Vai al contenuto
mizar77

Pagamento spese condominiali inquilino

Buongiorno a tutti!

Ho una domanda da farVi:

dal giugno scorso, vivo in un appartamento in affitto.

Fin'ora, ogni tre mesi, davo l' assegno al mio proprietario, comprese di spese condominiali.

Il proprietario mi ha sempre rilasciato la ricevuta del pagamento, con il solo importo del canone di affitto (senza le spese condominiali quindi).

Ora, il padrone di casa, dice che è meglio se faccio un solo assegno per l' affitto, del quale lui mi rilascerà regolare ricevuta, e poi vuole le spese condominiali o con un altro assegno, o in contanti.

Lui sostiene di non dovermi rilasciare alcuna ricevuta per l' importo che riceverà per le spese condominiali.

La mia domanda è:

Posso io pretendere dal proprietario una regolare ricevuta, per dimostrare il pagamento effettuato?

Posso chiedere direttamente all' Amministratore del condominio, che le spese vengano pagate direttamente da me?

Posso dimostrare in qualche modo che il padrone di casa deve darmi riscontro di quanto gli verserò?

Tutto questo per evitare che un giorno lui si svegli e mi dica che non gli ho versato le spese condominiali...

Grazie a tutti!

Davide

Ciao

intanto...dall'amministratore non puoi pretendere nulla

se finora hai pagato con assegno, puoi continuare a farlo e separare le due spese, se così preferisce il proprietario

comunque dell'assegno rimane traccia

(magari fai sempre una fotocopia dell'assegno che gli vai a dare e fatti mettere una firma sopra la fotocopia...per sicurezza)

i contanti li eviterei perchè non ne rimane traccia

eventualmente un bonifico, ma evidentemente se non utilizzate questo metodo ci sarà qualche valido motivo

 

seany

 

Ribellarsi e ribellarsi ancora, finchè gli agnelli non diverranno leoni

Lui sostiene di non dovermi rilasciare alcuna ricevuta per l' importo che riceverà per le spese condominiali. Non è vero

Lui deve darti la specifica delle spese che devi pagare, l'indicazione delle date in cui le devi pagare. Se non ti vuole dare ricevuta,puoi o fargli un bonifico specificando sulla causale, il motivo per cui hai bonificato la cifra.

Scritto da Giovanni1943 il 12 Giu 2012 - 15:49:31: Lui sostiene di non dovermi rilasciare alcuna ricevuta per l' importo che riceverà per le spese condominiali. Non è vero

Lui deve darti la specifica delle spese che devi pagare, l'indicazione delle date in cui le devi pagare. Se non ti vuole dare ricevuta,puoi o fargli un bonifico specificando sulla causale, il motivo per cui hai bonificato la cifra.

Grazie

Allora farò un assegno per le spese e glielo farò firmare, lui di bonifico non ha mai voluto sentir parlare fin dall' inizio, neanche per l' affitto...ma già che ci siamo, visto che sei stato così solerte :-) ti chiedo un' altra cosa:

sul contratto di affitto,ho indicato l' importo totale annuo delle spese condominiali.

Visto che ora le spese gliele pagherò separatamente, se mi accorgo che gli importi trimestrali che andrò a versare, saranno maggiori dell' importo totale indicato sul contratto, potrò fare qualcosa??

Grazie

Scritto da Giovanni1943 il 12 Giu 2012 - 15:49:31: Lui sostiene di non dovermi rilasciare alcuna ricevuta per l' importo che riceverà per le spese condominiali. Non è vero

Lui deve darti la specifica delle spese che devi pagare, l'indicazione delle date in cui le devi pagare. Se non ti vuole dare ricevuta,puoi o fargli un bonifico specificando sulla causale, il motivo per cui hai bonificato la cifra.

 

Grazie

Allora farò un assegno per le spese e glielo farò firmare, lui di bonifico non ha mai voluto sentir parlare fin dall' inizio, neanche per l' affitto...ma già che ci siamo, visto che sei stato così solerte :-) ti chiedo un' altra cosa:

sul contratto di affitto,ho indicato l' importo totale annuo delle spese condominiali.

Visto che ora le spese gliele pagherò separatamente, se mi accorgo che gli importi trimestrali che andrò a versare, saranno maggiori dell' importo totale indicato sul contratto, potrò fare qualcosa??

Grazie

 

Ciao

ci sono due possibilità riguardo le spese condominiali

dipende da cosa c'è scritto nel contratto

 

se c'è scritto che ammontano a 1200 l'anno (ad esempio)

tu ogni trimestre gli devi dare 300 (non di più, non di meno)

 

se invece c'è scritto che ammontano a 1200 l'anno salvo conguaglio

tu ogni trimestre gli versi i tuoi soliti 300

ma, alla fine dell'anno condominiale, gli chiederai di visionare il consuntivo e in base a quello capirai se gli devi dare di più o se sei a credito.

 

Ribellarsi e ribellarsi ancora, finchè gli agnelli non diverranno leoni

Scritto da seany il 12 Giu 2012 - 16:08:11: Ciao

ci sono due possibilità riguardo le spese condominiali

dipende da cosa c'è scritto nel contratto

 

se c'è scritto che ammontano a 1200 l'anno (ad esempio)

tu ogni trimestre gli devi dare 300 (non di più, non di meno)

 

se invece c'è scritto che ammontano a 1200 l'anno salvo conguaglio

tu ogni trimestre gli versi i tuoi soliti 300

ma, alla fine dell'anno condominiale, gli chiederai di visionare il consuntivo e in base a quello capirai se gli devi dare di più o se sei a credito.

 

Rib [...]

Fantastico grazie,

allora quando si presenterà con un bollettino da 300 euro (ad esempio) quando invece gliene devo pagare 200 (sempre per esempio), ne vedremo delle belle!!

alla fine dell'anno condominiale, gli chiederai di visionare il consuntivo e in base a quello capirai se gli devi dare di più o se sei a credito. Io gli chiederei di vedere prima il preventivo e poi il consuntivo

Scusa, ma farsi dare da un qualunque altro condomino o inquilino il codice iban condominiale e versare le/la quota pattuita da contratto e dare una copia della contabile bancaria per conoscenza al proprietario proprio no??

Non sei in buoni rapporti proprio con nessuno proprietario dell'intero fabbricato per visionare il bilancio preventivo fin d'ora, anche solo per dare un'occhiata..?

 

In tal modo: il proprietario non vuole bonifici? ...bene, tu non glieli fai;

il proprietario vuole soldi al nero e magari non ti firmerebbe neppure l'assegno delle spese condominiali per ricevuta? ...bene, tu non gli dai nè l'uno nè l'altro, ma ti tieni in tasca la ricevuta della banca che vale anche di più!

Se versi in banca, accertati che la causale riporti sempre il nome tuo e del proprietario (per snellire l'operato l'amministratore)

Sempre in prima linea, per passione!

×