Vai al contenuto
c_tarta82

Parcheggio in zona di manovra/cortile

Salve a tutti..Abito in una porzione di una trifamigliare, per accedere ai garage del piano interrato ovviamente c'è uno scivolo e una corsia di accesso,a volte succede che il mio vicino che abita in fondo parcheggi davanti al suo garage,che per progetto è stato ricavato proprio sulla parte della corsia di manovra, quindi ci sono due garage laterali, e uno frontale ovvero il suo, lasciandoli la possibilità per configurazione del tutto di parcheggiarvi davanti senza impedirmi l 'accesso al mio, ma impedendomi la manovra di retromarcia per mettermi la macchina già in posizione per uscire di muso dal mio box, obbligandomi per forza ad entrarvi di muso..Inoltre davanti all'entrata principale vi è una zona ampia, definita sul disegno come cortile, dove diverse volte l'altro vicino vi parcheggia, in maniera selvaggia, come capita anche se sul disegno i parcheggi a disposizione nn sono di certo là..

 

 

Invita il vicino a non parcheggiare nella zona di manovra, l'avrai già fatto sicuramente per cui prova con una lettera Raccomandata avvisandolo che se continuerà avviserai l'amministratore e poi agirai per vie legali.

Se avete un Regolamento condominiale vedi se è prevista una sanzione per questo tipo d'infrazione e avvisa l'amministratore che provveda in merito.

Ok, allora 1. invito verbale, 2. lettera raccomandata e 3. Legale, questa la sequenza, forse sarà sufficiente la 1° o la 2°, se non sente, forse potrebbe essere sufficiente una lettera scritta dal Legale

Lettera raccomandata intendi scritta di mio pugno, oppure appogiandosi ad un avvocato?In materia di legge, c'è qualche articolo che si riferisce a ciò?Grazie intanto..

Per il momento la lettera raccomandata la puoi scrivere tu.

L'articolo che potrebbe andare bene è il 1102 cc

 

Art. 1102. Uso della cosa comune.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

In pratica il tuo vicino può usare lo spazio di manovra per quello che è "spazio di manovra" e non come parcheggio, e non deve impedire a te ed agli altri condomini di fare altrettanto, cioè effettuare le manovre

Grazie di tutto

 

Ti consiglio prima di tutto di invitare gentilmente il tuo vicino di parcheggiare machina nel garage,dicendo che non sei tanto brava di fare le manovre e che non volendo lo puoi grafiare la machina.Vedrai che si spostera dall aria di manovra.

Salve e rieccomi quà..Alla fine nn ho risolto nulla..Domenica scorsa torno a casa e vedo l 'auto del fratello della moglie del vicino parcheggiata di sotto, davanti al suo box, tempo metereologico nero, ovvero pioveva a dirotto e capisco il perchè, e penso và beh per stavolta lasciamo stare, se si ripete faccio presente..Oggi compleanno della figlia, trovo nello stesso punto la macchina della suocera e stavolta chiamo il tipo che ha il cel che nn prende, dopo poco mi suona il campanello, avendo visto la chiamata e faccio presente il discorso..e mi dice che oggi ha 20 persone, che il parcheggio effettivo ha solo 3 posti auto, che ha uno zio disabile, vuoi vedere che davanti al mio box nn posso parcheggiare?(io gli ho chiesto, se parcheggio io davanti al mio ti va bene?si nn c' è problema per entrare nel mio faccio una schivata.. tutto così..capisco tutto, ma mi sembra tanto una pigliata per le ciapete..

Salve a tutti..Abito in una porzione di una trifamigliare, per accedere ai garage del piano interrato ovviamente c'è uno scivolo e una corsia di accesso,a volte succede che il mio vicino che abita in fondo parcheggi davanti al suo garage,che per progetto è stato ricavato proprio sulla parte della corsia di manovra, quindi ci sono due garage laterali, e uno frontale ovvero il suo, lasciandoli la possibilità per configurazione del tutto di parcheggiarvi davanti senza impedirmi l 'accesso al mio, ma impedendomi la manovra di retromarcia per mettermi la macchina già in posizione per uscire di muso dal mio box, obbligandomi per forza ad entrarvi di muso..Inoltre davanti all'entrata principale vi è una zona ampia, definita sul disegno come cortile, dove diverse volte l'altro vicino vi parcheggia, in maniera selvaggia, come capita anche se sul disegno i parcheggi a disposizione nn sono di certo là..

 

 

Grazie ..

Anche se il vialetto condominiale di accesso ai garage permetterebbe oltre al transito anche la sosta dei veicoli, è sufficiente che la sosta delle autovetture renda meno agevole la manovra degli altri condomini per decretarne il divieto. Il parcheggio abituale sullo stradello priva infatti gli altri condomini della possibilità di utilizzare pienamente tale spazio comune, rendendo meno agevoli le manovre di entrata e di uscita dai garage e compromette il pari diritto di godimento degli altri condomini. (Corte di Cassazione, Sezione 2 civile , Sentenza 24 agosto 2012, n. 14633)

Per il momento la lettera raccomandata la puoi scrivere tu.

L'articolo che potrebbe andare bene è il 1102 cc

 

Art. 1102. Uso della cosa comune.

Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

In pratica il tuo vicino può usare lo spazio di manovra per quello che è "spazio di manovra" e non come parcheggio, e non deve impedire a te ed agli altri condomini di fare altrettanto, cioè effettuare le manovre

 

Scusami..a scrive una lettera nn mi trovo gran chè..potresti gentilmente in mp mandarmi una copia da esempio?Grazie

Se ho capito bene non avete un amministratore...se hai un marito,o un amico mandalo da lui a parlare e farlo ragionare.Se non funziona ne anche questo,avvisalo che chiamerai i carabinieri.E chiamali davanti lui e gli dici come si comporta il suo vicino.

Sono uno maschietto ^^

Ho già parlato, ma niente basta che leggi il post numero 9..La casa è una trifamigliare,separata ma con accesso ai garage in comune e con l 'entrata principale anche..

Sono uno maschietto ^^

Ho già parlato, ma niente basta che leggi il post numero 9..La casa è una trifamigliare,separata ma con accesso ai garage in comune e con l 'entrata principale anche..

OHhhh scusa mi sono confusa ....vabe..ma ho letto tutto anche prima..non c'entra niente lui non deve percheggiare nella zona manovra.Secondo me sbagli tu perche subisci,devi ribelarti.Con le buone o con le cattive lo devi far capire che non puo fare quello che vuole.Zona manovra e zona manovra e basta.Vai da carabinieri e informati cosa puoi fare.Ciao

Rieccomi se volessero i due vicini potrebbero accordarsi fra di loro,mettendo pure per iscritto il loro consenso a poter parcheggiare lungo l 'area di manovra e lungo il cortile anteriore come disegnato nell 'immagine che vi ho allegato anche contro il mio benestare applicando la regola della maggioranza, come succede in una assemblea condominiale?oppure vivendo in una trifamigliare e nn in un condominio le cose son diverse'Ciao e grazie..

×