Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
DANIP

Passaggio da ditta individuale a S.A.S.

Buonasera, sono alle dipendenze di un amministratore di condominio ed insieme stavamo valutando la possibilità di creare una S.A.S. dove io sarei socio accomandante e l'attuale amministratore di condominio diventerebbe socio accomandantario della società.

Il nostro dubbio è se basti una semplice comunicazione per portare a conoscenza del cambiamento eseguito per poi ratificare il tutto nelle prossime future assemblee e quindi iniziare a gestire e fatturare con la S.A.S. oppure se sia necessaria prima la nomina della Società.

Il rapporto fiduciario di partenza è stato dato all'amministratore che a seguito di creazione sella S.A.S. resterebbe comunque unico legale rappresentante della società nonchè socio a responsabilità illimitata.

 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

la societa’ S.A.S. se Vuole amministrare detto condomino deve farsi nominare amministratore .

senza detta nomina l’ Amministratore e’ ed resta la persona fisica .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il consiglio che vi posso dare è di presentare il nuovo preventivo in occasione del rinnovo della nomina in ogni condominio da voi amministrato, continuando a fatturare il compenso col vecchio sistema fino ad approvazione del nuovo preventivo, dopodichè comincerete a fatturare con la nuova società. In quella occasione fate capire che per il condominio non cambia nulla e che, anzi, non dovranno più pagare la cassa o la gestione separata INPS.

 

In pratica dovrà essere mantenuta la partita iva originaria fino al termine del passaggio di tutti i condomini, dopodichè potrà essere chiusa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×