Vai al contenuto
Leo Laguna

Problemi con Lavori Straordinari

Il "problema" è il seguente:

 

A Gennaio 2013 vengono deliberati i lavori straordinari per le facciate, a Giugno 2013 iniziano e a Settembre 2013 finiscono.

Il direttore dei lavori consegna un fine lavori all'amministratore con relativa contabilità a fine Settembre 2013, nel frattempo a Luglio 2013 viene svolta la classica assemblea ordinaria per approvazione preventivo anno 2013/2014 e consuntivo 2012/2013 in più viene deliberato una variazione di 10.000€ sui lavori non previsti ma comunque riconosciuti e accettati dall'assemblea.

 

L'amministratore, anche se in possesso del fine lavori fatta a fine settembre 2013 aspetta Luglio 2014 per convocare un unica assemblea ordinaria per approvazione consuntivo ordinario 2013/2014 e consuntivo finale dei lavori straordinari.

 

Nell'ultima assemblea visto i casini della contabilità fatta dall'amministratore, classico furbetto per mangiarci sopra, i condomini ad una unanimità decidono di revocarlo e contestualmente nominare il sottoscritto che accetta l'incarico, in più non approvano ne consuntivo dell'ordinario 2013/2014 ne quello dei lavori straordinari.

 

Ieri si presenta il titolare dell' Impresa minacciandomini di D.I. verso il condominio per la parte ancora non corrisposta, io gli faccio presente che non posso esigere tale importo dai condomini perchè ancora il consuntivo non è stato approvato!!!!

 

Secondo un ragionamento terra terra credo di essere nel giusto o sbaglio!!!! Anche perchè gli faccio notare, che il suo caro amico amministratore che gli ha affidato l'incarico per i lavori da settembre 2013 anche se ha ricevuto regolare fine lavori dal DD.LL. ha aspettato Luglio 2014 per comunicarlo ai condomini!!!

 

Grazie Leonardo

 

...Ieri si presenta il titolare dell' Impresa minacciandomi di D.I. verso il condominio per la parte ancora non corrisposta, io gli faccio presente che non posso esigere tale importo dai condomini perchè ancora il consuntivo non è stato approvato!!!!

Se l'amministratore pro-tempre (ex amministratore) ha stipulato un contratto con l'Impresa, il contratto va rispettato.

Poco importa al titolare d'impresa delle beghe interne; se il consuntivo non fosse approvato perchè c'è stata appropriazione indebita di denaro l'Impresa non dovrebbe essere mai pagata?

 

Secondo un ragionamento terra terra credo di essere nel giusto o sbaglio!!!! Anche perchè gli faccio notare, che il suo caro amico amministratore che gli ha affidato l'incarico per i lavori da settembre 2013 anche se ha ricevuto regolare fine lavori dal DD.LL. ha aspettato Luglio 2014 per comunicarlo ai condomini!!!

Sbagli. Come sopra, se sono stati rispettati i patti non è un problema dell'impresa la mancata comunicazione tra amministratore e amministrati.

Se i condòmini ritengono di aver subìto un danno dal comportamento dell'amministratore, è su questi che devono rivalersi e richiedere il risarcimento.

mi sa tanto che hai torto ,i lavori sono stati fatti e vanno pagati .

mi sa tanto che hai torto ,i lavori sono stati fatti e vanno pagati .

il problema che i condomini vogliono contestare parte dei lavori che il direttore dei lavori ha indicato ma in realtà non sono stati eseguiti, infatti su tale porzioni di lavori lo stesso direttore dei lavori non ha nessuna documentazione fotografica a riguardo.... In tutto questo ho omesso di dire che ancora il passaggio delle consegne non è avvenuto!!!!! Infatti domani mi recherò dal legale per provvedimento giudiziario ex art. 700

quando vi siete resi conto che detti lavori non erano stati eseguiti ?

quando vi siete resi conto che detti lavori non erano stati eseguiti ?

I condomini l'hanno notato a Luglio 2014, quando hanno visto per la prima volta il fine lavori inviato per la convocazione!!!

il problema che i condomini vogliono contestare parte dei lavori che il direttore dei lavori ha indicato ma in realtà non sono stati eseguiti...

Allo stato attuale risulta soltanto un lavoro eseguito come da contratto ed avallato dal direttore ai lavori che è il consulente di parte del condominio.

Il resto è tutto da dimostrare e finchè non verranno accertate responsabilità, individuati i responsabili e sentenziati eventuali risarcimenti di danni al condominio da parte dei responsabili, l'impresa ha tutto il diritto di richiedere il pagamento come da contratto e fare decreto ingiuntivo.

Allo stato attuale risulta soltanto un lavoro eseguito come da contratto ed avallato dal direttore ai lavori che è il consulente di parte del condominio.

Il resto è tutto da dimostrare e finchè non verranno accertate responsabilità, individuati i responsabili e sentenziati eventuali risarcimenti di danni al condominio da parte dei responsabili, l'impresa ha tutto il diritto di richiedere il pagamento come da contratto e fare decreto ingiuntivo.

Leonardo, mi ritrovo perfettamente in quello che dici, il problema è che io oggi allo stato attuale non avendo nessun documento ufficiale in mano, dato che il passaggio delle consegne ancora non è avvenuto.... Come posso chiedere rate per lavori straordinari basandomi su quello che mi viene detto verbalmente dai singoli condomini!!!????

Leonardo, mi ritrovo perfettamente in quello che dici, il problema è che io oggi allo stato attuale non avendo nessun documento ufficiale in mano, dato che il passaggio delle consegne ancora non è avvenuto.... Come posso chiedere rate per lavori straordinari basandomi su quello che mi viene detto verbalmente dai singoli condomini!!!????

Parla con l'impresa.

Spiega la situazione e chiedi copia del contratto.

Spiega anche che i condòmini vogliono contestare il lavoro per via giudiziale.

Magari l'impresa è consapevole è troverete un accordo stragiudiziale.

×