Vai al contenuto
assokappa

Posti auto invenduti occupati

Salve,

vorrei una vostra opinione in merito alla situazione in cui mi trovo:

anni fa ho comprato un appartamento e avendo 2 auto ho comprato 2 posti auto coperti.

Dopo qualche tempo ho scoperto di essere stato l'unico a comprare 2 posti auto, tutti gli altri condomini avevano acquistato solo un posto auto e parcheggiavano la seconda auto nei posti rimasti invenduti di proprietà della ditta costruttrice.

Ho parlato col responsabile della ditta dicendogli che non trovavo giusto aver pagato per un posto auto quando invece gli altri parcheggiavano gratuitamente, inoltre io su quel posto in più ho pagato l'IVA al 10%, pago l'IMU perché non è pertinenza e pago anche la TARI mentre chi parcheggia abusivamente non ci paga nessuna tassa e non paga nessuna tassa nemmeno la ditta proprietaria perchè gli immobili destinati alla vendita sono esentati dai tributi locali. La ditta ha detto che tanto prima o poi verranno venduti tutti, l'amministratore dice che la cosa non è di sua competenza. Adesso io ho solo una auto e vorrei vendere o affittare il mio posto auto, ma come riuscirò mai ad affittare il mio posto auto se tutti possono parcheggiare gratis nei posti invenduti?

Grazie a tutti.

Se al proprietario dei posti auto invenduti (Costruttore) la situazione sta bene per quella che è, tu proprio non puoi farci nulla.

Accorpa catastalnente i tuoi due posti e avrai un unico posto che risulta pertinenza e ci pagherai le spese come prima casa.

Scusate, io capisco che ormai in italia funziona così: i più furbi fanno carriera e i più onesti passano per fessi. Quando vado al centro commerciale vedo molti normodotati che parcheggiano tranquillamente nei posti auto per disabili, anche in quel caso devo stare zitto e non dire nulla? A voi non dà fastidio? Tanto è un problema dei disabili?

E del fatto che il proprietario non ci paga le tasse mentre io sì è normale? Io credo che l'esenzione dei tributi per l'immobile destinato alla vendita significa che l'immobile deve essere vuoto e inutilizzato.

Scusa ma fai un paragone ben diverso . Occupare un posto riservato ai disabili e' vietato dalla legge ma nessuna legge vieta al costruttore di far parcheggiare i condomini su posti non venduti ( posti di sua' proprieta' )

P.s il primo e' una questione pubblico interesse (di tutta la comunita')e visto che e' una violazione chiami i vigili per far riscontrare la violazione .

La seconda di privato interesse ( del costruttore)quindi non hai titolo per impedire il parcheggio .

Sono liberi di parcheggiare fino a che il proprietario non impedisce cio'. (punto)

Assokappa, non si può esser d'accordo con te perché è la Legge che esenta il Costruttore dall'obbligo della tassazione locale.

Ok, parliamo di Legge: innanzitutto per quando riguarda la TARI la semplice occupazione dell'immobile (posto auto) costituisce presupposto d'imposta, in quanto "produce" rifiuti come me; riguardo l'IMU il costruttore è esente solo se l'immobile non è locato. Secondo me l'immobile è locato, a questo punto anche in nero.

... Io credo che l'esenzione dei tributi per l'immobile destinato alla vendita significa che l'immobile deve essere vuoto e inutilizzato.

Ma il costruttore sta eludendo la Legge fittando i posti auto e traendone profitto?

 

Se non è così, cosa dovrebbe fare il costruttore?

Mettere un custode a guardia dei posti auto?

Fare azione legale contro gli occupanti abusivi?

Sono tutte azioni che comportano uscite di denaro.

Te la senti di far agire legalmente il costruttore e rimborsargli il costo delle spese legali o di rimborsargli il costo del custode?

Mi sembra di capire che il tuo risentimento sua più per aver fatto un acquisto sbagliato e non poterci porre rimedio, piuttosto che una questione di uguaglianza fiscale.

1) innanzitutto per quando riguarda la TARI la semplice occupazione dell'immobile (posto auto) costituisce presupposto d'imposta, in quanto "produce" rifiuti come me;

2) riguardo l'IMU il costruttore è esente solo se l'immobile non è locato. Secondo me l'immobile è locato, a questo punto anche in nero.

1) E la stessa legge esenta il proprietario, in quanto costruttore, dal sottostare alla tassa locale della TARI;

2) Provalo !

Se sei nella condizione di esibire prove a sostegno delle tue convinzioni nulla osta, anzi lo ritengo un dovere civico, a presentare segnalazione presso Gdf o AdE.

... Secondo me l'immobile è locato, a questo punto anche in nero.

Allora agisci assumendotene le responsabilità; facendo denuncia e dimostrando l'illecito.

Ok, parliamo di Legge: innanzitutto per quando riguarda la TARI la semplice occupazione dell'immobile (posto auto) costituisce presupposto d'imposta, in quanto "produce" rifiuti come me; riguardo l'IMU il costruttore è esente solo se l'immobile non è locato. Secondo me l'immobile è locato, a questo punto anche in nero.

Ovviamente se i posti sono locati le cose cambiano . Pero' non mi sembra che tu ne abbia la certezza ma solo una supposizione . Anzi nel primo post affermi che parcheggiano gratuitamente e anche il responsabile della ditta non mi sembra che accenni a locazione di detti posti auto . E comunque nel post ti lamenti che non potrai afffittare il tuo posto auto perche' tutti possono parcheggiare gratis.

Mi sembra di capire che il tuo risentimento sua più per aver fatto un acquisto sbagliato e non poterci porre rimedio, piuttosto che una questione di uguaglianza fiscale.

Per me sono entrambe le cose, io però non credo di aver fatto un acquisto sbagliato perché quando ho acquistato credevo di vivere in una società civile e credevo che per parcheggiare in un posto fosse necessario comprarlo (così come scritto anche nel regolamento di condominio e così è scritto su vari cartelli affissi dal costruttore).

Sarò stato ingenuo io, avrei potuto occupare anche io abusivamente i posti tanto che fa...

Ma è giusto comportarsi così? Se sai che sul treno X il controllore non fa le multe è giusto non comprare il biglietto?

Cosa potrebbe fare il costruttore di poco costoso? mettere delle transenne, dei dissuasori, dei vasi di fiori, poi il guardiano già c'è, abbiamo il portiere (scelto dalla ditta ovviamente) che di giorno potrebbe non far parcheggiare. Le soluzioni sono tante, è la volontà che manca.

Per me sono entrambe le cose, io però non credo di aver fatto un acquisto sbagliato perché quando ho acquistato credevo di vivere in una società civile e credevo che per parcheggiare in un posto fosse necessario comprarlo (così come scritto anche nel regolamento di condominio e così è scritto su vari cartelli affissi dal costruttore).

Sarò stato ingenuo io, avrei potuto occupare anche io abusivamente i posti tanto che fa...

Ma è giusto comportarsi così? Se sai che sul treno X il controllore non fa le multe è giusto non comprare il biglietto?

Cosa potrebbe fare il costruttore di poco costoso? mettere delle transenne, dei dissuasori, dei vasi di fiori, poi il guardiano già c'è, abbiamo il portiere (scelto dalla ditta ovviamente) che di giorno potrebbe non far parcheggiare. Le soluzioni sono tante, è la volontà che manca.

Se il costruttore ha deciso di mettere a disposizione di "chicchessia" del condominio i posti auto liberi fino a che non li vende, senza concedere alcun comodato specifico ad personam, non sta commettendo nessun illecito.

 

Hai provato a parcheggiare un'auto in un parcheggio del costruttore per vedere se lo stesso ti impone di rimuovere l'auto dalla sua proprietà?

Anzi nel primo post affermi che parcheggiano gratuitamente e anche il responsabile della ditta non mi sembra che accenni a locazione di detti posti auto . E comunque nel post ti lamenti che non potrai afffittare il tuo posto auto perche' tutti possono parcheggiare gratis.

Perdonami, mi sono espresso male. Io ho parlato col proprietario e lui mi ha detto che gli inquilini parcheggiano nei posti invenduti abusivamente (parole sue).

Adesso se qualcuno parcheggiasse abusivamente nei posti che io devo vendere io farei di tutto per farlo togliere... se il proprietario non lo fa secondo me c'è qualche motivo. Che ne so magari uno fa il panettiere e gli dà il pane gratis, l'altro fa il meccanico e gli controlla la macchina gratis? A questo punto si può configurare una locazione a titolo gratuito?

Perdonami, mi sono espresso male. Io ho parlato col proprietario e lui mi ha detto che gli inquilini parcheggiano nei posti invenduti abusivamente (parole sue).

Adesso se qualcuno parcheggiasse abusivamente nei posti che io devo vendere io farei di tutto per farlo togliere... se il proprietario non lo fa secondo me c'è qualche motivo. Che ne so magari uno fa il panettiere e gli dà il pane gratis, l'altro fa il meccanico e gli controlla la macchina gratis? A questo punto si può configurare una locazione a titolo gratuito?

 

Qualunque sia il motivo, il costruttore è libero di lasciare a disposizione dei condomini i propri posti auto, senza dover rendere conto a nessuno

...Io ho parlato col proprietario e lui mi ha detto che gli inquilini parcheggiano nei posti invenduti abusivamente (parole sue)...

Questa è l'unica cosa che sai con certezza.

Tutto il resto sono supposizioni.

Ripeto, parcheggia anche tu abusivamente ed aspetta le reazioni.

Solo il proprietario potrà opporsi e non certo gli altri "abusivi".

Si possono fare solo delle congetture, ma con queste tu non arriverai a nessuna conclusione concrete per i tuoi interessi..

E' tuo diritto tutelare la tua proprietà (i posti auto), ma non è tuo diritto tutelare le proprietà private altrui ( il costruttore).

Per me sono entrambe le cose, io però non credo di aver fatto un acquisto sbagliato perché quando ho acquistato credevo di vivere in una società civile e credevo che per parcheggiare in un posto fosse necessario comprarlo (così come scritto anche nel regolamento di condominio e così è scritto su vari cartelli affissi dal costruttore).

Sarò stato ingenuo io, avrei potuto occupare anche io abusivamente i posti tanto che fa...

Ma è giusto comportarsi così? Se sai che sul treno X il controllore non fa le multe è giusto non comprare il biglietto?

Cosa potrebbe fare il costruttore di poco costoso? mettere delle transenne, dei dissuasori, dei vasi di fiori, poi il guardiano già c'è, abbiamo il portiere (scelto dalla ditta ovviamente) che di giorno potrebbe non far parcheggiare. Le soluzioni sono tante, è la volontà che manca.

E perche' mai il costruttore dovrebbe fare tutto cio'?

Qualunque sia il motivo, il costruttore è libero di lasciare a disposizione dei condomini i propri posti auto, senza dover rendere conto a nessuno

Ok, sono d'accordo, ma io credo che almeno ci debba pagare qualche tassa su... e poi non dovrebbe fare la comunicazione di cessione di fabbricato dato che lascia l'uso di suoi immobile a terzi?

Perdonami, mi sono espresso male. Io ho parlato col proprietario e lui mi ha detto che gli inquilini parcheggiano nei posti invenduti abusivamente (parole sue).

Adesso se qualcuno parcheggiasse abusivamente nei posti che io devo vendere io farei di tutto per farlo togliere... se il proprietario non lo fa secondo me c'è qualche motivo. Che ne so magari uno fa il panettiere e gli dà il pane gratis, l'altro fa il meccanico e gli controlla la macchina gratis? A questo punto si può configurare una locazione a titolo gratuito?

Puo' essere che semplicemente non ha voglia di prendere precauzioni contro detto "abusivismo" .

Che poi in realta' essendo ben coscio non si puo' parlare di "abusivismo" .

E perche' mai il costruttore dovrebbe fare tutto cio'?

se come dice lui che gli altri parcheggiano contro la sua volontà, dovrebbe farlo per rispetto di chi gli ha dato tanti soldini per poter parcheggiare lì

Ok, sono d'accordo, ma io credo che almeno ci debba pagare qualche tassa su... e poi non dovrebbe fare la comunicazione di cessione di fabbricato dato che lascia l'uso di suoi immobile a terzi?

noneeeee !!!!!!!!!!!

 

E' inutile che continui a rigirarci intorno... fattene una ragione e controlla in quanti ti stiamo dicendo le stesse cose con parole diverse 💪

×