa a tenere la luce?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie ancora a tutti per le risposte. La resistenza a questa luce è forte anche dal mio amministratore. Mi è stato detto che la consuetudine "fa stato tra le parti". Nessuno a luci a vista ed è sempre stato così... Oltre a eventuali ripicche rischio qualcosa a tenere la luce?
Rischi una causa su richiesta dei condomini che vorrebbero far rispettare una regola che non esiste, sempre che i condomini se la sentiranno di adire al Giudice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×