Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Gigia421

Problema con cani nel condominio

Buongiorno,

avrei bisogno di qualche consiglio in merito ad una questione oramai diventata insostenibile:

nel palazzo dove abito ci sono tre-quatto condomini che hanno i cani, puntualmente troviamo

urina nell'androne e qualche volta anche in ascensore ...non sappiamo chi contribuisce a

questo scempio, l'amministratore si è più volte raccomandato con queste persone ma

la storia puntualmente si ripete (il colpevole non si degna nemmeno di pulire)

....cosa possiamo fare ancora per prevenire la maleducazione di chi non ha rispetto del prossimo?

capisco che ogni tanto può capitare che il cane non la trattenga ma a volte è palese

che questo scellerato/a faccia di proposito l'atto di far fare i bisogni del proprio cane

all'interno del palazzo...ci sono divieti che si possono applicare

ad ampio raggio con eventuali multe per chi non le rispetta oppure dobbiamo arrenderci e

subire questi atti che tra l'altro igienicamente parlando sono pure deleteri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Contro l'inciviltà non c'è nulla da fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ci sono divieti che si possono applicare

ad ampio raggio con eventuali multe per chi non le rispetta oppure dobbiamo arrenderci e

subire questi atti che tra l'altro igienicamente parlando sono pure deleteri?

Stesso problema con gatti di proprietà di inquilini che defecano ovunque, nonostante il regolamento vieti di tenere animali nelle parti comuni. L' amministratore ci ha detto che più che richiamare all'ordine e spedire una lettera ai proprietari non ha nessuno strumento per poter fare alcunchè... Così funziona in questo paese, gli animali hanno oramai più diritti delle persone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Stesso problema con gatti di proprietà di inquilini che defecano ovunque, nonostante il regolamento vieti di tenere animali nelle parti comuni. L' amministratore ci ha detto che più che richiamare all'ordine e spedire una lettera ai proprietari non ha nessuno strumento per poter fare alcunchè... Così funziona in questo paese, gli animali hanno oramai più diritti delle persone.

Come scritto in altro post, il problema non sono gli animali, ma i padroni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fai mettere dall'amministratore un cartello permanente nel vano scale (anche in più punti ) dove si raccomandono i padroni di cani a controllare i loro i comportamenti . La cosa non farà miracoli , ma forse sì , quantomeno ridurrà il fenomeno e dovrebbe avere un buon effetto gradatamente con il tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perdonatemi, spero possiate aiutarmi. L'altra sera la mia padrona di casa che ha preso in antipatia i miei cani, dal primo giorno che sono con me, entrambi adottati, mi ha detto l'altra sera queste parole: "Io come padrona di casa posso vietarti di avere i cani in casa."

Ho cercato il contratto e non c'è nessuna clausola, quindi non vengo meno a niente. L'amministratore ha detto che non può intervenire e che devo rivolgermi alla Lega per la protezione Animali. Ma come può essere che un amministratore non possa far nulla?

Potreste consigliarmi?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In teoria, se il proprietario inserisce una clausola del genere nel contratto di locazione, il locatario la accetta firmandolo. Se nel tuo contratto non c'è nulla, la proprietaria non te lo può vietare, al momento.

L'amministratore non può fare nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Perdonatemi, spero possiate aiutarmi. L'altra sera la mia padrona di casa che ha preso in antipatia i miei cani, dal primo giorno che sono con me, entrambi adottati, mi ha detto l'altra sera queste parole: "Io come padrona di casa posso vietarti di avere i cani in casa."

Ho cercato il contratto e non c'è nessuna clausola, quindi non vengo meno a niente. L'amministratore ha detto che non può intervenire e che devo rivolgermi alla Lega per la protezione Animali. Ma come può essere che un amministratore non possa far nulla?

Potreste consigliarmi?

Grazie.

L'amministratore amministra le parti comuni del condominio non ha nessuna competenza nel caso esposto .

 

Se detto divieto non c' e' nel contratto di locazione sei libera di detenere i cani .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Perdonatemi, spero possiate aiutarmi. L'altra sera la mia padrona di casa che ha preso in antipatia i miei cani, dal primo giorno che sono con me, entrambi adottati, mi ha detto l'altra sera queste parole: "Io come padrona di casa posso vietarti di avere i cani in casa."

Ho cercato il contratto e non c'è nessuna clausola, quindi non vengo meno a niente. L'amministratore ha detto che non può intervenire e che devo rivolgermi alla Lega per la protezione Animali. Ma come può essere che un amministratore non possa far nulla?

Potreste consigliarmi?

Grazie.

Finché è valido il tuo contratto, puoi tenere il cane, dato che non c'è alcun divieto di tenere cani.

 

Però attenzione, perché alla scadenza, potrebbe cercare di 'importi' il rinnovo solo con il divieto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il mio contratto scade il 2019, spero di essere andato via io prima, perché la mia padrona si vede che detesta i miei cani, ha da ridire su tutto. Il mio cucciolo poi abbaia solo quando torno dal lavoro o al mio rientro dalla spesa, non è che faccia tutto questo baccano. Ma a lei dà fastidio anche il solo sentirlo giocare con l'altro cane.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ok, grazie per la delucidazione 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono due fattispecie differenti..

La legge di riforma dispone che si possano tenere animali domestici in condominio nel senso che un regolamento o una delibera non li può vietare.

Il contratto di locazione, stipulato tra le parti, di contro, può contenere una clausola limitativa.

Il locatario può accettarlo o meno. C'è libertà di decisione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sono due fattispecie differenti..

La legge di riforma dispone che si possano tenere animali domestici in condominio nel senso che un regolamento o una delibera non li può vietare.

Il contratto di locazione, stipulato tra le parti, di contro, può contenere una clausola limitativa.

Il locatario può accettarlo o meno. C'è libertà di decisione.

 

Ok, non conosco bene queste leggi, ecco perché vi ho chiesto consiglio. Purtroppo, ripeto, i miei cani, specie il cucciolo, è stato preso in antipatia dalla padrona sin dal primo giorno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E' un problema suo... fintanto chè è in vigore il contratto, può solo farsene una ragione....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E' un problema suo... fintanto chè è in vigore il contratto, può solo farsene una ragione....

Ora mi fa vivere con l'ansia che non appena il cane abbaia è capace che viene a suonare alla mia porta. Non possono giocare in santa pace i due cani? Bah...io non me ne faccio una ragione dell'esistenza di queste problematiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×