Vai al contenuto
fago50

Prescrizione oneri portiere

salve a tutti spero di avere delle risposte utili a questo mio dilemma.

il portiere del condominio dove abito, si e licenziato e nei conteggio finali risulta che allo stesso non gli sono state pagate circa 7 anni di ferie (in pratica le ha fatte, ma il vecchio amministratore non le ha conteggiate nelle sue buste paga) quindi il portiere chiede gli arretrati , la mia domanda e' e giusto darglieli? anche se sono passati 10 anni ? o meglio vanno in prescrizione le quote che non gli sono state corrisposte? distinti saluti grazie.

Senza entrare nel merito stretto posso dirti questo.

1)E'il portiere che deve dimostrare il danno.Il condominio deve aspettare il conteggio fatto dal legale del portiere e poi decidere in assemblea.

2)in costanza del rapporto di lavoro la prescrizione non c'è. Fidati di questa affermazione perché ci siamo passati nel mio condominio,ma la spiegazione è molto tecnica,e molto articolata,ma se consulti un legale,vedi che ho ragione.

3)Ricordati come condomino una cosa:i rapporti con i dipendenti sono di competenza dell'amministratore. E'pagato anche per questo.

Il condominio ha colpa in vigilando,perché ha il dovere di vigilare-appunto-sia l'operato del dipendente portiere,sia del prestatore d'opera amministratore, ma se il condominio stesso dovesse essere condannato a pagare(o anche se decidesse autonomamente di transare)ricordatevi che avete tutto il diritto di andare in regresso verso l'amministratore,che- insieme con il consulente del lavoro- ha sbagliato a fare le busta paga,ha sbagliato a non verificarle,reiterando l'errore peraltro,e adesso ne deve rispondere. d'altra parte l'amministratore(o gli amministratori se sono più d'uno)sono o dovrebbero avere una polizza assicurativa che copra tali problematiche,e se non ce l'hanno sono problemi loro.

Abbiate personalità come assemblea.

... (in pratica le ha fatte, ma il vecchio amministratore non le ha conteggiate nelle sue buste paga)...
Puoi spiegare cosa significa "le ha fatte ma non le ha conteggiate"?Significa che il portiere di fatto si è assentato per ferie ma non risultano le sue assenze per ferie in busta paga oppure significa che non ha fatto le ferie?Se è solo un fatto di indicazioni errate in busta paga penso che se potete dimostrare di aver fatto fare le ferie il portire ha poche possibilità. Se invece il portiere ha diritto alla retribuzione di ferie non godute e voi non volete pagare solo invocando la prescrizione... non si è prescritto niente.

no il portiere le ferie le ha fatte , ma non risultano in nessuna busta paga. quindi puo sempre dire e provare di non averle fatte.

quindi dimitri tu pensi che il portiere deve rivolgersi al veccchio amministratore? e quindi non e responsabile il nuovo amministratore? anche perche nel frattempo il vecchio amministartore e deceduto , quindi come si suol dire il portiere si attacca al tram per essere chiaro. saluti giuseppe.

scusa dimitri ora ho letto meglio, quindi il condominio nel caso avesse ragione il portiere paga,poi si dovrebbe rivalere sul vecchio amministartore? e cosi >? grazie delle tue preziose informazioni . saluti giuseppe.

no il portiere le ferie le ha fatte , ma non risultano in nessuna busta paga. quindi puo sempre dire e provare di non averle fatte.

quindi dimitri tu pensi che il portiere deve rivolgersi al veccchio amministratore? e quindi non e responsabile il nuovo amministratore? anche perche nel frattempo il vecchio amministartore e deceduto , quindi come si suol dire il portiere si attacca al tram per essere chiaro. saluti giuseppe.

il portiere non si attacca proprio a nessun tram visto che e' stato un vostro dipendente e non un dipendente del vecchio amminstratore .

Potrebbe aver sbagliato il consulente del lavoro a redarre la busta paga.

In ogni modo, in 7 anni di servizio, accorgersi solo ora...va beh.

Il portiere agirà contro Condominio se ritiene di essere stato danneggiato.

Il vostro amministratore poi rigirerà al Consulente che faceva allora la paga la problematica. C'è un giro di responsabilità insomma mi pare di capire....potrebbe essere che le ferie gli siano state immesse sotto altra voce...con i programmi che ci sono mi pare strano che un contabile non immetta ciò...

...In ogni modo, in 7 anni di servizio, accorgersi solo ora...va beh....

Non si tratta di accorgersi solo ora.

Come diceva Enrico "in costanza di lavoro la prescrizione non c'è"

significa che un lavoratore a cui non gli viene riconosciuto il giusto sta zitto per non perdere il lavoro.

Poi, però, è tutelato dalla resa dei conti.

Non si tratta di accorgersi solo ora.

Come diceva Enrico "in costanza di lavoro la prescrizione non c'è"

significa che un lavoratore a cui non gli viene riconosciuto il giusto sta zitto per non perdere il lavoro.

Poi, però, è tutelato dalla resa dei conti.

Ovvio che la prescrizione non c'è ma si è accorto solo ora.

Altrimenti nessuno tace per 7 anni per denunciare poi dopo.

Tra l'altro previa verifica della mancata immissione in busta paga del tutto.

Con tutto il rispetto per un portiere ma non so se abbia conoscenze fiscali e in materia di elaborazione paghe rispetto ad uno che i cedolini paga li elabora.

Io comunque come condomino starei tranquillo..

Ovvio che la prescrizione non c'è ma si è accorto solo ora.

Altrimenti nessuno tace per 7 anni per denunciare poi dopo.

Tra l'altro previa verifica della mancata immissione in busta paga del tutto.

Con tutto il rispetto per un portiere ma non so se abbia conoscenze fiscali e in materia di elaborazione paghe rispetto ad uno che i cedolini paga li elabora.

Io comunque come condomino starei tranquillo..

Se le ferie sono state godute ma non risultano sui cedolini paga... non credo debba essere il portiere ad avere conoscenze fiscali.

 

Per quanto riguarda il tacere... più in generale....

chissà perchè la maggior parte delle vertenze partono dopo che il rapporto di lavoro è stato interrotto.

buongiorno ,bene signori grazie delle vostre riposte,ne terro conto nelle sedi opportune.

×