Vai al contenuto
Nettuno823

Polizza Amministratore - vorrei sapere se è obbligatorio per un Amministratore

Buongiorno, vorrei sapere se è obbligatorio per un Amministratore di Condominio aprire una polizza assicurativa personale sulla sua professione.

Grazie a tutti!

No fatto salvo i condomini non lo chiedono;

 

cc art. 1129;

...

- L'assemblea può subordinare la nomina dell'amministratore alla presentazione ai condomini di una polizza individuale di assicurazione per la responsabilità civile per gli atti compiuti nell'esercizio del mandato.

Nulla vieta che l'amministratore sottoscriva una assicurazione di sua volontà

No, solo se l'assemblea lo richiede:

 

Art. 1129 c.c.

...L'assemblea può subordinare la nomina dell’amministratore alla presentazione ai condomini di una polizza individuale di assicurazione per la responsabilità civile per gli atti compiuti nell’esercizio delmandato.

L'amministratore è tenuto altresì ad adeguare i massimali della polizza se nel periodo del suo

incarico l'assemblea deliberi lavori straordinari. Tale adeguamento non deve essere inferiore

all'importo di spesa deliberato e deve essere effettuato contestualmente all'inizio dei lavori. Nel caso in cui l'amministratore sia coperto da una polizza di assicurazione per la responsabilità civile professionale generale per l'intera attività da lui svolta, tale polizza deve essere integrata con una dichiarazione dell'impresa di assicurazione che garantisca le condizioni previste dal periodo precedente per lo specifico condominio....

Potrei avere qualche esempio pratico di vantaggi concreti per il Condominio nell'avere un amministratore che si sia dotato di tale polizza rispetto ad uno che invece ne è privo? Grazie.

Io ho letto che sono garantiti dalla polizza le conseguenze patrimoniali pregiudizievoli che il Condominio dovesse subire in conseguenza di errori od omissioni dell'amministratore, ma comunque, se l'amministratore è dolosamente disonesto, non è grazie a tale polizza che il Condominio si può cautelare da ciò. In attesa comunque di eventuale smentita a riguardo...

Qualora al mancato o errato assolvimento degli obblighi/doveri imposti dalla legge consegua un Danno, l’amministratore deve ritenersi responsabile nei confronti del Condominio.

E' necessario precisare, in via preliminare che il rapporto tra condominio e amministratore è disciplinato dalle norme del codice civile sul mandato. Ne consegue che oltre alla revoca del contratto, qualora dalla cattiva esecuzione dell'incarico derivino dei danni per il condominio, l'amministratore potrà essere chiamato a risarcirli. Sussiste in ogni caso la responsabilità penale (personale) se nell’ambito delle sue funzioni commette dei reati.

Evidenziamo che la responsabilità civile in capo all’amministratore nei confronti dei condomini è una responsabilità da contratto e quindi al condominio parte lesa sarà sufficiente dimostrare la mancata osservanza da parte dell’amministratore dei suoi doveri nonché l’esistenza di un danno connesso a tale omissione.

L’amministratore, per contro, dovrà dimostrare, per andare esente da responsabilità, di avere eseguito correttamente il proprio incarico e che il danno non è imputabile al suo comportamento.

In un sistema giuridico in cui, come abbiamo sopra evidenziato anche l’amministratore diventa professionista sia pur non ordinistico, la richiesta di esibizione di una copertura assicurativa può avere una sua ragion d’essere a tutela degli interessi dei condomini e a garanzia di eventuali danni di natura patrimoniale e non, che possano scaturire da eventuali errori od omissioni professionali di tipo colposo. Si precisa che eventuali condotte dolose dell’amministratore non trovano copertura.

La norma inoltre non si limita a pretendere, ove richiesto dall’assemblea, la presenza dell’assicurazione, bensì impone all’amministratore di adeguare i massimali di polizza già in essere ogni qual volta si intraprendano dei lavori di straordinaria amministrazione. Tale adeguamento deve essere effettuato in tempo utile per l’inizio dei lavori e, qualora non venisse effettuato potrebbe anche inficiare la validità della nomina stessa dell’amministratore.

Fonte: La responsabilità civile dell'amministratore di condominio e la revoca del suo incarico

Fonte: La responsabilità civile dell'amministratore di condominio e la revoca del suo incarico

(**********************)

×