Vai al contenuto
gis

Problema pratico per lavori balconi aggettanti - help me

Salve, amministro un condominio dotato di balconi aggettanti. Vista la giurisprudenza, tali strutture non sono considerate parti comuni. Pertanto, sulla base di queste considerazioni, ritengo che l'assemblea non abbia potere decisionale. In sostanza è successo che gli intonaci dei frontalini dei balconi aggettanti sono caduti a piano terra nel giardino privato di un condomino . I vigili del fuoco, una volta intervenuti, hanno inibito l'acceso al proprietario del giardino. Il condomino danneggiato ha diffidato tutti i proprietari dei balconi e chiede il loro immediato intervento volto a sistemare i balconi oltre al risarcimento per non potere usare il giardino.

Inoltre il danneggiato ha precisato che visto che è stato inibito l'accesso nel giardino , consentirà l'accesso per eseguire i lavori solo se ci sarà la volontà di tutti i proprietari dei balconi situati lungo la verticale . Al contrario, negherà l'accesso nel giardino visto il potenziale pericolo provocato dai balconi che non verranno ristrutturati e la responsabilità già accertata dai vigili.

I proprietari dei balconi come dovrebbero organizzarsi per fare i lavori? Io in qualità di amministratore che devo fare ? Grazie

i vigili del fuoco, di norma, dopo un intervento di quel tipo inviano una relazione al comune il quale può emettere un'ordinanza per rimuovere ad horas lo stato di pericolo.

se l'ingiunzione o l'ordinanza non ti è arrivata come amministratore sei quasi fuori responsabilità (... i frontalini sono una brutta rogna ...) e se è arrivata ai singoli è un loro problema.

a noi per un fatto analogo è stata emessa un'ordinanza al condominio per l'eliminazione del pericolo ed in assemblea abbiamo deciso che i frontalini li avremmo trattati come spesa di parti comuni (non hanno fregi particolari, ma riprendono il rivestimento e la tinta delle fasce marcapiano e li consideriamo sempre parti comuni).

i proprietari dei balconi si dovranno organizzare in autonomia con ditte di loro gradimento.

Alla luce dei riferimenti giurisprudenziali che trovi al "solito" link,:

 

http://www.condomini.altervista.org/BalconiProprieta.htm

 

I proprietari "devono" intervenire per la riparazione dei loro balconi, l'amministratore può fare da collegamento, minacciando coloro che tergiversano, che verrà emesso decreto ingiuntivo se non parteciperanno ai lavori e alle spese dichiarate improrogabili dai vigili del fuoco.

 

Il proprietario del giardino non può opporsi all'installazione dei ponteggi necessari per i lavori e non può richiedere nessun indennizzo se non il ripristino di eventuali danni, leggi al "solito" link:

 

http://www.condomini.altervista.org/IndennizzoPonteggi.htm

i vigili del fuoco, di norma, dopo un intervento di quel tipo inviano una relazione al comune il quale può emettere un'ordinanza per rimuovere ad horas lo stato di pericolo.

se l'ingiunzione o l'ordinanza non ti è arrivata come amministratore sei quasi fuori responsabilità (... i frontalini sono una brutta rogna ...) e se è arrivata ai singoli è un loro problema.

a noi per un fatto analogo è stata emessa un'ordinanza al condominio per l'eliminazione del pericolo ed in assemblea abbiamo deciso che i frontalini li avremmo trattati come spesa di parti comuni (non hanno fregi particolari, ma riprendono il rivestimento e la tinta delle fasce marcapiano e li consideriamo sempre parti comuni).

Grazie. I vigili hanno comunicato a me , al Comune e alla prefettura, l'avvenuto sopralluogo, l'esistenza del pericolo. Pertanto, invitano tutti i destinatari sopra indicati a prendere uteriori provvedimenti al fine di prescrivere ai soggetti interessati l'adozione immediata di tutti i provvedimenti necessari a rimuovere il pericolo

Grazie. I vigili hanno comunicato a me , al Comune e alla prefettura l'avvenuto sopralluogo, l'esistenza del pericolo, pertanto invitano tutti i destinatari a prendere uteriori provvedimenti al fine di prescrivere ai soggetti interessati l'adozione immediata di tutti i provvedimenti necessari.

manda una diffida a tutti i proprietari dei balconi nel rispetto dell'ordinanza emessa dai vigili del fuoco intimandogli di provvedere immediatamente alla sistemazione dei loro balconi

concordo con quanto detto da josefat.

aggiungi anche che se non addiverranno ad una soluzione in tempi opportunamente rapidi, ti vedrai costretto a dar corso ai lavori necessari per far cessare il pericolo con ditte da te scelte e con addebito delle spese ai singoli (magari controlli anche il cornicione).

×