Vai al contenuto
bonovox5673

Persecuzione da vicina

salve vorrei un consulto riguardo una situazione venutasi a creare con una vicina.. dopo aver avuto dei disguidi per futtilissimi motivi e senza conseguenze gravi una signora che abita al piano d sotto continua imperterrita a perseguitare con lettere mandate tramite capocondominio mia madre.....premetto la signora non è nuova a queste cose tant è vero che con tutto il palazzo ha avuto problemi,ora con queste lettere continua ad accusare" ingiustamente" che innaffiando le piante poste all interno del mio balcone l acqua scende a" fiumi" e le rovina il suo balcone,cosa totalmente falsa ,(ci son 3 vasi da 40 cm circa 2 con piante grasse e uno con del basilico quindi con il bisogno d mezzo bicchiere d acqua al giorno e non "fiumi") ,poi ho da poco finito lavori a casa e ho cambiato il mio tubo di scarico che passa in facciata non principale di fianco al suo balcone ma che non ho verniciato per motivi vari ma che ovviamente vernicerò e lei vuole a tutti i costi che io lo faccia subito(oltrettutto questo tubo a" norma" si collega al suo come a quello d altri 2 condomini che pero sono ancora in eternit quindi vorrei verniciarlo quando anche gli altri cambieranno il loro dato che l eternit conta "fuorilegge)...lo stesso capocondominio che conosce la situazione mi dice di lasciarla perdere e di buttare le lettere....mia madre ha quasi 80 anni e quindi cn salute precaria insieme a mio padre (sotto chemio) ora vorrei sapere come posso far smettere questa persecuzione ,se è giusto buttare le lettere ,se la devo denunciare ed eventualmente a cosa si va incontro..mia madre ha sempre detto d lasciar perdere che le cose importanti sono altre ma io mi sento in obbligo d garantire una vecchiaia il piu possibile tranquilla ai miei...piu d una volta è stata aggredita anche verbalmente purtroppo senza testimoni... grazie per la collaborazione e spero d esser stato chiaro

 

Modificato Da - bonovox5673 il 11 Ott 2012 alle ore 01:56:00

io proverei ad andarci a parlare magari quando ti capita di vederla nei dintorni del condominio (eviterei il pianerottolo)... da come descrivi la situazione mi sembra l'unica via per tentare di calmare gli animi; tanto è incazzata nera e a mio modo di vedere una mediazione è l'unica alternativa! in bocca al lupo!

magari fosse cosi semplice....ho provato a parlare col marito che sembrava piu "intelligente" ma purtroppo per non andare contro la moglie continua ad assecondarla....ho provato a parlare anche cn lei ma non è conto....persona cosi cattiva penso d non averne mai conosciuto...continuo con l indifferenza ? o mi devo tutelare legalmente? grazie per l attenzione

io penso che con certa gente c'è poco da fare, se sei fortunato magari lei si calma, tu fai i lavori che devi fare, e le acque si calmano. Caso contrario ti tocca prenderla a brutto muso. Penso sia il caso di dire all'amministratore (o capocondomino) di non dare troppo spago alla signora.

Domanda: ma il capocondominio cosa ne dice?

 

Se lui viene usato come "tramite", dovrebbe ben avere avuto modo di verificare se quello che c'è scritto nelle lettere (che gli vengono consegnate) sia vero oppure no. Alla fine di tutto, mi pare di capire che è LUI a provocare agitazione a tua madre.

 

A questo punto, LUI potrebbe, a sua scelta:

- rifiutarsi di ricevere e inoltrare altre proteste infondate, diffidando la tizia dallo scrivere ancora;

- se non se la sente di tanto, continuare a ricevere le lettere e FINGERE di passarle a tua madre, ma invece lasciarla tranquilla e tenerle per sè (oppure ancora, consegnarle invece a te).

il capocondomino c dice sempre d buttarle ,conosce il personaggio, non ha mai trovato (ne cercato anche perche sa che non sussistono) riscontri alle mille lamentele....parlero con lei e proporrò queste opzioni e secondo me lei stessa ha paura d tale personaggio perchè è torturata tutti i santi giorni con telefonate d ogni tipo dal "personaggio in questione"....io l avrei citata per mobbing ....grazie mille per il consiglio

Scritto da bonovox5673 il 11 Ott 2012 - 01:47:31: salve vorrei un consulto riguardo una situazione venutasi a creare con una vicina.. dopo aver avuto dei disguidi per futtilissimi motivi e senza conseguenze gravi una signora che abita al piano d sotto continua imperterrita a perseguitare con lettere mandate tramite capocondominio mia madre.....premetto la signora non è nuova a queste cose tant è vero che con tutto il palazzo ha avuto problemi,ora con queste lettere continua ad accusare" ingiustamente" che innaffiando le piante poste all interno del mio balcone l acqua scende a" fiu [...]

io vorrei andare controcorrente rispetto gli altri, mi sembra che la signora rivendichi solo i suoi diritti, provate a non fare scendere neanche una goccia nel suo balcone, facendo ricorso a sottovasi, stracci e molta attenzione, poi invece di ritinteggiare il tubo solo quando gli altri avranno rimosso l' eternit, così come avete messo il tubo nuovo, terminate il lavoro ritinteggiandolo, credo che la signora non abbia nulla a che ridire. L' amministratore sbaglia, perchè è lui che deve far rispettare il regolamento condominiale e almeno nel mio si vieta chiaramente l' immissione di acqua, fumi, ecc nella proprietà altrui, invece di dirvi di cestinare le lettere dovrebbe ammonirvi a non far cendere più acqua nel balcone della vicina. Questo è il mio consiglio.

ha pienamente ragione se solo fosse vero che scendesse dell acqua...forse non ha capito che la persona in questione "s inventa" di tutti e d piu pur d recarci disagio....oltrettutto se dovessi protestare io per tutte le cose che fa lei non finiremo piu (ha un cane che dorme sotto la mia camera da letto e abbaia a tutte le ore ,ha piazzato senza permesso d nessuno delle tende con tanto di gabbia sul balcone che sicuramente ha piu impatto visivo di un tubo e potrei continuare all infinito (vedi anche il mio primo messagggio di quando ho iniziato a fare i lavori a casa)....credo d essere una persona piu che civile e sa cosa vuol dire vivere civilmente (educato da mia madre e mio padre) e non ho mai mandato una lettera per protesta...un ultima cosa nel palazzo oltre al mio "tubo" ci son cose piu urgenti da fare a livello di sicurezza dell intero palazzo eppure lei continua solo ed esclusivamente a minare la nostra tranquillità con queste banalità....ripeto che ha gia fatto la stessa cosa con altre famiglie

fai la denuncia ai carabinieri per i discendenti in fibrocemento perchè se quella discendente è comune la tinteggiatura va pagata in base apposita tabella e non solo da te così come la rimozione e lo smaltimento come da norma

 

SC

Scritto da EsseCi il 12 Ott 2012 - 11:42:25: fai la denuncia ai carabinieri ...
Addirittura?

... così si otterrà la pace e la massima tranquillità condominiale, immagino

Scritto da bonovox5673 il 12 Ott 2012 - 15:19:15: sn anni che per "la pace" nel condominio si lascia perdere ma a tutto c è un limite credo
Beh, ok.

Allora fai la denuncia ai carabinieri o a chi vuoi ...

Questo lo avevi scritto tu:

Scritto da bonovox5673 il 12 Ott 2012 - 11:36:10: ... se dovessi protestare io per tutte le cose che fa lei non finiremo piu ([...]

E anche questo:

Scritto da bonovox5673 il 11 Ott 2012 - 01:47:31: ... io mi sento in obbligo d garantire una vecchiaia il piu possibile tranquilla ai miei...[...]

scusa giuda ma io qua ho scritto per avere dei consigli potresti darmene tu alcuni invece d rispondere in maniera cosi velata ? te ne sarei grato

Scritto da bonovox5673 il 12 Ott 2012 - 16:45:16: scusa giuda ma io qua ho scritto per avere dei consigli potresti darmene tu alcuni invece d rispondere in maniera cosi velata ? te ne sarei grato
Se vai a leggere a ritroso gli interventi, vedrai che te ne ho dati (anzi, mi pare anche di essere stato il primo, se non l'unico, a dartene di concreti).

 

Dopodichè, se la tua esigenza cambia e non è più quella di trovare un modo per evitare di far agitare i tuoi genitori, quello che ti avevo suggerito non vale più.

abbasso la testa e chiedo scusa hai ragione ho solo fatto un po confusione con i mess .... grazie mille per i consigli e scusa ancora

chiedo scusa anche io che sono passato da vita in condominio ad altro. preciso che per molti comuni c'è il censimento dei materiali in amianto e quindi fai attenzione a come smaltisce sta roba. Basta finito

 

SC

Scritto da Giuda il 11 Ott 2012 - 12:33:40: Domanda: ma il capocondominio cosa ne dice?

 

Se lui viene usato come "tramite", dovrebbe ben avere avuto modo di verificare se quello che c'è scritto nelle lettere (che gli vengono consegnate) sia vero oppure no. Alla fine di tutto, mi pare di capire che è LUI a provocare agitazione a tua madre.

 

A questo punto, LUI potrebbe, a sua scelta:

- rifiutarsi di ricevere e inoltrare altre proteste infondate, diffidando la tizia dallo scrivere ancora;

- se non se la sente di tanto, contin [...]

Concordo.

Se lui ci si ficca con tutte le scarpe, tra l'altro svolgendo una mansione non propria del suo mandato, mi suona di pura vigliaccheria in quanto per non attirarsi le ire della signora si presta a fare il postino, nonostante non sia materia di parti comuni.

Non concordo con Giuda quando non approva la denuncia.

La questione è abbastanza semplice.

Al reato di molestie e violenza privata si è aggiunto quello di stalking.

L'amministratore si rende partecipe a ciò, ed è ancora più grave che continui a fare il postino, pur sapendolo.

Sono passato in storie molto simili con mio padre, e un bell'esposto ha rimesso in riga un vecchio prepotente di fronte.

Mio padre reagiva come i tuoi e in più si vergognava a chiedermi aiuto.

Un consiglio: fai un esposto alla Polizia senza indugio. Ai tuoi puoi anche non dire nulla. Riservandoti di sporgere querela al reiterarsi dei fatti.

Ma esponi molto dettagliatamente:

-gli effetti sui tuoi,

-i futili motivi,

-le condizioni di salute di tuo padre e pertanto la crudeltà della signora.

E in più foto e possibilmente testimonianze.

Se quando verrà convocata gli verrà fatta una lavata di capo vedrai che la pianta.

Non avere paura; è peggio.

Ciao.

 

Mi sembra di capire che il problema è proprio la signora!!!

Bel pasticcio allora. Se ha già provato con le buone allora passerei alla linea dura.

Per prima cosa gli direi che se si permette ancora di infastidire i miei genitori la denuncio ai carabinieri per eventuale "persecuzione".

Seconda cosa gli darei il mio numero di telefono così da avvertire me di qualsiasi problema, tutelando così i miei genitori.

Secondo me con questa linea piu dura potresto ottenere qualcosa.

 

P.S. Io sono per la mediazione e per la pace in condominio, ma in questa situazione ciò non basta!!!

ok ringrazio tutti per i consigli ,in linea d massima la pensiamo tutti allo stesso modo per quanto riguarda la pace in condominio però ho potuto vedere che c son varie possibilità almeno per tutelarmi.....ora aspetto la lettera e parlo col capocondominio...grazie a tutti per l attenzione e ben vengano altri suggerimenti

Scritto da bonovox5673 il 12 Ott 2012 - 17:23:56: abbasso la testa e chiedo scusa hai ragione ho solo fatto un po confusione con i mess .... grazie mille per i consigli e scusa ancora
Nessun problema, anzi sono io che mi scuso se ho un po' esagerato nella replica.

Confermo quanto prima detto, e aggiungo che, naturalmente, se la situazione andasse troppo oltre, la denuncia è la strada da seguire (però qui ti consiglio di procurarti tutte le prove e/o testimoni che puoi),

ma figurati sn stato io un po acido anche perche un po innervosito dalla situazione grazie mille ancora per i consigli giuda,a risentirci 🙂

×