Vai al contenuto
Carlo da bologna

Parcheggio non autorizzato corsie garages interrati

Buongiorno,vorrei esporre un problema che si verifica nel mio condominio: un condomino parcheggia h24 i propri automezzi su una rampa che porta ai garages interrati  o nelle immediatezze di questa,. impedendo l'andirivieni delle auto limitando a una sola corsia il passaggio .

e' già stato deciso in sede di assemblea che non si può parcheggiare ne' in area cortiliva comune ne' nelle corsie garages interrati prospicenti la strada ma alcuni condomini continuano a farlo,quali misure dovrebbe adottare l'amministratore di condominio in pratica?in particolare un condomino già redarguito verbalmente e con comunicazioni scritte si rifiuta di rimuovere l'automezzo che non impedisce il passaggio ma lo limita essendo posto su una rampa di accesso ai garages interrati dei condomini ,e' stato esposto anche cartello di divieto di sosta ma a nulla e' servito.lamminustratore di condominio non e' stato in grado di risolvere il problema.

Quali misure andrebbero adottate in concreto?grazie

 

 

L'amministratore non sembra dell'idea urge parere tecnico legale probabilmente,se ci fosse qualcuno in grado di consigliarmi ,gli avvertimenti e i messaggi in bacheca ,l'affissione di un cartello non hanno prodotto risultati,purtroppo non tutte le persone hanno senso civico.

Carlo da bologna dice:

e' già stato deciso in sede di assemblea che non si può parcheggiare ne' in area cortiliva comune ne' nelle corsie garages interrati prospicenti la strada ma alcuni condomini continuano a farlo,quali misure dovrebbe adottare l'amministratore di condominio in pratica?

Se è stato decido in assemblea l'amministratore può fare un sollecito,e poi casomai può decidere insieme con voi proprietari dei box, l'azione legale da intraprendere.

può farla anche lui, ma è meglio avere alle spalle un'assemblea coesa.

Il carro attrezzi non interviene in aree private.

Parlatene in riunione e se lo ritenete opportuno decidete di comminare una multa a chi parcheggia nelle aree di manovra interne.

L'amministratore addebiterà la sanzione direttamente sulle spese condominiali dell'inadempiente.

Di solito quando si mette mano al portafoglio si accende miracolosamente il cervello.

  • Mi piace 1

Infatti,l'assemblea si era già espressa,e' mancata probabilmente la volontà di procedere,ci sono diverse regole a cui apellarsi ,purtroppo trattandosi di propietà privata la  rimozione del mezzo non e' così semplice,c'è anche da dire che molti condomini convinti in teoria ma non nella pratica e' difficile prendere una decisione così drastica come la rimozione forzata .l'amministratore potrebbe provare con una comunicazione scritta menzionando codice civile destinazione d'uso comune e vie di fuga che devono essere libere?

Attendo suggerimenti

Conosco molto bene la località perchè abito a pochi chilometri da te.

Ritengo che nel Condominio manchi la voglia di "esser cattivi", mentre dall'altra parte abbiamo a che fare con un menefreghista.
Il carro attrezzi non lo si può far intervenire e se come assemblea non siete coesi nell'approvare un sistema sanzionatorio, resta solo di rompere metodicamente le scatole al maleducato.
Ogni qualvolta che qualcuno deve accedere al proprio garage interrato se trova in mezzo ai piedi quell'auto, bloccare il passaggio con la propria auto e suonare al campanello del parcheggiatore abusivo fino a che non sposta l'auto per consentirvi il passaggio non pericoloso in rampa.

La questione non e' semplice da gestire ho saputo che alcuni condomini hanno cercato di parlare con questo condomino che parcheggia in mezzo alle corsie garages ,la risposta e' stata che lui fa quello che vuole e in particolare la notte potrebbe essere chiamato (non si sa a fare cosa perché a 79 anni non credo si sia in grado di fare nulla alla notte).

Alcuni hanno replicato che non e' una scusa valida. Il dover uscire la notte e il soggetto ha insistito dicendo che non era così che aveva ragione lui senza fornire dettagli.

 anche dovendo uscire la notte ,non si spiega l'alternanza dei suoi veicoli parcheggiati anche durante il giorno comunque.

Anche la moglie parcheggia la sua auto in mezzo alle scatole , praticamente le corsie garages sono il loro parcheggio 

C'è da dire anche che il soggetto possiede 3 garages che però usa come deposito e poi mi pare giusto parcheggia in mezzo alle balle!

Siamo ai confini della realtà 

Carlo da bologna dice:

l'amministratore potrebbe provare con una comunicazione scritta menzionando codice civile destinazione d'uso comune e vie di fuga che devono essere libere?

Stupidate, ve l'ha già detto chiaro e tondo che non le sposta perché in testa sua ha ragione lui.

Carlo da bologna dice:

Attendo suggerimenti

Inserite il divieto di parcheggio in regolamento di condominio e contestualmente deliberate l'introduzione di una sanzione di 200€ per chi viola tale divieto come previsto dall'art.70 disp. att. c.c.

Nota che prima va introdotta la sanzionabilità della violazione e solo successivamente, quando il regolamento di condominio aggiornato sarà stato notificato a tutti, potrete accertare le violazioni future, documentandole fotograficamente e quindi deliberando la multa.

La sanzione così deliberata dall'assemblea finirà nel bilancio e diventerà definitiva se il "trasgressore" non impugna la delibera entro 30gg.

 

Modificato da Maxi
×