Vai al contenuto
elena.bri

Problema assicurazione con amministratrice

Buongiorno spero di non aver sbagliato sezione del forum, sono nuova. Vi espongo il mio caso. A dicembre sono stata vittima di furto con scasso nel mio appartamento per cui ho fatto regolare denuncia ai carabinieri che poi ho portato alla mia assicurazione dove ho appunto una polizza furto. Per fortuna non mi è stato rubato nulla ma è stata molto danneggiata la porta di ingresso dell'appartamento che è stata forzata dai ladri. Il preventivo per far aggiustare la porta ammonta a 1.500 € e anche questo è stato mandato all'assicurazione che ha poi mandato il perito che ha confermato l'esistenza del danno. Al momento di liquidarmi il risarcimento la mia assicurazione mi ha dato solo 750 € in quanto ha detto che contemporaneamente anche l'amministratrice aveva fatto denuncia per la mia porta (che dà sulle scale condominiali) sia presso i carabinieri che presso l'assicurazione condominiale (che sinceramente non pensavo contemplasse anche la casistica di furto, a quanto ne so le assicurazioni condominiali raramente hanno questa clausola), e quindi per l'art.1910 del codice civile il risarcimento del danno andava suddiviso tra le due compagnie assicuratrici chiamate in causa. Il problema è che con l'amministratrice non ci sono buoni rapporti, per cui i 750€ che si è intascata lei non li vedrò mai, mentre il falegname che aggiusta la porta lo devo pagare io, rimettendoci quindi di tasca mia 750€. Per capire meglio il caso è forse meglio che spieghi meglio la situazione "anomala" del mio condominio. Si tratta di un nuovo complesso condominiale di 7 appartamenti, e l'attuale amministratrice è anche la proprietaria di 5 di questi 7 appartamenti, per cui amministra in modo anomalo (da 15 mesi che abito lì non c'è mai stata un'assemblea condominiale, decide tutto lei tanto ha la maggioranza dei millesimi, ragione per cui neanche sapevo dell'esistenza dell'assicurazione condominiale, dato che non mi ha ancora chiesto la mia quota). Non c'è nessuna soluzione a vostro avviso? Scusate se mi sono dilungata troppo ma non so come risolvere la cosa...

Scritto da elena.bri il 12 Apr 2013 - 14:02:25: Buongiorno spero di non aver sbagliato sezione del forum, sono nuova. Vi espongo il mio caso. A dicembre sono stata vittima di furto con scasso nel mio appartamento per cui ho fatto regolare denuncia ai carabinieri che poi ho portato alla mia assicurazione dove ho appunto una polizza furto. Per fortuna non mi è stato rubato nulla ma è stata molto danneggiata la porta di ingresso dell'appartamento che è stata forzata dai ladri. Il preventivo per far aggiustare la porta ammonta a 1.500 € e anche questo è stato mandato all'assicurazione che ha poi [...]

7 appartamenti?

5 di proprietà di un'unica persona? in teoria l'amministratore non è necessario. l'amministratore per legge viene nominato in base ai proprietari e non in base al numero di appartamenti.

Entrando nel merito, sarebbe necessario verificare la polizza dell'assicurazione condominiale se prevede risarcimento per furti come quello da te subito.

Magari se conosci l'assicurazione provi a farci un salto.

Se la polizza condominiale non ti copre da questi eventi dovresti consultare nuovamente la tua assicurazione. Se in qualche modo sanno che il danno è stato liquidato, cerca di raccogliere più documenti possibili.

Scrivi bonariamente una raccomandata A.R. all'amministratore chiedendo di versarti la somma sul conto XXX o comunque farti avere la somma risarcita. in caso di mancata risposta si va da un legale e si prova a instaurare un procedimento per appropriazione indebita...

 

 

Grazie 1000 per la risposta. Sulle lettere che manda quando c'è qualcosa da pagare, si firma come amministratore pro-tempore, poi di fatto da amministratrice non fa nulla. Proverò a fare con la raccomandata come mi hai suggerito visto che a voce ho già provato a chiedere ma nulla da fare. Mi sa che sti soldi non li rivedro più, conoscendo il soggetto. Lunedì andrò anche a sentire il parere di un avvocato. Grazie comunque

 

 

Scritto da elena.bri il 12 Apr 2013 - 15:04:17: Grazie 1000 per la risposta. Sulle lettere che manda quando c'è qualcosa da pagare, si firma come amministratore pro-tempore, poi di fatto da amministratrice non fa nulla. Proverò a fare con la raccomandata come mi hai suggerito visto che a voce ho già provato a chiedere ma nulla da fare. Mi sa che sti soldi non li rivedro più, conoscendo il soggetto. Lunedì andrò anche a sentire il parere di un avvocato. Grazie comunque

 

 

Pro tempore non è il termine più adatto.

Comunque non dare per scontato che abbia ricevuto soldi.

io personalemnte parlerei con la mia assicurazione, con l'impiegato, e chiederei approfondimenti su quanto da loro accennato relativamente la "presunta" richiesta di risarcimento danni presentata dalla tua amministratice.

poi cercherei di capire dove è stata aperta l'assicurazione del condominio(sempre che ci sia assicurazione) e se la polizza copre il furto con scasso.

Se tutto tace e non ottieni risposte... la soluzione già te l'ho proposta! ciao!

 

 

Rispondo a correzzione di alcuni parziali errori nella tua domanda e nella risposta.

 

La proprietaria non può autonominarsi amministratrice ma serve una assemblea dei condomini per legalizzare la cosa.

 

Pur avendo la maggioranza dei millesimi ma essendo al momento 3 condomini non costituisce una maggioranza sufficente visto che per la nomina di un ammnistratoe servono maggioranza di millesimi e di teste.

 

Se non ha mai convocato assemblea ordinaria, presentato bilanci consuntivi e preventivi con l' approvazione degli stessi ha amministrato in modo irregolare e se ne può chiedere anche la revoca dal giudice.

 

Le somme che percepisce dall' assicurazione, come tutte le altre inerenti al condominio. non sono di sua proprietà.

 

Minacciala di denucia e se non sistema tutto vai da un legale.

Puoi pure sospendere i pagameti delle quote condominiali perchè in assenza di bilanci e riparti approvati lei non ha titolo per chiederti alcuna somma.

 

 

×