Vai al contenuto
mikyy

Parti condominiali e parti comunali.

Davanti al marciapiede di un immobile si è creato, molto probabilente per intemperie, un buco che parte dal muro dell'immobile e si allarga verso il centro del marciapiede per un diametro di 20 cm circa. Gli addetti comunali dicono che quel buco si trova sulla parte di marciapiede a carico del condominio per cui la riparazione non è di competenza del comune. Gli addetti comunali asseriscono che fino a 50 cm circa dal muro il marciapiede è a cura del condominio.

Volevo un Vs. parere in merito al problema che le spese relative ad un marciapiede, suolo su cui camminano i pedoni, sono in parte di competenza del condominio. Preciso che il marciapiede in questione si trova su una strada principale.

Vi ringrazio per la preziosa collaborazione.

Quando si tratta di proprietà privata destinata all'uso pubblico, per le rispettive competenze fanno fede le convenzioni stipulate con il Comune o le condizioni dettate sui titoli per l'edificazione. In mancanza di ogni riferimento, "generalmente" (perché non è presente una normativa specifica) il Comune si fa carico della manutenzione non strutturale dell'area (pulizia, illuminazione pubblica, vuotatura caditoie, segnaletica, ecc...) mentre al privato resta la manutenzione strutturale (riparazioni sede stradale, adeguamenti, ecc...). Resta comunque l'obbligo per il Comune di controllare che l'area ad uso pubblico sia ben mantenuta, imponendo al proprietario le opere necessarie (anche tramite Ordinanza). Tale principio si trova anche nella Sentenza

della Cassazione Civile, Sezione III, del 4 gennaio 2010 n. 7, nella quale si legge:

 

"..Se un Comune consente alla collettivita' l'utilizzazione, per pubblico transito, di un'area di proprieta' privata assume l'obbligo di accertarsi che la manutenzione dell'area e dei relativi manufatti non sia trascurata; e l'inosservanza di tale dovere di sorveglianza, che costituisce un obbligo primario dalla P.A., per il principio del neminem laedere, integra gli estremi della colpa e determina la responsabilita' per il danno cagionato all'utente dell'area, nulla rilevando che l'obbligo della manutenzione INCOMBA SUL PROPRIETARIO dell'area...";

 

Ciao

 

Me Ri

 

Modificato Da - ME RI il 19 Apr 2012 20:49:10

Non stiamo parlando di proprietà privata destinata all'uso pubblico ma di "suolo pubblico" per cui volevo sapere perchè deve pagare il condominio?

Ho appreso che dove si è creato il buco c'era un tombino che copriva una camera d'aria che è situata sotto il marciapiede e che funge da aerazione. Questa camera d'aria è confinante con garagi sotterranei. Attendo un Vs. prezioso parere riguardo a chi deve sostenere il costo di riparazione. Grazie.

Se l'area è di proprietà del Comune spetta a tale Ente mantenere e riparare l'area. Se però il danno alla proprietà comunale è cagionato da privati, o comunque deriva da una cattiva manutenzione del bene privato, il Comune può effettuare la riparazione con rivalsa per le spese altrimenti può Ordinare la riparazione direttamente al privato.

 

Ciao

 

Me Ri

Per il rifacimento del marciapiede il costo fra i condomini viene ripartito in base alla tabella di proprietà? Grazie per i Vs. preziosi consigli.

Vai in ufficio tecnico o dai vigili e chiedi di vedere l'ordinanza o il regolamento comunale che impone che per i primi 50cm (il circa non vuol dire niente: su un regolamento od ordinanza o sono 50 o non sono 50, ma non ci sarà mai scritto "circa") vicini alla recinzione (in realtà alla proprietà privata, perchè tu non sei mica obbligato a recintarti la tua proprietà) la manutenzione ordinaria e straordinaria compete al privato proprietario del lotto confinante. Se l'ordinanza c'è, non avete alternative che sistemare la buca, anzi direi d'urgenza onde evitare di prendere delle salate multe. Se l'ordinanza non c'è, ed è un'interpretazione dell'addetto comunale, allora denuncia la presenza della buca pericolosa al Comune, così se qualcuno cade e si fa male sono fatti loro! Un'interpretazione è facile, perchè è normale nelle città che la pulizia del marciapiede antistante la proprietà privata sia del privato: di solito, però, in queste ordinanze si parla proprio di pulizia da foglie, neve, ecc. non di manutezione del manto stradale.

 

Se però il buco è proprio in prossimità della camera di aerazione dei locali sotterranei vostri, è un vostro onere la riparazione, in quanto la camera di aerazione è vostra: ad es. se il cedimento è dovuto al fatto che l'avete tolta o che ha ceduto questa...

 

Modificato Da - lollolalla il 11 Mag 2012 10:12:11

Il problema è che sotto i primi 50 cm c'è una servitù per il condominio per cui il Comune esige il ripristino della parte di marciapiede che funge da solaio del predetto canale.

Comunque se dovessero pagare i condomini si applica la tabella di proprietà?

Beh, direi che della servitù potevi dirlo prima. Allora ha ragione il Comune: riparate e fate in fretta, onde evitare multe salate ed eventuali richieste di danni da qualcuno che dovesse inciampare.

 

.......e quindi va bene se nella ripartizione del costo applico la tabella di proprietà?

×