Vai al contenuto
minone

Pedana montascale

Propio ieri in riunione condominiale l'assemblea ha deciso di installare per chi ne avesse necessità, pedana montascale per disabili. Tutti sono daccordo, ma le spese come vanno ripartite? In parti uguali, visto che è desiderio di tutti i propietari installare il montascale o in base alla tabella millesimale di propietà vale a dire la tabella A?

Grazie

Facciamo chiarezza.

L'installo,se rispetta quanto disposto dall'art.1102cc,non necessita di autorizzazione assembleare salvo il regolamento condominiale preveda espressamente tale iter.

 

 

L'assemblea,se l'argomento viene posto all'o.d.g. può deliberarne il sostenimento della spesa con le dovute maggioranze,ovvero partecipare solo alcuni,ovvero rifiutare la spesa lasciando l'onere a carico del solo interessato.

 

Staff

Propio ieri in riunione condominiale l'assemblea ha deciso di installare per chi ne avesse necessità, pedana montascale per disabili. Tutti sono daccordo, ma le spese come vanno ripartite? In parti uguali, visto che è desiderio di tutti i propietari installare il montascale o in base alla tabella millesimale di propietà vale a dire la tabella A?

Grazie

Il criterio legale è quello che la spesa venga ripartita tramite tabella proprietari. Se, tuttavia, c'è l'unanimità (1000/1000) potete scegliere un criterio diverso. In parti uguali è un'ipotesi.

Grazie 1000. Nell'assemblea si sono "visti" due preventivi pervenuti, l'amministratore senza confrontare i prodotti proposti (pedane montascale per disabili) ha fatto notare solo la differenza di prezzo e le condizioni di pagamento, rimandando la conferma d'ordine in altra assemblea fissata tra 15 gg. Sul verbale ha però scritto che nella prossima assemblea non saranno accettati altri preventivi, è possibile che la presentazione di altri preventivi venga esclusa?

Per andare in deroga, occorrono 1000/1000.

Quello che ha scritto, sul numero dei preventivi, è stata una sua decisione o dell'assemblea?

Tra l'altro, mi sembra di aver capito che la scelta non sia ancora avvenuta e pertanto non vedo il motivo di escludere altre possibilità.

Certamente, caso mai è l'assemblea che decide. Più preventivi danno la possibilità di avere un'idea più chiara e anche eventualmente, condizioni più vantaggiose.

Abito in un condominio dove tutti siamo contrari all'installazione di un montascale richiesto da un proprietario per un disabile, la madre, che però non vive li.

La ragione per cui tutti abbiamo espresso parere sfavorevole e' dettata dal fatto che la scala è molto stretta e si farebbe fatica a passare una volta installato il montascale.

Siamo obbligati ad accettare la decisione di questo condomino?

Abito in un condominio dove tutti siamo contrari all'installazione di un montascale richiesto da un proprietario per un disabile, la madre, che però non vive li.

La ragione per cui tutti abbiamo espresso parere sfavorevole e' dettata dal fatto che la scala è molto stretta e si farebbe fatica a passare una volta installato il montascale.

Siamo obbligati ad accettare la decisione di questo condomino?

non so quanti cm resterebbeo per la scala un volta installato il montascale, considera che il nuovo testo milanese, sul punto, precisa: «Nel caso di installazione di ascensori nei vani scala comuni degli edifici esistenti privi di impianti di sollevamento, è consentita la riduzione della larghezza della rampa a un minimo di 90 centimetri».

×