Vai al contenuto
blugirl

Poteri del delegato

Salve vorrei un'informazione seguita se possibile da riferimenti normativi.

Mio marito ad ogni assemblea delega me, l'ultima volta l'amministratore sosteneva che il delegato non ha potere decisionale su decisioni straordinarie, allora mi chiedo quali sono i poteri del delegato??? Su cosa può esprimere giudizio? e invece per gli inquilini possono partecipare all'assemblea e dire la propria idea senza votare?

Il presidente dell'assemblea (e non l'amministratore che nell'assemblea conta ZERO) può impedire al delegato di un proprietario di non votare solo per questioni condominiali che richiedono la sottoscrizioni di patti o accordi transattivi e solo se la delega non lo prevede espressamente.

E siccome la delega di regola è in calce alla convocazione dove è scritto l'O.d.g. essa si intende rilasciata con la piena facoltà di decidere su tutti gli argomenti, siano essi ordinari o straordinari.

Questo cd. "amministratore" padrone si faccia da parte e consideri che consegnate le carte al presidente ed al segretario dell'assemblea costituita legalmente, DEVE abbandonare l'aula e presenziare SOLO se l'assemblea tutta lo desidera.

Se costoro si arrogano tante libertà di intimidazione è perché i condomini non sono consapevoli dei loro diritti.

l'amministratore in questione è un azzeccagarbugli e non sa leggere gli articoli del codice civile:

 

Art. 67

Ogni condomino può intervenire all'assemblea anche a mezzo di rappresentante.

Qualora un piano o porzione di piano dell'edificio appartenga in proprietà indivisa a pù' persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che e' designato dai comproprietari interessati; in mancanza provvede per sorteggio il presidente.

L'usufruttuario di un piano o porzione di piano dell'edificio esercita il diritto di voto negli affari che attengono alla ordinaria amministrazione e al semplice godimento delle cose e dei servizi comuni.

Nelle deliberazioni che riguardano innovazioni, ricostruzioni od opere di manutenzione straordinaria delle parti comuni dell'edificio il diritto di voto spetta invece al proprietario. (art. 72 d.a.c.c.)

 

l'ultimo capoverso significa che non può votare l'usufruttuario e non il delegato che ha sempre e comunque pieni poteri

Vorrei sapere: Il delegato, conclusa l’assemblea continua ad avere diritti? Può continuare a chiedere all’amministratore copia del verbale, o documenti contabili? Oppure conclusa l'assemblea torna ad essere un emerito sconosciuto che nulla può chiedere?  

bruto dice:

Vorrei sapere: Il delegato, conclusa l’assemblea continua ad avere diritti? Può continuare a chiedere all’amministratore copia del verbale, o documenti contabili? Oppure conclusa l'assemblea torna ad essere un emerito sconosciuto che nulla può chiedere?  

Terminata l'assemblea il delegato torna ad essere uno sconosciuto ai condomini eccetto per il delegante a cui potrà/dovrà riferire cosa è successo e cosa è stato approvato, non approvato, discusso in assemblea, anche perchè al delegante potrebbe non essere inviato il deliberato (verbale) in quanto risulta presente tramite il suo delegato.

Per cui se c'è qualche motivo/irregolarità valido per impugnare qualche delibera lo dovrà fare il delegante e non il delegato.

Quindi i poteri della delega sono circoscritti esclusivamente allo svolgimento della delibera riguardante l’o.d.g. indicato nella convocazione, conclusa la quale non avrà più alcun diritto a rivolgersi all'amministratore. 

bruto dice:

Quindi i poteri della delega sono circoscritti esclusivamente allo svolgimento della delibera riguardante l’o.d.g. indicato nella convocazione, conclusa la quale non avrà più alcun diritto a rivolgersi all'amministratore. 

Scusa ma sei iscritto dal 2015 e non sai che non si riprendono vecchie discussioni?

Ti sei accorto che questa discussione è stata aperta nel 2012?

perchè non apri una discussione tutta tua in modo da ricevere tutti i chiarimenti che vuoi?

Comunque i diritti del delagto all'asemblea iniziano e termminano nell'assemblea stessa.

Conclusa l'assemblea, il delegato non ha più alcun diritto perchè torna ad essere un estraneo al condominio.

bruto dice:

Quindi i poteri della delega sono circoscritti esclusivamente allo svolgimento della delibera riguardante l’o.d.g. indicato nella convocazione, conclusa la quale non avrà più alcun diritto a rivolgersi all'amministratore. 

Esatto, il delegato infatti può discutere e votare solamente a quanto previsto dall'OdG, se vota su argomenti non all'OdG (p.es. nelle varie ed eventuali) potrebbe essere fatto annullare dal delegante con un'espressione di volontà.

 

.... Il delegato può votare solo sugli argomenti iscritti all’ordine del giorno, perché altrimenti uscirebbe dai limiti del mandato ricevuto. Se vota su un argomento estraneo, il suo assenso o dissenso può essere annullato dal condomino delegante, con un’espressione di volontà.  ...

https://www.diritto.it/assemblea-condominiale-deleghe-e-tipi-di-maggioranze/

×