Vai al contenuto
Tek

Problema in condominio con un cane lasciato libero e senza museruola

Salve, sono uno studente e da un paio di mesi ho affittato un casa in un multicondominio. Da un mesetto circa ho problemi con un condomino (abitiamo nello stesso palazzo, ma a due piani differenti), che possiede un cane di grosse dimensioni, un rottweiler, e lo lascia libero, senza guinzaglio e museruola (come la legge impone) nelle parti comuni e anche all'interno del palazzo stesso. Il cane è anche un po' aggressivo: una volta stavo uscendo dal portone e sembrava volermi rincorrere, un'altra volta me lo sono trovato davanti all'ascensore, abbaiando, senza che il padrone stesse vicino. Premetto che in passato ho anche avuto una brutta esperienza con un cane, quindi oggi ho un po' di timore. Altre due considerazioni: nel mio condominio è proprio un fare comune lasciare i cani senza guinzaglio e museruola, inoltre i padroni del cane di cui sopra sono un po' "fuori controllo", infatti hanno più volte, da quel che mi hanno detto, causato problemi di vario tipo al condominio. Quello che vi chiedo è se potete indirizzarmi in qualche modo per risolvere questa situazione. E' davvero fastidioso scendere e trovare un cane enorme che ti corre incontro urlando, e il padrone, quando una volta ho cercato di parlarci gentilmente, ha anche cominciato una discussione, perchè in molti si lamentano del cane. Cosa mi consigliate di fare? Io avevo pensato di rivolgermi all'amministratore, chiedendo di far inserire all'interno del condominio un regolamento con la copia della legge che impone l'obbligo di guinzaglio corto e museruola (e farlo presente a tutti alla prima assemblea), nonchè di far richiamare i padroni del rottweiler. Ma se non si risolvesse? C'è altro che si può fare di concreto? Grazie mille a tutti. 🙂

In realta' la legge impone o il guinzaglio o la museruola , entrambi sono previsti per casi particolari o se richiesti dall' autorita'.

Io ho vissuto un'esperienza simile, ti capisco, fai una foto al cane, anche più di una volta e rivolgiti prima all'amministratore che magari prova a parlargli, se non si risolve chiedigli per tutela delle persone del Condominio e delle aree comuni e norme igieniche di rivolgersi alle autorità con le tue foto...

Tek, giusto per non lasciare adito a lamentele per scarsa sensibilità, un passaggio assembleare dove ricorderai a tutti quanti che le leggi ci sono e vanno rispettate (guinzaglio corto e museruola).

Infine paleserei all'assemblea che hai paura dei cani, quindi non tollererai più cani in libertà, ed ogni proprietario sarà chiamato a rispondere delle sue responsabilità laddove se ne concretizzasse la necessità.

Poi vai di denuncie ai Carabinieri: vedrai che tra carabinieri e polizze assicurative, i proprietari dei cani pericolosi si piegheranno a comportamenti più ligi e rispettosi del prossimo.

Io ho vissuto un'esperienza simile, ti capisco, fai una foto al cane, anche più di una volta e rivolgiti prima all'amministratore che magari prova a parlargli, se non si risolve chiedigli per tutela delle persone del Condominio e delle aree comuni e norme igieniche di rivolgersi alle autorità con le tue foto...

Si, l'idea delle foto è buona. Ne farò qualcuna per quando andrò a parlare con l'amministratore. 🙂

Purtroppo il vicino non è una persona comprensiva. Per dirvi: la prima volta che l'ho incontrato con il cane sciolto, io mi sono fermato (la strada era stretta) e il vicino di per se (senza che io dicessi niente, mi ero solo fermato, e lui ha capito che io avevo timore del cane) ha cominciato a fare storie, dicendo che il cane (un rottweiler che urla) "non mangia mica le persone". Per farvi capire che non è una persona con cui si può discutere.
La persona sarà non comprensiva alle parole ma forse alla Sentenza sarà più comprensivo;

 

Cass., sez. IV Penale, sentenza n. 4672 del 03/02/2009

Il cane va tenuto al guinzaglio e con la museruola anche nel giardino condominiale perchè se l’animale aggredisce un condomino, il proprietario sarà ritenuto responsabile di averlo lasciato libero. Questo è in sintesi l'enunciato della Corte di Cassazione con la sentenza n. 4672 del 3 febbraio 2009.

(Nella specie, la Cassazione ha confermato la condanna per lesioni colpose inflitta dal tribunale di Catania che aveva considerato «colpevole il proprietario per avere lasciato libero l’animale e omesso di custodirlo nel cortile condominiale, dove si trovavano altre persone, tenuto conto anche della mole dell’animale».)

E' difficile che uno non comprensivo comprenda una sentenza.

Fallo convocare in caserma o commissariato.

o, in alternativa, fatti prestare per un paio di giorni George, il cane più grande del mondo 2010, un Alano che vive in Arizona, pesa 104 chili, è lungo più di 2 metri e alto al garrese 1 metro e 20.

Sono certo che, indipendentemente dal suo carattere, mette una certa soggezione.

Sempre consigli intelligenti da tomm.

o, in alternativa, fatti prestare per un paio di giorni George, il cane più grande del mondo 2010, un Alano che vive in Arizona, pesa 104 chili, è lungo più di 2 metri e alto al garrese 1 metro e 20.

Sono certo che, indipendentemente dal suo carattere, mette una certa soggezione.

Io non credo di poter andare in assemblea, in quanto sono solo un affittuario. Posso però riferire le mie lamentale all'amministratore, vero? Cioè, è nei miei diritti?

Meglio col tuo proprietario, pure facendo carte false e lasciando intendere che potrebbe saltare la prosecuzione della locazione.

Ma dopo questo passaggio obbligato e dovuto nei confronti del proprietario-locatore, se nulla di positivo accadrà, ritienti libero di agire come meglio preferisci per la tutela della tua incolumità e nel tuo interesse personale.

Hai avvisato tutti... quindi a questo punto sei liberissimo di attaccare direttamente chiunque ti complichi l'esistenza.

Sempre consigli intelligenti da tomm.

Grazie: se c'è uno che sa riconoscere l'ironia, questo sei tu.

×