Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Fau66

Partecipazione a spese di energia elettrica

vorrei sapere se un proprietario di un appartamento sfitto è esonerato dal pagamento dell'energia elettrica condominiale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
vorrei sapere se un proprietario di un appartamento sfitto è esonerato dal pagamento dell'energia elettrica condominiale

No, paga come tutti gli altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

scusi lei mi pare forse di capire che è un amministratore di condominio , perchè questo signore è proprietario dell'appartamento e nonrisiede nel condominio e non vuole contribuire alle spese della bolletta perchè dice di non usufruire dell'energia elettrica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nel condominio tutti devono partecipare alle spese, indipendentemente se l'appartamento è utilizzato o meno dal proprietario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

adesso l'appartamento in questione è vuoto e il proprietario lo ha messo in vendita ad una agenzia,per legge lui deve contribuire alle spese della corrente elettrica condominiale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
adesso l'appartamento in questione è vuoto e il proprietario lo ha messo in vendita ad una agenzia,per legge lui deve contribuire alle spese della corrente elettrica condominiale?

a tutte le spese condominiali. Luce. Assicurazione, amministrazione, giardinaggio, pulizie, ecc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ok grazie mille a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
adesso l'appartamento in questione è vuoto e il proprietario lo ha messo in vendita ad una agenzia,per legge lui deve contribuire alle spese della corrente elettrica condominiale?

Per maggiore chiarezza, il proprietario partecipa alle spese per l'uso potenziale che ha e non per l'uso effettivo che ne fa.

Nessuno gli impedisce di andare nel suo appartamento quando vuole, nessuno impedisce di usare l'ascensore una o dieci volte al giorno a qualsiasi condòmino.

 

Le quote regolarmente approvate in preventivo sono obbligatorie per tutti e se il condòmino ritarda anche di un solo giorno dal pagare la quota alla scadenza deliberata può essere emesso decreto ingiuntivo nei suoi confronti a seguito del quale il Giudice attribuirà al condòmino moroso anche le spese legali.

Se il condòmino insiste nel non pagare, una prima raccomandata di sollecito bonario e poi procedere direttamente con azione legale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Secondo questa regola allora se una persona è malata per un mese e non esce di casa, non dovrebeb pagare la corrente per quel mese ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×