Vai al contenuto
vinkuke83

Problemi con scarico lavello cucina

Salve a tutti, ho un problema che mi si presenta per il secondo anno consecutivo.

Abito in un condominio di appartamenti a schiera di 14 unità, il mio è il primo all'angolo. Il problema è lo scarico del lavello della cucina che si intasa. L'anno scorso sono intervenuti due idraulici, che non hanno risolto il problema perché entrambi dissero che era molto lontano dall'appartamento. Il secondo idraulico mi consigliò di chiamare una ditta di spurghi perché con la loro attrezzatura avrebbero risolto l'occlusione. Effettivamente li chiamai ed hanno risolto. Il problema era ad una distanza di circa 3 appartamenti dal mio, quindi circa 15/20 mt.

Ho interpellato l'amministratore spiegando il problema e lui se ne lava le mani dicendo che il problema è solo mio e non è condominiale perché in questo caso dovevano lamentarsi anche altri condomini e che quindi gli interventi devo pagarli da me. A distanza di un anno sono punto e daccapo.

Possibile secondo voi che il problema a questa distanza non sia condominiale? Ho bisogno di un consiglio da un esperto!! Grazie a tutti

L'impianto è condominiale fino alla diramazione alle singole unità immobiliari (art. 1117 cc). Anche se tu sei il proprietario dell'ultima villetta, se il problema è sulla condotta principale (anche se di tua sola utilità), quell'impianto è comune e tutti devono partecipare alla spesa per la soluzione del problema. Segnala ufficialmente all'amministratore, meglio per raccomandata, che desideri fare una video ispezione per verificare se il problema sia condominiale o privato e avvisalo che se fosse condominiale la fattura dovrà essere pagata dal condominio suddividendo la spesa tra tutti coloro che sono collegati alla condotta principale.

Grazie mille per le delucidazioni. Io sospettando che il problema fosse condominiale ho chiamato almeno un paio di volte l'amministratore e le risposte sono state: "è un problema tuo" e "cavatela da solo". Ora gli ho scritto una mail con riferimento all'articolo del codice civile che gentilmente lei mi ha segnalato. In caso di risposta ancora negativa cosa dovrei fare? Denunciarlo?

Lascia perdere le denunce, piuttosto se non ti risponde fai la raccomandata dicendogli che se entro tot giorni non ci pensa lui, provvederai tu a far fare la videoispezione e in base all’esito ti muoverai di conseguenza.

Grazie ancora. Dopo la seconda mail non risposta gli ho telefonato. Dopo una breve discussione ha detto che mi invierà ditta spurghi e che poi "dovrò dare conto al condominio"....

Spesso nelle villette a schiera i singoli proprietari fanno installare delle valvole di non ritorno così quando si forma una occlusione che rallenta il deflusso a valle degli scarichi, questi tendano ad andare a ritrovo verso monte dove trovano sfogo sfogo in quelle villette che non hanno la valvola.

×