Vai al contenuto
Sjlva

Parcheggio condominiale utilizzato da non residente

In un Condomino di 15 unità ci sono solamente cinque parcheggi condominiali; il regolamento non ne parla, e il loro utilizzo non è mai stato regolamentato dall'assemblea (quindi non esistono turni ecc.).

A volte una persona viene ospitata per la notte da una famiglia residente nel Condominio, e lascia l'automobile nel parcheggio condominiale occupando uno dei (pochi) posti, quindi qualche altro condòmino si lamenta.

E' necessario che sia l'assemblea a deliberare il divieto di utilizzo dei posti auto condominiali ai non residenti, oppure c'è qualche norma a cui fare riferimento per chiedere che questa persona non occupi uno spazio utile ai proprietari e/o inquilini?

Altro quesito: essendoci così pochi posti rispetto alle unità, ma tenendo conto che non è mai stato regolamentato nulla, una famiglia può parcheggiarvi due automobili? Immagino, ma non vorrei sbagliarmi, che in questo caso serva una delibera dell'assemblea per evitarlo.

Grazie.

 

la questione va sicuramente regolamentata dall'assemblea dei condomini, in ogni caso,  se queste persone che parcheggiano sono solo ospiti di alcuni proprietari,  non essendo condomini  non hanno alcun diritto di utilizzare i posti auto condominiali.

JOSEFAT dice:

la questione va sicuramente regolamentata dall'assemblea dei condomini, in ogni caso,  se queste persone che parcheggiano sono solo ospiti di alcuni proprietari,  non essendo condomini  non hanno alcun diritto di utilizzare i posti auto condominiali.

Secondo te devo attendere l'assemblea condominiale o posso già, per esempio, esporre un avviso chiedendo ai non residenti di non utilizzare quei posti auto?

C'è qualche riferimento normativo, nel caso mi chiedessero spiegazioni?

a mio aprere, intanto puoi mettere l'avviso ed alla prima assemblea porti il problema all'odg. poi decideranno i condomini.

 

Sjlva dice:

C'è qualche riferimento normativo, nel caso mi chiedessero spiegazioni?

io parto dal principio che essendo posti condominiali non possono essere utilizzati da terze persone che non fanno parte del condominio.

Una domanda, il condomino che ospita questa persna, occupa a sua volta  parcheggio?

JOSEFAT dice:

Una domanda, il condomino che ospita questa persna, occupa a sua volta  parcheggio?

Da quanto mi risulta no, ha il garage e se parcheggia nei posti auto condominiali lo fa sporadicamente e per poco tempo, non durante la notte.

 

JOSEFAT dice:

parto dal principio che essendo posti condominiali non possono essere utilizzati da terze persone che non fanno parte del condominio.

Hai ragione, sono d'accordo anch'io su questo concetto, ma se l'argomento non è regolamentato oppure non c'è nulla di ufficiale in proposito (norme o sentenze) non si può vietarlo.

Al limite un avviso chiedendo cortesemente di lasciare i parcheggi liberi per i residenti. 

Sjlva dice:

Secondo te devo attendere l'assemblea condominiale o posso già, per esempio, esporre un avviso chiedendo ai non residenti di non utilizzare quei posti auto?

C'è qualche riferimento normativo, nel caso mi chiedessero spiegazioni?

Se non ci sono posti auto a sufficienza potete regolamentare il parcheggio e fare una turnazione ma non potete vietare di parcheggiare l'auto di un estraneo perchè potrebbe parcheggiarla il condòmino che non è obbligato a parcheggiare sempre la stessa auto.

Quando eravamo un condominio con figli giovani, gli amici dei nostri figli si facevano aprire con il telecomando dai balconi ed entravano con moto con casco indossato, provocando la paura delle signore che magari erano ancora nel parcheggio perchè arrivate poco prima.

Se può esserti utile, ecco la clausola che mettemmo nel nostro regolamento di condominio per evitare che entrassero estranei:

 

"Il posto auto dovrà essere utilizzato personalmente dal condomino e/o inquilino e dai componenti delle proprie famiglie risultante dallo stato di famiglia. Potrà invece essere utilizzato da altri soggetti (parenti, amici ecc.), esclusivamente se accompagnati da persona avente diritto personalmente di cui sopra. Chiunque parcheggi nel cortile e/o nel porticato lo fa a proprio rischio e se un’auto venisse danneggiata senza conoscerne il responsabile del danno,  in nessun caso sarà ritenuto responsabile il condominio e non potrà essere citato in giudizio dai condomini e/o dai suoi aventi diritto."

  • Grazie 1
Leonardo53 dice:

Se non ci sono posti auto a sufficienza potete regolamentare il parcheggio e fare una turnazione ma non potete vietare di parcheggiare l'auto di un estraneo perchè potrebbe parcheggiarla il condòmino che non è obbligato a parcheggiare sempre la stessa auto.

Leonardo53 dice:

Potrà invece essere utilizzato da altri soggetti (parenti, amici ecc.), esclusivamente se accompagnati da persona avente diritto personalmente di cui sopra. 

Questa frase praticamente lascia libertà di utilizzo a qualsiasi ospite. Quindi secondo te neppure l'assemblea può deliberare di vietarne l'uso ai non residenti?

 

Valuterò, come detto, di mettere un avviso o di fare una circolare chiedendo cortesemente di non occupare i posti auto se non si è residenti nel Condominio, ma non mi sembra proprio di poter imporlo come qualche condòminio pretenderebbe (e se la prende con me perché gli ho detto che non posso) ... 😞

Molinodoppio dice:

violazione della proprietà privata?

 

antonio

No, non credo proprio; il proprietario dell'auto è ospite di un condòmino... 

Sjlva dice:

Questa frase praticamente lascia libertà di utilizzo a qualsiasi ospite. Quindi secondo te neppure l'assemblea può deliberare di vietarne l'uso ai non residenti?

Con quel tipo di regolamento fatto da me io ho voluto risolvere il problema di evitare che estranei entrasssero da soli nel cortile ma non puoi vietare agli estranei di entrare nel portone e salire per le scale per recarsi in visita ai condòmini.

Il condòmino risolve il problema de non far parcheggiare il proprio amico entrando e parcheggiando personalmente l'auto.

Se io noleggiassi un'auto diversa al giorno, potresti mai obbligarmi a parcheggiare con un'auto intestata a me.

Il problema lo risolvi innanzitutto regolamentando con la turnazione di un posto a testa per un determinato periodo e poi, dovendo scendere il condòmino a parcheggiare l'auto dell'estraneo, renderesti ancora più scomodo l'uso del parcheggio di estranei.

Ovviamente, trattandosi di clausole regolamentari, necessita l'approvazione con almeno 500 millesimi.

E' l'assemblea che deve avere interesse a risolvere il problema. 

Tu proponi, ma se poi i condòmini si disinteressano... "chi è causa del suo mal, pianga se stesso"

  • Grazie 1
×