Vai al contenuto
E-Star

Panni Stesi tolgono luce ... Che fare?

Salve a tutti, è da una settimana che le porpietaria che abita sopra di me sta stendendo continuamente le lenzuola coprendomi tutta la luce che dovrebbe entrarmi in casa. Mia moglie le ha chiesto gentilmente di evitare, ma lei con un secco "no" ha risposto che da regolamento del condominio si può stendere in quel modo. Ora, io abito in questo palazzo da pochi anni, ma mi sembra strano che un regolamento interno permetta questo...

 

Come dovrei comportarmi visto che le signora sembra fare tutto questo per dispetto?

ciao

 

senti l'amministratore e chiedigli di intervenire. Lui ha i mezzi più rapidi e non onerosi per te.

Non vorrei arrivare allo scontro frontale anche perchè abitando sopra di me, poi si scatenerebbe una guerra... Quello che vorrei capire è se può fare davvero una cosa del genere... Che io sappia i panni non dovrebbero andare al di sotto dell'altezza del suo pavimento... Giusto?

Un regolamento, fatto salvo non sia contrattuale, non può permettere che i panni stesi dal condomino del piano superiore possano impedire il passaggio di aria e luce al condomino del piano inferiore, ovvero i panni stesi non possono superare il livello dell'ipotetico pavimento, così che l'aria e luce possano passare liberamente.

Con una recente sentenza (Giudice di Pace di Napoli – V^ Sezione Civile – dott. G. Gattoni) è stato confermato l'orientamento giurisprudenziale di questo Ufficio, secondo il quale "Costituisce grave disagio, che supera la normale tollerabilità, il comportamento del condòmino che sia solito lasciare ad areare ed asciugare fuori dal proprio balcone coperte e lenzuola, per tutta la loro lunghezza, fino a coprire parte del balcone dell’appartamento sottostante, impedendo così che filtri la luce e che passi regolarmente l’aria, a maggior ragione, se, a tutto ciò, si aggiunga il disagio di dover subire lo stillicidio de panni stesi, non potendosi ritenere lecita o comunque legittima tale pessima abitudine, se pur inveterata, invocata dal convenuto a giustificazione del suo comportamento, in quanto quest’ultimo senza dubbio – contrariamente a quanto sostiene il convenuto - crea notevole disagio al proprietario dell’appartamento sottostante, nonché danno all’estetica ed al decoro del fabbricato. Tale considerazione prescinde da eventuali divieti disposti dal regolamento condominiale, che, laddove presenti, la rafforzerebbero in quanto, tra l’altro, una siffatta circostanza non presupporrebbe il verificarsi di una condizione di particolare disagio eccedente la “normale tollerabiltà”.

Batti dei tappeti MOLTO polverosi, davanti ai panni che penzolano|

ciao

 

il tuo consiglio non solo è sbagliato, ma addirittura controproducente, avvio di una catena ... di conseguenze.

La catena è già innescata!

Leggi altra soluzione prospettata in "Vano contatori"

un nebulizzatore d acqua per combattere la calura estiva mentre sei seduto a balcone..... Poi un po di acqua nebulizzata finirà casualmente sui panni.... che non si asciugano al di sotto del suo balcone.....

×