Vai al contenuto
flavio

Pagamento debiti condominiali a seguito di morosi

salve,

volevo chiedere un'informazione in merito a debiti condominiali, praticamente io sono l'amministratore e sono in prorogato imperii.

Ho presentato l'importo da versare per quanto riguarda l'assicurazione e solo 15 su 17 hanno corrisposto la quota, dopo varie telefonate ai due condomini con la quale mi dicevano avrebbero provveduto quanto prima, non hanno mai versato la loro quota, infine ho dovuto preparare due raccomandate dove li invitavo di provvedere entro il... ma nulla, in fine ho dovuto far intervenire un legale dove li diffidava ad eseguire il pagamento ma ancora nulla, adesso siccome ho ricevuto prima l'avviso bonario da parte dell'assicurazione che mi invitava a provvedere al pagamento, poi successivamente ho ricevuto da parte di una società di recupero crediti una lettera che mi chiede il pagamento della somma spettante + mora e interessi.

Infine giusto per vi dico che uno dei due morosi e anche in mora di 9 mensilità, (anche qui è intervenuto il legale ma senza risultato).

Allora volevo chiedere, essendo in prorogato imperii, posso redigere un'assemblea straordinaria e scrivere all'ordine del giorno riscossione quote condominiali e suddivisione spese procapite a seguito di condomini morosi? posso esporla in bacheca? Poi nella stessa assemblea verrà detto e verbalizzato che l'amministratore procederà con il recupero dei crediti condominiali con l'avvio di un atto ingiuntivo ai rispettivi morosi.

 

Grazie dell'aiuto.

Se la delibera per l'assicurazione è stata approvata regolarmente puoi agire con la richiesta del Decreto Ingiuntivo a carico dei morosi.

si lo sò, ma nel frattempo cosa faccio? dovrò pur risquotere le somme dell'assicurazione che è scaduta a fine aprile? dovrò indire l'assemblea e ripartire le somme agli altri condomini, nel frattempo del decreto ingiuntivo.

Si, puoi convocare un'assemblea straordinaria per richiedere ai condomini virtuosi di anticipare le somme mancanti avvisando che la prassi per la richiesta del Decreto Ingiuntivo per i morosi è già stata inoltrata.

Intanto grazie della risposta, volevo sapere dopo aver svolto regolare assemblea per prospettare ai condomini i morosi, le spese penso che devono essere ripartite in parti uguali, e se devono partecipare gli affittuari o solo i proprietari delle unità immobiliari.

Le eventuali spese per i morosi si dividono tra gli altri condomini per mlm di proprietà e solamente se tutti concordi all'unanimità ad evitare eventuali Decreti Ingiuntivi a carico del condominio, fatto salvo che qualche condomino generoso non saldi il debito di questi morosi (ma vallo a trovare)

Immagino tu sia un condomino.

E lo spero... altrimenti sarebbe più preoccupante di quello che scrivi...

In questi casi, consiglio di fare gestire il tutto ad uno che faccia questo lavoro.

Ciao Tullio.

Il mio commento era riferito all'autore del post.

A te invece, faccio i complimenti per i vari interventi sempre molto centrati.

secondo me basterebbe applicare quanto riportato all'art. 63 disp. att. c.c. con passaggi abbastanza veloci per l'amministratore: senza autorizzazione dell'assemlea ottenere decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo e poi comunicare al creditore (assicurazione) i nominativi dei morosi; infatti il comma 2 dell'art. prevede che i creditori che vantano nei confronti del condominio delle somme creditorie inevase non possono agire nei confronti degli obbligati in regola con i pagamenti se non dopo avere escusso i condomini morosi; quindi si presume che il creditore potrà agire avverso i condomini in regola soltanto dopo avere ottenuto un titolo esecutivo nei confronti dei condomini morosi. Praticamente i condomini in regola in ultima analisi si verranno a trovare nella posizione di garanti obbligati in via sussidiaria a tenere indenne il creditore che abbia stipulato obbligazioni con il condominio.

Commento all'art. 63 tratto dal volume "La riforma del Condominio" dell'avv. Mariagrazia Monegat

Grazie Valeria.b, quindi mi sembra di capire che il creditore in questo caso la Compagnia Assicuratrice, può, dopo che l'amministratore p.t. li consegna i nominativi dei morosi, agire direttamente con loro avvocato in questo caso già in opera, con decreto ingiuntivo, vero?

Si, il creditore può agire verso i morosi se chiede all'amministratore i nominativi, ovvero l'amministratore non è tenuto ad avvisare il creditore.

 

Dacc art. 63. Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea,

l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione

immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed è tenuto a comunicare ai creditori non

ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.

×