Vai al contenuto
madeline

Panni bagnati e divieto di annaffiare

Salve a tutti,

vivo in dei piccoli villini a schiera. Io ho metà piano terra e primo piano, l'inquilino l'altra metà piano terra e il piano seminterrato. Il mio balcone si affaccia sul suo giardino pavimentato.

Da quando è arrivato in questa casa si è subito lamentato delle gocce dei panni stesi , li stendo all'interno del balcone ma premetto che io uso la centrifuga e i panni escono già sgocciolati dalla lavatrice.

Si è anche lamentato del rumore delle scale esterne dei vicini...meno male che in casa cammino scalza...

Ora ha fatto inserire , sotto consiglio di un suo amico amministratore, nel regolamento di condominio il divieto di annaffiare le piante ma è concesso di annaffiare solo se hanno qualcosa sul fondo che impedisce all'acqua di scendere (io non ho piante sul balcone ma lui e mio marito hanno discusso sull'ipotesi di annaffiare piante o lavare il terrazzo).

Scusate ma a me sembra strano, io ho vissuto in altri condomini e si poteva sia annaffiare che lavare il terrazzo anche se sotto c'era altra proprietà.

Cosa dice il codice civile?

Ora il suo amico amministratore è diventato il nuovo amministratore, ma sinceramente se iniziano a fare i disonesti, chiamo un avvocato. Non si può vivere senza avere libertà nella propria casa!!!

L'unica volta che ho messo i tacchi e sono tornata da lavoro alle 16.00 , ha mandato un sms a mio marito per lamentarsi del rumore!!!

Ora oltre la centrifuga ho dovuto comprare delle bagnarole che ho messo sotto lo stendino, ma sono sicura che presto si lamenterà di qualche altra cosa...

 

Infine vorrei chiedervi quali sono gli orari in cui non si può far rumore, l'inquilino i questione ha usato il trapano alle 14.30 di domenica e io nemmeno mi sono lamentata xchè si era appena trasferito...

Il codice civile dice che devi impedire lo sgocciolamwnto dei tuoi panni e che non puoi innaffiare le altrui proprieta' .

 

Ossia devi evitare lo stillicidio .

Si può mettere un pluviale? se lo propongo , in base a quale articolo ci si può opporre?

la tua liberta'finisce dove comincia quella degli altri,e' vero nei condomini si trova gente cosi detta con la puzza sotto il naso,(si lamentano per ogni sciocchezza)ma tu non puoi lavare il balcone con il secchio ,usa lo straccio.Auguri!

Si può mettere un pluviale? se lo propongo , in base a quale articolo ci si può opporre?

Se non esiste ancora regolamento e quindi non vietato dal regolamento, puoi mettere un pluviale a tue spese che vada a scaricare sulla tua parte di terreno al piano terra.

Il tutto senza deturpare l'estetica della facciata comune.

la tua liberta'finisce dove comincia quella degli altri,e' vero nei condomini si trova gente cosi detta con la puzza sotto il naso,(si lamentano per ogni sciocchezza)ma tu non puoi lavare il balcone con il secchio ,usa lo straccio.Auguri!

mai lavato il balcone da quando vivo qui. Mio marito ci passa l'aspirapolvere... mai caduto nulla di sotto, figuriamoci acqua...

Lo stillicidio, come ti é stato già detto, va evitato. Devi prendere qualche accorgimento. Ma, per quanto riguarda il resto, devi pur vivere in casa tua e fare ciò che ti pare entro i limiti della civile convivenza. Perciò se il vicino insiste con gli sms con motivi risibili mandalo educatamente a quel paese.

×