Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
All9000

... possono obbligarmi a mettere la mia abitazione ...

Ci sono nel nostro condominio dei lavori da completare per l’adeguamento della luce scale approvati, ma l’elettricista ha bisogno stranamente di entrare nel quadro elettrico posto all’ingresso di ciascun appartamento stesso. Io mi sono rifiutato di farli entrare perché non mi fido assolutamente dell’opera di costoro e non vorrei pentirmene in futuro. La domanda è: possono obbligarmi a mettere la mia abitazione a disposizione e in che modo? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Qual'è la motivazione? Chiedi chiarimenti all'amministratore.

 

Il quadro interno degli appartamenti riguarda esclusivamente il privato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

..purtroppo quel che so è che dovrebbero essere state generate delle anomalie negli impianti elettrici condominiali tali da motivare quest'azione che tra l'altro quando è stata approvata non c'era quest'obbligo di intervenire nelle proprietà altrui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
..purtroppo quel che so è che dovrebbero essere state generate delle anomalie negli impianti elettrici condominiali tali da motivare quest'azione che tra l'altro quando è stata approvata non c'era quest'obbligo di intervenire nelle proprietà altrui.

Solo l'elettricista può sapere cosa ha combinato!!!

 

L'unica cosa che posso dirti è che l'impianto comune e quelli privati SONO e DEVONO ESSERE due cose distinte e separate!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La normativa di sicurezza degli impianti della luce delle scale è cambiata recentemente e adesso non si possono più avere all'interno dell'appartamento i pulsanti per l'accensione delle luci, ma devono essere esterni, sul pianerottolo. Per potere rilasciare la certificazione di impianto a norma, probabilmente l'elettricista deve disattivare i pulsanti interni alle abitazioni. Come ti ha suggerito chi mi ha preceduto, hai diritto di avere chiarimenti dall'amministratore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La normativa di sicurezza degli impianti della luce delle scale è cambiata recentemente e adesso non si possono più avere all'interno dell'appartamento i pulsanti per l'accensione delle luci, ma devono essere esterni, sul pianerottolo. Per potere rilasciare la certificazione di impianto a norma, probabilmente l'elettricista deve disattivare i pulsanti interni alle abitazioni. Come ti ha suggerito chi mi ha preceduto, hai diritto di avere chiarimenti dall'amministratore.

Sempre che ci siano pulsanti interni.

 

In molti condomini, le luci sono programmate per accendersi e spegnersi da sole o hanno i pulsanti nelle scale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Infatti nel nostro condominio, circa trentacique anni d'età, i pulsanti per l'accensione e lo spegnimento sono installati fuori,nel vano scale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

"Entrare nel quadro elettrico" non è molto chiaro. Si tratta di testare, ispezionare o di modificare?

Può anche essere che cerchino qualche allaccio abusivo. Va chiarito per iscritto cosa debbano fare e perchè.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non c'è niente di abusivo e "loro"nell'installare delle benedette luci scale fisse in notturna, vogliono rimuovere, sostituire, spostare fili nella scatola di derivazione posta sotto al quadro generale luci e fm. Tanto più che a riguardo gli chiesi chi fossero e la loro risposta, si rivolga all'amministratore. Cosa che o fatto, ma per quanto possa essere giustificata la risposta, non derimono i miei dubbi in proposito. Allora ho chiesto se possono obbligarmi ad aprire la porta e farli entrare ad operare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... ho chiesto se possono obbligarmi ad aprire la porta e farli entrare ad operare.

Solo il Giudice può obbligarti ad aprire la porte e farli entrare.

Il Giudice, però, prima di rilasciare una simile autorizzzione ha bisogno di una richiesta dettagliata della motivazione con tanto di firma del consulente di parte del condominio.

 

Non dico che devono rivolgersi al Giudice, ma quanto meno l'amministratore deve motivare a te per iscritto il motivo dell'intrusione ed i dati della persona che dovrà introdursi nel tuo appartamento.

 

P.S. Per qualsiasi motivo un tecnico del condominio deve entrare nell'abitazione di un privato, sono sempre io ad accompagnarlo ed a presenziare, a garanzia del condòmino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In sostanza i casi sono due:

 

1) O l'amministratore ti fornisce una motivazione scritta (senza spendere un euro);

 

2) Oppure sarà costretto a produrre lo stesso documento su richiesta del giudice (e le spese legali probabilmente verranno addebitate a lui).

 

Ritengo sufficiente la spiegazione per "convincere" l'amministratore a prendere la decisione giusta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministrazione di per se l'ha motivata adducendo che per istallare delle luci fronte ascensore si pensi l'eventualità che le luci delle scale si spengano, e questi dispositivi si accendino affinché il piedino non vada ad inciampare in qualche foglia sparsa qua e la. Il dubbio mio è che per fare questo tipo di impianto elettrico, non vedo perché si debba entrare nell'appartamento e non si possa alimentarlo dalle luci delle scale ad esempio. Vogliono armeggiare nell'installare delle benedette luci scale fisse in notturna, tra i fili che sono all'interno dell'appartamento, nella scatola di derivazione posta sotto al quadro generale luci e fm privato. Per quanto poi sia inusuale la procedura essa non è stata"approvata"con il fatto che si doveva procedere all'interno di ogni appartamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'amministrazione di per se l'ha motivata adducendo che per istallare delle luci fronte ascensore si pensi l'eventualità che le luci delle scale si spengano, e questi dispositivi si accendino affinché il piedino non vada ad inciampare in qualche foglia sparsa qua e la. Il dubbio mio è che per fare questo tipo di impianto elettrico, non vedo perché si debba entrare nell'appartamento e non si possa alimentarlo dalle luci delle scale ad esempio. Vogliono armeggiare nell'installare delle benedette luci scale fisse in notturna, tra i fili che sono all'interno dell'appartamento, nella scatola di derivazione posta sotto al quadro generale luci e fm privato. Per quanto poi sia inusuale la procedura essa non è stata"approvata"con il fatto che si doveva procedere all'interno di ogni appartamento.

Nel tuo appartamento, dovrebbero esserci SOLO due fili che portanto al TUO contatore (fino a quel punto è responsabile il GESTORE e tu non puoi modificare nulla).

 

Dal contatore in poi, ci saranno fili di tua proprietà che portano alle prese e alle luci del tuo appartamento (da quel punto sei responsabile tu e NESSUNO te li può toccare)!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...mmm..purtroppo Leonardo tu non potresti presenziare al nulla se quello che sta facendo il tecnico in verità non ne hai sapere. Voglio dire tu garantisci che il tizio si chiami caio e bla.bla.., ma quello che fa caio, non possiamo saperlo effettivamente, giacché in questo caso, non sei un'elettricista. Può fare un qualcosa o recare un danno, in malafede e vallo sapere perchè, e nè tu e nè io possiamo conoscere l'esistenza di quel danno anche se lì presenti. Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E allora, come condizione chiedi che a spese del condominio presenzi un elettricista di fiducia scelto dagli interessati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...se non fosse che l'avviso me lo hanno dato oggi per domani, giorno in cui passeranno. Grazie comunque

 

- - - Aggiornato - - -

 

E allora, come condizione chiedi che a spese del condominio presenzi un elettricista di fiducia scelto dagli interessati.

...se non fosse che l'avviso a mano mie è stato dato solo oggi per essere reperibile domani, giorno in cui passeranno. Grazie comunque

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Solo il Giudice può obbligarti ad aprire la porte e farli entrare.

Il Giudice, però, prima di rilasciare una simile autorizzzione ha bisogno di una richiesta dettagliata della motivazione con tanto di firma del consulente di parte del condominio.

 

Non dico che devono rivolgersi al Giudice, ma quanto meno l'amministratore deve motivare a te per iscritto il motivo dell'intrusione ed i dati della persona che dovrà introdursi nel tuo appartamento.

 

P.S. Per qualsiasi motivo un tecnico del condominio deve entrare nell'abitazione di un privato, sono sempre io ad accompagnarlo ed a presenziare, a garanzia del condòmino.

Scusate ma a chi li affidate i lavori. ma state scherzando spero. La ditta che esegue i lavori viene scelta , ne sorteggiata ne imposta

Il motivo della necessità di entrare in casa devi conoscerlo nel momento in cui accetti un preventivo. L'impianto elettrico condominiale entra nelle singole proprietà per offrire il servizio al singolo. Non vuoi che entrino in casa tua? Non usufruirai del servizio : citofono antenna luci scale apriporta

Ti assicuro che se potessero farne a meno gli operai eviterebbero di entrare negli appartamenti privati. A volte ci sono delle puzze da vomito. Sono dei lavoratori non dei criminali , certamente ci saranno persone più a modo ed altri meno educati , ma se ci si pone in questo modo , allora è finita.

Per Madly:

Quale sarebbe questa normativa?????????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scusate ma a chi li affidate i lavori. ma state scherzando spero. La ditta che esegue i lavori viene scelta , ne sorteggiata ne imposta...

Spero tu non abbia quotato me perchè ho detto che accompagno i tecnici.

 

Io sono un amministratore interno e se la ditta scelta dai condòmini mi manda un tecnico o un qualsiasi operaio per effettuare un sopralluogo in un appartamento privato, a volte richiesto dallo stesso singolo condòmino perchè ha notato un'infiltrazione, io mi offro di accompagnare l'operaio per tranquillizzare il condòmino che si tratta davvero di un operaio contattato da me e non di un impostore.

Non sono più i tempi in cui si può stare con le porte aperte e ci sono donne anziane che vivono sole, che hanno paura di tutto ed io cerco di tutelarle come meglio posso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Spero tu non abbia quotato me perchè ho detto che accompagno i tecnici.

 

Io sono un amministratore interno e se la ditta scelta dai condòmini mi manda un tecnico o un qualsiasi operaio per effettuare un sopralluogo in un appartamento privato, a volte richiesto dallo stesso singolo condòmino perchè ha notato un'infiltrazione, io mi offro di accompagnare l'operaio per tranquillizzare il condòmino che si tratta davvero di un operaio contattato da me e non di un impostore.

Non sono più i tempi in cui si può stare con le porte aperte e ci sono donne anziane che vivono sole, che hanno paura di tutto ed io cerco di tutelarle come meglio posso.

Io, quando ho un tecnico in casa, non lo mollo un istante.

 

Magari non capisco tutto quello che fa, ma lui non lo sa!!!

😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...ma anche se fosse, ammettiamo pure che malauguratamente dei cavi non pertinenti alla proprietà del condomino passassero all'interno della sua scatola di derivazione, non vedo perché egli possa concedere il benestare di lasciarli fare, sopratutto perché il proprietario di quell'area non ha conoscenza di ciò che quei bellimbusti stanno effettivamente facendo. Insomma mi appare illogico che per installare delle pliche di luce ad ogni piano davanti all'ascensore, si debba entrare negli appartamenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×