Vai al contenuto
mariarita

Posizionamento "ragno" suolo condominiale

buongiorno per fare dei lavori di manutenzione straordinaria deliberati dall'assemblea a terrazzi di copertura del mio stabile è INDISPENSABILE POSIZIONARE UN "RAGNO" in una parte di suolo condominiale, questo impedirebbe l'accesso a mezzi motorizzati ad un garage-magazzino di un condomino questo si oppone e impedisce tale posizionamento minacciando di chiamare vigili e 113 questa storia va avanti da mesi e i lavori sono fermi. l'amministratore e il direttore dei lavori scaricandosi reciprocamente la colpa non prendono provvedimenti drastici e intanto le infiltrazioni e i danni al mio appartamento peggiorano. le mie domande sono.

1) l'art 843 c.c. si riferisce solo a proprietà private o anche a parti condominiali?

2) a chi spetta il compito di risolvere il problema?

3) l'intervento della forza pubblica potrebbe far rimuovere il rano interrompendo i lavori (il suolo è di proprietà condominiale).

4) il condomino suddetto potrebbe aver diritto ad un indennizzo, e questo deve essere concordato prima della ripresa dei lavori? o dopo a cose fatte? e quantificato come?

5) io che sto subendo enormi disagi per questo ritardo cosa posso fare?

vi ringrazio dell'aiuto

Per quanto tempo deve essere posizionato questo ragno? Probabilmente un giorno ad inizio lavori e un atro alla fine, per cui non vedo grossi problemi ad organizzarsi per i tiri in quota di sabato o domenica, o quando il magazzino è chiuso, o organizzarsi con lui.

Se invece dovete bloccargli il lavoro per un periodo più lungo, è ovvio che, onde evitare di pagare dei danni magari molto alti, sarebbe meglio trovare un'altra soluzione (es. ponteggio, posizionamento del ragno su suolo pubblico, ecc.).

Dici che è indispensabile posizionare lì il ragno: perché? Se perché un altro sistema o un'altra posizione costerebbero troppo, purtroppo non conta nulla. Se non avete altre alternative dovrete trovare un accordo con il proprietario: magari fare i lavori sabato e domenica, prolungandoli...

il ragno deve essere posizionato per pochi giorni, deve essere posizionato proprio su quella porzione di suolo condominiale a causa dell'altezza, della conformazione del terreno, posizione dell'intervento, o lì o l'elicottero come ha consigliato il condomino. se al condomino spetta un risarcimento questo gli sarà dato. ma quantificato come e da chi? e se lui si oppone lo stesso? e quantificato a lavori finiti o prima?e chi deve prendere provvedimenti il direttore dei lavori o l'amministratore? e io che subisco i danni maggiori cosa posso fare? se un proprietario è obbligato a concedere l'uso della sua proprietà (art843) come questa persona può impedire l'uso di una proprietà comune?

Per l'indennizzo vi dovrete mettere d'accordo: in alternativa, il condomino potrà richiedervi i danni se ne ha. Il giudice li stabilirà: ad esempio se il tipo nel magazzino ci lavora, il giudice gli riconoscerà la quota parte di mancato guadagno... è ovvio che se lui vuole il passaggio libero non per reale motivo, il giudice non gli riconoscerà un bel niente.

Cercate di mettervi d'accordo. Sarebbe bene che l'amministratore gli parlasse e cercassero insieme un accordo, magari usando sabato e domenica limitate il danno. Purtroppo il DL non può prendere alcun provvedimento, se non quello di passare la palla all'amministratore.

quindi se non si vuole accordare la soluzione è fare mettere il ragno e aspettare che faccia causa al condominio? e se come minacciato chiama vigili e 113 questi farebbero rimuovere il ragno anche se questo è in una proprietà non sua ma condominiale?

×