Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Paoletta!

Pagamento imu e tasi

mi confermate che se affitto la mia abitazione di residenza, ma mi rimane, e lo scrivo sul contratto, l'uso di una stanza per dormire, essendo prima casa non pago imu e tasi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

mi dicono che l'art9 nella definizione di abitazione principale :

 

"spiega che lo stato di abitazione principale non è riconosciuto in caso di locazione anche parziale dell'unità immobiliare"

 

da qui quindi immagino che sia dovuto il pagamento dell'imposte di Imu e Tasi, qualcuno più esperto che mi sa dare conferma?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Thorwald grazie, gentilissimo, questo link da quanto riesci ad interpretare tu è valido per tutto il territorio italiano o la sola Roma?

 

certo ora vorrei capire perché l'ufficio imu del comune a me ha detto che non si può

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

che poi non capisco, è una sentenza di un tribunale? una risposta di un dirigente del comune di roma?

vorrei stamparlo e portarlo al comune ma non vorrei che mi dicessero che non conta nulla in quanto non è una legge o una sentenza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il c.d. Interpello non un valore generale ma si applica solo al caso singolo prospettato al Comune (ed è quindi vincolante per il Comune di Roma che ha dato la risposta, e ha effetti positivi solo per i contribuente che lo ha proposto).

 

ciò non significa che per gli altri contribuenti non possa essere preso in considerazione.

 

La questione (da quanto mi risulta) non è stata mai decisa dalle Commissioni Tributarie, quindi ci si basa sugli orientamenti ministeriali.

 

2012 https://www.laleggepertutti.it/117189_anche-se-affitti-una-camera-non-paghi-limu-sulla-prima-casa (l'esenzione è solo per alcuni casi)

 

2014 faq del ministero (che non contiene alcuna distinzione)

 

http://www.mef.gov.it/faq_tasse_casa/index.html

 

Poi c'è l'interpello sottoposto al comune di Roma del 2016 che si adegua all' orientamento del 2014.

 

Per tagliare la testa al toro, l'unica via è quella di proporre identico interpello al Comune sulla falsariga di quello già presentato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ottimo consiglio, quello sarà fatto...mi consigli prima o dopo un'eventuale multa per non averli pagati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
2014 faq del ministero (che non contiene alcuna distinzione)

 

http://www.mef.gov.it/faq_tasse_casa/index.html

leggendo bene il link...invece lo dice chiaramente

 

"12) Il proprietario di un’abitazione principale che ne concede alcune stanze in locazione a studenti, usufruisce della esenzione da IMU ai sensi dell’articolo 1, comma 707 della legge n. 147/2013?

 

Anche se parzialmente locata, l’abitazione principale non perde tale destinazione e, pertanto, a partire dal 1° gennaio 2014, beneficia dell’esenzione dall’IMU prevista per tale fattispecie

"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'interpello è preventivo e va proposto sempre prima (chiaramente la risposta all'interpello non ha valore retroattivo)

Altrimenti, una volta che il Comune notifica l'avviso di accertamento - con le sanzioni -occorre impugnarlo in Commissione Tributaria (e non sempre ci si può difendere da soli).

 

Come proporre un interpello

http://www.cafpf.it/pdf/guida_interpello.pdf

 

Mi sembra comunque strano che il dirigente del Comune neghi l'agevolazione quando è lo stesso Comune ad aver dato un proprio orientamento.

Andrei comunque prima all'Ufficio Tributi del Comune.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie ancora gentilissimo e molto preparato 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×