Vai al contenuto
webfinderforyou

Problema due utenze con lo stesso citofono

Buongiorno, nel 2014 ho acquistato una casa che risulta essere un ex locale tecnico e successivamente sanata dall’ ex proprietario. All’interno dell’appartamento ho già trovato il citofono funzionante. Dopo un po’ di tempo ho capito che allo stesso citofono è collegato anche un ufficio posto nei garages…. Ho chiesto spiegazioni in merito all’amministratore, il quale mi ha detto che secondo lui l’impianto del mio citofono è stato fatto dall’ex proprietario attaccandosi all’ufficio del garage che è nel palazzo da prima della costruzione di casa mia; e che quindi le spese per creare una nuova linea sono a carico mio. Ieri sono andato nell’ufficio in questione ed ho chiesto spiegazioni, ma loro non sanno nulla perché hanno comprato da soli due anni, evidentemente prima c’era un altro ufficio. A quanto pare siamo due unità con lo stesso citofono.…evidentemente i due impianti sono collegati…non si è capito chi si stato…. A questo punto non so piu’ cosa fare… devo essere io, a spese mie a rifare l’impianto che collega il mio appartamento al tutti i cancelli? oppure deve essere l’amministratore che deve far effettuare questo lavoro? Come posso tutelarmi???

ciao

 

chi lo faccia fare è secondario, ma a chi addebitarne il costo tra te e l'ufficio, è una cosa che dovete regolare tra voi, magari trovando un compromesso, visto che non siete in grado di accertare chi ha unificato i due impianti. Ma, sulla placa citofonica, c'è spazio ?

purtroppo no....della mia scala no..ma in quello esterno sono presenti altre placche citofoniche delle altre scale...e lì c'è un un pulsante libero. Comunque non è un lavoro che posso fare io...non mi sogno di smontare il citofono ...si deve chiamare un elettricista..

Prima di parlare chi deve pagare bisogna capire cosa c'è da fare. Serve obbligatoriamente un elettricista. Di solito un amministratore proattivo non ha di questi problemi.

Salve a tutti! Ho parlato con l'amministratore, mi ha detto che questo non è un problema condominiale. Secondo lui, io e l'ufficio dobbiamo pagare l'elettricista a spese nostre! Devo crederci?? Per me è assurdo che io debba pagare per una cosa del genere!

Salve a tutti! Ho parlato con l'amministratore, mi ha detto che questo non è un problema condominiale. Secondo lui, io e l'ufficio dobbiamo pagare l'elettricista a spese nostre! Devo crederci?? Per me è assurdo che io debba pagare per una cosa del genere!
Devi metterti d'accordo con il proprietario dell'ufficio, far fare il lavoro e pagare la spesa voi due, direi al 50%, perchè questo? Probabilmente il vecchio proprietario delle due u.i. ha unito su una linea sola questi due citofoni per sua comodità, oppure ne ha aggiunto un citofono su una della due unità immobiliari creando di fatto, con la vendita separate a due persone diverse queste due u.i., una servitù del padre di famiglia (--> art. 1162 cc), per giusto prima di vendere avrebbe dovuto mettere tutto a posto, per cui, o trovate il venditore e/o vecchio proprietario e fate fare il lavoro a lui, oppure fate come ho detto in precedenza e spesa a metà ciascuno ed eventualmente, se ne vale la pena, chiedete un risarcimento all'ex proprietario unico delle due u.i.

Salve, non credo che il vecchio proprietario abbia fatto collegamenti strani ...probabilmente sara' il vecchio proprietario dell'ufficio ubicato nei garage ad essersi collegato al mio citofono...sapete se c'e' qualche articolo del codice che possa chiarirmi su a chi tocca questa spesa? Per me se ne dovrebbe occupare totalmente il condominio...grazie mille x il tempo dedicatomi

qualcuno può darmi un chiarimento su a chi tocca questa spesa? grazie ;-)

Dividete la spesa tra i due proprietari al 50%.

Dividete la spesa tra i due proprietari al 50%.
Sono d'accordo con te Nicola, forse webfinderforyou non si era accorto che lo avevo già suggerito.

Grazie mille per il consiglio, tuttavia ho letto sul web quanto segue: "CITOFONI. Cose e servizi comuni di edifici impianti comuni Codice civile art. 1117 Codice civile art. 1123 Nel sistema di comunicazione tra ciascun appartamento condominiale e l'esterno(citofono) possono distinguersi parti comuni (il quadro esterno e comunque tutta la parte dell'impianto che precede la diramazione dei cavi in direzione delle singole unità abitative) e parti di proprietà esclusiva dei singoli condomini". Ora sulla base di questo sono sempre piu convinto che questa spesa e' condominiale, il mio citofono funziona benissimo e anche quello dell'ufficio in garage...non si riesce a capire il punto dove queste due utenze sono collegate assieme...il lsvoro 'di splittamento dovrebbe essere fatto a valle..e quindi nel quadro esterno...e quindi per me e' una spess condominiale...voi che ne pensate?

Grazie mille per il consiglio, tuttavia ho letto sul web quanto segue: "CITOFONI. Cose e servizi comuni di edifici impianti comuni Codice civile art. 1117 Codice civile art. 1123 Nel sistema di comunicazione tra ciascun appartamento condominiale e l'esterno(citofono) possono distinguersi parti comuni (il quadro esterno e comunque tutta la parte dell'impianto che precede la diramazione dei cavi in direzione delle singole unità abitative) e parti di proprietà esclusiva dei singoli condomini". Ora sulla base di questo sono sempre piu convinto che questa spesa e' condominiale, il mio citofono funziona benissimo e anche quello dell'ufficio in garage...non si riesce a capire il punto dove queste due utenze sono collegate assieme...il lsvoro 'di splittamento dovrebbe essere fatto a valle..e quindi nel quadro esterno...e quindi per me e' una spess condominiale...voi che ne pensate?

Come detto nel mio post precedente prima bisogna capire dove sta il problema e più di decide ci deve pagare. E chi meglio dell'amministratore può risolvere il problema.

Come detto nel mio post precedente prima bisogna capire dove sta il problema e più di decide ci deve pagare. E chi meglio dell'amministratore può risolvere il problema.
Io ho l'idea che questo impiantino sia un "fai da te" dall'ex proprietario, per cui l'amministratore probabilmente potrebbe ben poco infatti nel 1°post webfinderforyou dice;

- Ho chiesto spiegazioni in merito all’amministratore, il quale mi ha detto che secondo lui l’impianto del mio citofono è stato fatto dall’ex proprietario attaccandosi all’ufficio del garage che è nel palazzo da prima della costruzione di casa mia

Io ho l'idea che questo impiantino sia un "fai da te" dall'ex proprietario, per cui l'amministratore probabilmente potrebbe ben poco infatti nel 1°post webfinderforyou dice;

- Ho chiesto spiegazioni in merito all’amministratore, il quale mi ha detto che secondo lui l’impianto del mio citofono è stato fatto dall’ex proprietario attaccandosi all’ufficio del garage che è nel palazzo da prima della costruzione di casa mia

secondo me amministratore "no buono". Bisogna essere proattivi non passivi dicendo non è un mio problema quindi è un tuo problema.

secondo me amministratore "no buono". Bisogna essere proattivi non passivi dicendo non è un mio problema quindi è un tuo problema.
Se lo sai puoi rispondere, ma se questo impianto come penso, è fatto abusivamente e fai da te, è molto difficile fornire una risposta chiara.

Ne abbiamo appena parlato anche in questa discussione, leggila con attenzione:

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/sempre-su-ripartizione-spese-riparazione-citofoni-77900/

 

Un buon elettricista è in grado di separare la suoneria su due cornette lasciando anche la stessa coppia di fili esistente.

Sarà necessario però installare un pulsante nuovo, se non fosse possibile sulla pulsantiera, lo si metterà a fianco, sotto, sopra....

 

La spesa è "ridicola", pochi Euro da suddividere esclusivamente tra voi due interessati, senza il coinvolgimento del condominio.

 

(Ti ho detto quanto sopra perchè questa stessa modifica l'ho fatta io personalmente pochi mesi fa nella villetta di mia figlia, che aveva la necessità di installare un secondo citofono nella stanza dove svolge l'attività; ho lasciato i fili esistenti e acquistato una nuova cornetta "che voi avete già"... 33€, e un nuovo pulsante a impulso diverso 12€ presso OBI).

×