Vai al contenuto
valentina par

Porta d'ingresso con apertura verso l'esterno

Buongiorno avrei un quesito da porvi: ho due appartamenti adiacenti che ho ristrutturato creandono uno unico.

Il problema è che ho pensato di modificare il verso di apertura di una delle due porte d’ingresso al mio appartamento, facendo in modo che una di esse apra verso l’esterno del pianerottolo Tale porta permette di accedere ad un piccolo sgabuzzino, quindi è impossibile che venga aperta dall’interno (non può andare a sbattere addosso a qualcuno).

Un unico condomino si è impuntato contro di me dicendo che ci potrebbero essere addirittura risvolti “penali” per me (mi sembra strano….).

Preciso che:

- La porta esterna viene aperta con frequenza irrisoria (inoltre si tratta anche di una seconda casa per me). L’apertura non da problemi di nessun tipo a nessun condomino.

- A piano terreno ci sono due porte finestre di un altro condomino che si aprono all’esterno sul cortile comune. Se mi dovessero far modificare il verso della mia, posso chiedere la modifica anche a tale condomino (altri condomini dicono di no perché si tratta di porta finestra)?

- Si tratta di un condominio con molte “anomalie”: modelli di porte diversi, infissi di tipo diverso, condizionatori appesi sulla facciata, posso puntare anche su questo per non effettuare la modifica?

Volevo sapere quindi se ci sono i presupposti per farmi “girare” il verso della porta. Potete inoltre indicarmi se effettivamente vado incontro a denunce o risvolti “penali”?

Vi ringrazio anticipatamente, distinti saluti

Valentina P.

Sarebbe opportuno che alla prossima assemblea condominiale facessi mettere all'ordine del giorno la tua situazione.

 

Ove la "maggioranza" deliberasse che non vi è alcun ostacolo per la tipologia di apertura della porta, non avresti più nulla da temere da qualche proprietario "agitato".

Grazie mille della risposta! Considerando la peggiore delle ipotesi in cui l’assemblea mi impone di modificare il verso della porta (da considerare che il condomino “agitato” ha sempre un gran numero di deleghe), posso far modificare anche la situazione dell’altro condomino che ha due porte finestre che si aprono esternamente nel cortile condominiale in un posto di passaggio(da considerare però che tali porte finestre sono così dall’anno in cui è stato costruito il palazzo)?

Grazie mille ancora

Sono due argomenti diversi che vanno valutati separatamente, comunque se le porte finestre sono così dall'anno di costruzione - non dici però l'anno - ritengo che ci siano poche speranze per la loro modifica.

×