Vai al contenuto
flavio

Parcheggi nell'area condominiale

Salve

Vorrei porre un quesito..

E mai possibile che il costruttore abbia favorito solo un acquirente nel concedere ed individuare un posto auto proprio in quel posto nel suo atto, ed i restanti dei proprietari hanno solo trascritto sull'atto di acquisto come di seguito (ha diritto ad un posto auto nell'area condominiale propriamente nel viale di chi entra a dx).

In questo modo il costruttore ha solo dato il posto auto ad uno, e gli altri? cosa devono fare? visto che le delineazioni con strisce in bianco è avvenuto solo dopo il rogito di tutti i condomini, e il posto non è disponibile per tutti. Cosa bisogna fare in questo caso? attualmente abbiamo portato la situazione ad un'avvocato che attualmente stà studiando la situazione assieme a tanti altri problemi.

Dite la vostra...Saluti.

ciao

 

gli altri si devono organizzare per vedere se esiste la possibilità di posti auto per tutti, probabilmente anche da chi ha già acquistato il posto auto, e se gli spazi non sono sufficienti per tutti, regolamentare l'uso degli stessi.

Quindi è possibile che il costruttore abbia sancito sull'atto di acquisto un posto auto a quel proprietario, e se si lo poteva fare solo a lui, e gli altri come devono fare allora? ...

ciao

 

se il costruttore venditore, negli atti precedenti agli altri, ha fatto a favore di costui o una servitù o gli ha assegnato un posto, nei vostri atti ci deve comunque essere un richiamo. Se lo avesse fatto dopo aver già fatto alcuni atti, tale vincolo non è valido per chi ha rogitato prima.

Ciao Camillo, è stato il primo atto a cui il costruttore ha sancito sul rogito il posto auto, ma ripeto non vi erano nemmeno le linee delineate come ha potuto dire questo è il tuo posto auto, ha potuto trascrivere solo in questo modo scrivendo (davanti al tuo garage e il tuo posto auto) me ne vado per una regola, ma a tutti gli altri atti è trascritto (ha diritto ad un posto auto nell'area condominiale propriamente nel viale di chi entra a dx).

Quindi non riesco a capacitarmi di questa situazione, anche perchè adesso essendo solo 7 posti delineati con numero, siamo in totale 11 ad avere diritto al posto, quindi come si fà? il restante 10 proprietari dobbiamo fare a rotazione, ed escludere quello che è sancito sull'atto di acquisto.

Attendo risposta. Grazie.

ciao

 

poteva tranquillamente farlo perchè il condominio non c'era in quanto era tutto suo. Il condominio nasce proprio con il primo atto. Nei successivi atti avevate la possibilità di contestatare, ma se non l'avete fatto, avete approvato la contrazione dei vostri diritti.

 

Lui che ha il posto auto assegnato, ha gli stessi vostri diritti e quindi parteciperà anche alla ulteriore assegnazione.

nel suo rogito non è stato scritto il sub... quindi non è venduto, ma è solo specificato quanto segue:

1) >>( nonchè il diritto al parcheggio di un'autovettura nella zona condominiale antistante il locale stesso (che sarebbe il suo garage)>>>,

in tutti i restanti atti viene menzionato in linea di massima quanto segue:

2) (è compreso nella presente compravendita il diritto di parcheggio di un'autovettura nella zona condominiale e propriamente nella zona a destra di chi entra nel viale della strada).

In questo viale condominiale ci sono 7 parcheggi quattro appena che si entra e altri tre alla fine del viale chiuso..il suo è proprio al centro degli ultimi tre, ma è stato individuato solo dopo il rogito perchè il sottoscritto ha preteso dal costruttore che venissero fatte le delineazioni con linee.

Mi chiedo, dovrò far fare a rotazione e non far partecipare il signore del primo rogito, alla quale viene specificato che è davanti al suo garage, MA RIMANE IL FATTO che non è individuato precisamente, quindi potrebbe essere uno dei tre.

Attualmente i posti non ci sono per tutti, quindi come si fà, il primo rogito e valido e non dovrò toccarlo per la rotazione e dovrò farlo con i restanti.

Aspetto vostre delucidazioni.

ciao

 

anche se non correttamente individuato, col primo rogito gli è stato assegnato un posto auto che voi avete accettato. Potrà sempre farlo precisare con un atto di identificazione. Per il resto vale quanto già detto.

Ciao CAMILLO, cosa vuol dire noi abbiamo accettato, mica sapevamo del suo atto, e di cosa era stato scritto, poi l'area in questione risulta avere il sub. 1 cioè condominiale e le linee di delineazione non erano state ancora fatte, le ho fatte fare io successivamente pretendendole dal costruttore che poi doveva assegnare i posti e fino ad oggi non lo ancora fatto.

Poi come può rivalersi il proprietario del primo rogito su di noi, e mettiamo il caso in assemblea decidessimo di fare a rotazione in quanto i posti per tutti non ci sono rivalendoci sempre che l'area e di tutti, penso che non potrà mai farlo perchè l'area e comune non li è stato mica venduto il posto e nemmeno individuato, per farlo doeva esserci un sub per il parcheggio (correggimi se sbaglio), poi dice antistante al suo locale e vaga come parola allo stato di fatto del rogito, pertanto!!!...

Dimmi aspetto tue notizie..

ciao

 

Ribadisco che avevate la possibilità di rifiutare la sottoscrizione dell'atto con tale servitù, ma non l'avete fatto. Lui potrà sempre far valere quel suo diritto reale di godimento acquisito (anche se gratuito) con atto di compravendita. Qualsiasi delibera facciate anche con il parere favorevole di tutti gli altri ( escluso lui - in quanto se fosse d'accordo non ci sarebbe contenzioso) che limitasse il suo diritto d'uso di quel posto auto assegnatogli, anche se non graficamente identificato, o dell'uso degli altri spazi comuni, è nulla, radicalmente nulla e può essere impugnata senza limite di decadenza.

OK, ma cosa significa che potevamo rifiutare la sottoscrizione dell'atto con tale servitù, innazi al notaio, il costruttore, ha detto che avrebbe provveduto successivamente, ad assegnarci i propri posti auto, è trascritto anche sull'atto che l'area data dal costruttore è area condominiale, e poi parlate di "radicalmente nulla" cosa vuol dire, scusate l'ignoranza...che il proprietario di quel posto indicato senza reale identificazione, nel caso i condomini decidessero di fare a rotazione, lui può astenersi dalla nostra decisione. Quindi non possiamo rivalerci sul costruttore.

Alcuni atti, vi risulta la data che si impegnava ad assegnare il posto auto.. NON CAPISCO ...

ciao

poni una serie di quesiti che è lungo chiarirti, Lo faccio comunque in modo sintetico.

 

Quando avete rogitato, avete accettato tale servitù. Se nel preliminare non c'era, potevate rifiutarvi o trattare la cosa, ma sottoscrivendo il rogito, ogni rivendicazione sulla cosa è preculusa. Le promesse del costruttore sono solo parole e rimangono tali se non sottoscritte dallo stesso (si carta cadit tota scienza galopat). Che l'area sia condominiale, non modifica nulla, ma su tale area, è stata costituita prima dei vostri atti una servitù che voi avete accettato e dovete rispettare, anche se nulla fosse riportato negli atti successivi il primo, se questa risulta trascritta prima dei vostri atti. Se il costruttore si è impegnato ad assegnare un posto auto, chiedetegli di provvedere (anche se non lo puotrà fare) e se non adempierà a quanto promesso, se la cosa è dimostrabile per tabulas, chiedetegli i danni.

×