Vai al contenuto
Angelo09

Perdita del diritto al risarcimento da parte dell'assicurazione

Nell'ultima riunione condominiale un condòmino mi ha chiesto di chiedere alla compagnia assicurativa

delle informazioni in merito a un danno subito. Praticamente si era rotto una colonna di scarico

causando dei danni nel proprio appartamento.

L'Amministratore di allora inviò una raccomandata per richiedere alla compagnia assicurativa di far

fare da un perito un sopralluogo per verificare l'entità dei danni e di conseguenza risarcire il

condòmino.

L'Amministratore di allora non ha curato la pratica e a quanto dice il condòmino lui non ha mai ricevuto

il risarcimento.

Su richiesta del condòmino io ho contattato la compagnia assicurativa... che mi hanno risposto che mi

avrebbero fatto sapere... ma dopo 2 settimane ancora non ho ottenuto alcun chiarimento in merito.

Questa cosa è accaduta nel 2010... chiedo se oramai è andata in prescrizio e se di conseguenza si è perso

il diritto al risarcimento?

Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in cinque che decorrono dal dal giorno in cui il il fatto si è verificato (art. 2947 c.c.).Il diritto di chiedere la somma all'assicurazione si prescrive in un anno che decorre dal giorno in cui il terzo ha richiesto il risarcimento all'assicurato o ha promosso contro di questo l'azione (art. 2947 c.c.).

E' questo il contesto che devi considerare per fare i calcoli e capire cosa si è prescritto e cosa no, fermi restando eventuali termini decadenziali previsti nel contratto di assicurazione.

In questo caso l'Amministratore di alllora fece una richiesta alla compagnia assicurativa in cui li invitava a far fare da un loro incaricato una perizia... tale richiesta è stata fatta tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno.... che è stata consegnata nel 2010 entro l'anno in cui si è verificato il sinistro...

Correggimi se mi sbaglio... se non sono decorsi 5 anni dal giorno in cui si è verificato il fatto... il condòmino ha ancora diritto a ricevere il risarcimento?

Il raggionamento che ho fatto è corretto?

In questo caso l'Amministratore di alllora fece una richiesta alla compagnia assicurativa in cui li invitava a far fare da un loro incaricato una perizia... tale richiesta è stata fatta tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno.... che è stata consegnata nel 2010 entro l'anno in cui si è verificato il sinistro...

Correggimi se mi sbaglio... se non sono decorsi 5 anni dal giorno in cui si è verificato il fatto... il condòmino ha ancora diritto a ricevere il risarcimento?

Il raggionamento che ho fatto è corretto?

Art. 2952 c.c. comma II

 

Gli altri diritti derivanti dal contratto di assicurazione e dal contratto di riassicurazione si prescrivono in due anni dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui il diritto si fonda, ad esclusione del contratto di assicurazione sulla vita i cui diritti si prescrivono in dieci anni. (1)

 

In ogni caso ti allega giurisprudenza in merito alla sospensione dei termini di prescrizione:

 

Cassazione civile sez. III, sentenza del 26 febbraio 2014 n. 4548

In tema di assicurazione, alla norma generale dettata, in materia di prescrizione, dall'art. 2935 c.c. - secondo la quale la prescrizione stessa comincia a decorrere dal giorno in cui il diritto può essere fatto valere - , viene apportata deroga dalla norma di cui all'art. 2952, quarto comma, del codice civile, la quale, regolando in ogni suo aspetto il rapporto tra assicurato e assicuratore, detta, altresì, la disciplina speciale della sospensione del termine di prescrizione sino alla definitiva liquidità ed esigibilità del credito del terzo danneggiato; tale sospensione si verifica non già con la denuncia del sinistro, bensì con la comunicazione, efficace anche se proveniente dallo stesso danneggiato o da un terzo, all'assicuratore, della richiesta di risarcimento proposta dal danneggiato

Nel mio caso la compagnia assicurativa ha ritirato la raccomandata il 12 Aprile 2010. In questa raccomandata

l'amministratore invitata la compagnia assicurativa a far fare da un loro perito un sopralluogo.

Io ho solo una copia di questa lettera e la relativa ricevuta di consegna. Non ho altra documentazione in merito.

Siccome dal precedente amministratore non mi è stata consegnata nient'altro, su richiesta dell'Assemblea, ho

contattato la compagnia assicurativa per chiedere informazioni in merito. La compagnia assicurativa non ha risposto a

nessuna delle mie email e alla fine li ho contattati telefonicamente per avere chiarimenti... e la titolare non ha fatto

alotro che inventare scuse dicendomi che non ha la documentazione e che non si ricorda nulla e che dovrei rivolgermi

alla sede centrale... E' evidente che sono tutte scuse... sta di fatto che non hanno corrisposto nessun risarcimento e

che hanno approfittato del fatto che l'amministratore di allora non ha curato la pratica per non tirare fuori i soldi.

Sono stati scorretti e continuano ad esserlo dato che non mi danno le informazioni e mi vogliono far perdere tempo.

Io so solo che la raccomandata per invitargli a fare il sopralluogo da perito è stata ritirata il 12 Aprile 2010...

Secondo voi è andata in prescrizione? chiedo questo perchè se è andata in prescrizione e oramai il condominio ha perso il

diritto al risarcimento... è inutuile che continuo... peraltro senza ottenere nulla di concreto dato che si rifiutano

volutamente di fornirmi le info che chiedo...

Inoltre ho notato che la compagnia assicurativa di quando si è verificato il sinistro era diversa di quella che c'è oggi...

ma che cmq la titolare e la stessa... Immagino che la vecchia compagnia non esista più e che la titolare abbia passato i

clienti dalla vecchia compagnia a quella nuova...

Consigli?

Nel mio caso la compagnia assicurativa ha ritirato la raccomandata il 12 Aprile 2010. In questa raccomandata

l'amministratore invitata la compagnia assicurativa a far fare da un loro perito un sopralluogo.

Io ho solo una copia di questa lettera e la relativa ricevuta di consegna. Non ho altra documentazione in merito.

Siccome dal precedente amministratore non mi è stata consegnata nient'altro, su richiesta dell'Assemblea, ho

contattato la compagnia assicurativa per chiedere informazioni in merito. La compagnia assicurativa non ha risposto a

nessuna delle mie email e alla fine li ho contattati telefonicamente per avere chiarimenti... e la titolare non ha fatto

alotro che inventare scuse dicendomi che non ha la documentazione e che non si ricorda nulla e che dovrei rivolgermi

alla sede centrale... E' evidente che sono tutte scuse... sta di fatto che non hanno corrisposto nessun risarcimento e

che hanno approfittato del fatto che l'amministratore di allora non ha curato la pratica per non tirare fuori i soldi.

Sono stati scorretti e continuano ad esserlo dato che non mi danno le informazioni e mi vogliono far perdere tempo.

Io so solo che la raccomandata per invitargli a fare il sopralluogo da perito è stata ritirata il 12 Aprile 2010...

Secondo voi è andata in prescrizione? chiedo questo perchè se è andata in prescrizione e oramai il condominio ha perso il

diritto al risarcimento... è inutuile che continuo... peraltro senza ottenere nulla di concreto dato che si rifiutano

volutamente di fornirmi le info che chiedo...

Inoltre ho notato che la compagnia assicurativa di quando si è verificato il sinistro era diversa di quella che c'è oggi...

ma che cmq la titolare e la stessa... Immagino che la vecchia compagnia non esista più e che la titolare abbia passato i

clienti dalla vecchia compagnia a quella nuova...

Consigli?

Io sinceramente manderei una bella r/r anziché semplici scambi di mail e quanto prima previa delibera assembleare disdirei il contratto.

Si ho in programma alla prima assemblea di informare i condòmini e consigliari di deliberare la sostituzione della

compagnia assicurativa perchè sono veramente scorretti...

Il fatto è che ormai credo (anche se non ne sono sicuro), che sia andato tutto in prescizione e che di conseguenza si è

perso il diritto a ricevere il risarcimento. Correggetemi se mi sbaglio e se ho ancora il diritto al risarcimento...

Io credo che loro non vogliano fornirmi le informazioni per non farmi avere la conferma che hanno fatto i furbi e di

conseguenza perdere un cliente.

Comunque sono stati veramente scorretti e non credo che sia professionale da parte loro prendere in giro i clienti

inventando scuse assurde 😜

×