Vai al contenuto
max778

Omessa convocazione

Salve * premetto che sono residente in un'altro paese da più di 4 anni per motivi di lavoro ma ho casa di proprietà in un condominio che ho in vendita e quindi non ci sono mai ma ho dato comunicazione all'amministratore tramite raccomandata del nuovo indirizzo di residenza sempre 4 anni fa' *  vi spiego in sintesi : ho scoperto per sbaglio che l'anno scorso ad agosto è stata fatta una riunione condominiale " che ancora tutt'oggi non ho ricevuto una copia del verbale " ho chiamato l'amministratore e ho chiesto spiegazioni in merito, la sua risposta " la tua convocazione l'ho data a mano ad un altro condomine che ha firmato per ricevuta perciò sei stato avvisato " sono senza parole! 

Le mie domande sono semplici:

1) è normale la modalità di consegna della convocazione?

2) sono all'oscuro di ciò che hanno deciso e deliberato nella riunione potrei farla annullare o tantomeno impugnarla ? 3) Se si può impugnarla o farla annullare in che modo o sono fuori dai termini di legge ? 

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte 😘

 

Le modalità adottate dall'amministratore per le comunicazioni sono contrarie alla legge. E l'onere della prova che tu sia stato correttamente convocato all'assemblea pesa sull'amministratore.

 

Tu hai la possibilità di impugnare la delibera entro 30 gg dalla data della comunicazione del verbale dal momento in cui lo ricevi (quando lo ricevi) ... ma il problema da porsi sono le motivazioni per cui si impugnerebbe ossia se vi sono state deliberazioni per cui vale la pena azionare un procedimento per accertarne la nullità. Se quanto contenuto nel verbale non ha motivo di essere impugnato viene meno l'interesse a farlo.

 

Per ovviare ad ogni inconveniente (lontananza fisica dalla proprietà immobiliare) potresti utilizzare la pec e comunicare all'amministratore di eleggere domicilio digitale presso l'indirizzo pec che gli comunichi a mezzo sempre di pec o raccomandata a/r ... precisando altresì che ogni comunicazione con modalità diverse deve intendersi come non effettuata ... in tal caso avresi la prova dell'avvenuta comunicazione o meno delle convocazioni e delibere adottate. 

 

 

 

max778 dice:

" la tua convocazione l'ho data a mano ad un altro condomine che ha firmato per ricevuta perciò sei stato avvisato " sono senza parole! 

Per caso hai dato il mandato all'amministratore di consegnare le tue comunicazioni a quel signore???

Per caso hai dato mandato a questo signore di firmare per te???

Se non è stato autorizzato da te,l'amministratore con quale autorità si è permesso di consegnare la tua convocazione di vitale importanza ad un'altro a tua insaputa???

 

https://www.lavorincasa.it/convocazione-assemblea-condominiale-nuove-modalita/

Modificato da giglio2
giglio2 dice:

Per caso hai dato il mandato all'amministratore di consegnare le tue comunicazioni a quel signore???

Non ho autorizzato mai  nessuno ne scritto ne verbalmente

Daniele 67 dice:

Per ovviare ad ogni inconveniente (lontananza fisica dalla proprietà immobiliare) potresti utilizzare la pec

L'amministratore in questione non usa la PEC 😅

max778 dice:

ho dato comunicazione all'amministratore tramite raccomandata del nuovo indirizzo di residenza sempre 4 anni fa

Questa è la prova regina,che l'amministratore non ha tenuto conto,ed a sbagliato di brutto.

Daniele 67 dice:

Tu hai la possibilità di impugnare la delibera entro 30 gg dalla data della comunicazione del verbale dal momento in cui lo ricevi (quando lo ricevi) ... ma il problema da porsi sono le motivazioni per cui si impugnerebbe ossia se vi sono state deliberazioni per cui vale la pena azionare un procedimento per accertarne la nullità. Se quanto contenuto nel verbale non ha motivo di essere impugnato viene meno l'interesse a farlo.

Hanno approvato i bilanci di 2 anni insieme anno 2017 e 2018 e ogni qualvolta c'è da approvare un bilancio trovo sempre delle scorrettezze da parte del compilatore senza nessuna pezza d'appoggio . Penso non mi abbia convocato appostitamente per non rifare il bilancio come tutti gli altri anni in precedenza 😅

max778 dice:

L'amministratore in questione non usa la PEC 😅

art 66 dacc L'avviso di convocazione, contenente specifica indicazione dell'ordine del giorno, deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza in prima convocazione, a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano, e deve contenere l'indicazione del luogo e dell'ora della riunione. In caso di omessa, tardiva o incompleta convocazione degli aventi diritto, la deliberazione assembleare è annullabile ai sensi dell'articolo 1137 del codice su istanza dei dissenzienti o assenti perché non ritualmente convocati.

 

E' un tuo diritto eleggere domicio presso una casella di posta certificara e conseguente obbligo di un amministratore di dotarsi dei mezzi necessari per ottemperare alle sue incombenze ...

Modificato da Daniele 67

Comunque a tutt'oggi risulti non convocato. Pertanto se vuoi ...

https://www.condominioweb.com/annullamento-assemblea-di-condominio.14695

 

In questi 4 anni,i bilanci e i verbali li hai ricevuti?

Le rate li hai pagate?

Se sono dei si. Allora c'è da pensar male del sotterfugio sulla convocazione e della "complicità" di quel signore che ha firmato il ritiro della stessa,fra l'altro non autorizzata da te.

 

Modificato da giglio2
Daniele 67 dice:

obbligo di un amministratore di dotarsi dei mezzi necessari per ottemperare alle sue incombenze .

Già ho posto questo quesito all'amministratore e tranquillamente ha risposto che la PEC non è obbligatoria che lei l'abbia 

max778 dice:

Già ho posto questo quesito all'amministratore e tranquillamente ha risposto che la PEC non è obbligatoria che lei l'abbia 

Tu eleggi domicilio al tuio indirizzo pec comunicandolo a mezzo raccomandata ar e richiama il fatto che ogni altro mezzo di comunicazione utilizzato fa conseguire una mancata comunicazione ... documenta il tutto anche con le mancate convocazioni precedenti di cui chiedi ragione e per me più avanti potrai dimostrare una idiosincrasia nei tuoi confronti che potrebbe essere giudicata motivo di revoca giudiziaria ... 

Daniele 67 dice:

documenta il tutto anche con le mancate convocazioni precedenti di cui chiedi ragione e per me più avanti potrai dimostrare una idiosincrasia nei tuoi confronti che potrebbe essere giudicata motivo di revoca giudiziaria ... 

Ho inviato raccomandata con ricevuta di ritorno con 5 firme di proprietari su 6 all'amministratore di condominio con la richiesta di  convocare una riunione straordinaria ex art. 66 disp. att. c.c. con il seguente ordine del giorno nomina revoca amministratore, **tenendo conto che il suo mandato ha avuto termine ad aprile** ha risposto telefonicamente che lei andava in ferie e non gli interessava convocare la riunione ora e se ne parlava ad ottobre !! 

Trascorsi i 10 giorni ho inviato la seconda raccomandata "sempre con 5 firme su 6 " sia a lei amministratore che all'altro proprietario non firmante con la convocazione data e luogo .  sabato 24 agosto si terrà la suddetta riunione con un nuovo preventivo di un'altro amministratore che nomineremo sicuramente. Anche da dirsi che l'amministratore nel suo studio è latitante e non risponde alle telefonate di tutto il condominio e alle richieste inviategli in passato, perciò abbiamo deciso di sostituirla .

1) Il mio dubbio era nella riunione serve un registro ?

2) se si in che modo và compilato per non incorrere che l'amministratore faccia ricorso. 

3) copia del suddetto va inviato all'amministratore e alle persone non presenti ?

Mi scuso in anticipo per aver aperto un altro quesito su un'argomentazione diversa dal titolo.

Da quello che capisco c'è una volontà comune di sostituirlo ... e ciò è bene  ...

 

Alla riunione (che potete fare anche solo tra voi senza amministratore) dovete redigere un verbale sulla falsariga di quelli già in vostro possesso dove risulti la volontà dell'assemblea di revocare il precedente amministratore e di nominarne uno nuovo

 

La cosa importante è che la convocazione abbia all'ordine del giorno la revoca del vecchio e la nomina di nuovo amministratore

 

L'amministratore non potrebbe mai impugnare una delibera dell'assemblea non essendo condomino ma potrebbe farlo un condomino assente/dissenziente

 

Deliberate anche - se ritenete opportuno - che l'assemblea diffida il vecchio amministratore a prelevare dal conto condominiale eventuali compensi ancora dovuti e che sarà l'assemblea sucessiva - previa verifica dei conteggi che farà pervenire - ad autorizzare il nuovo amministratore a pagaregli quanto dovuto 

 

Poi il verbale siete obbligati a comunicarlo al vecchio amministratore per fargli conoscere la decisione di revoca e ad eventuali condomini non presenti all'assemblea ... a tutti gli altri si da per conosciuto quanto deliberato

Modificato da Daniele 67
Daniele 67 dice:

Deliberate anche - se ritenete opportuno - che l'assemblea diffida il vecchio amministratore a prelevare dal conto condominiale eventuali compensi ancora dovuti e che sarà l'assemblea sucessiva - previa verifica dei conteggi che farà pervenire - ad autorizzare il nuovo amministratore a pagaregli quanto dovuto 

Un ottimo consiglio ti ringrazio. ringrazio tutti per la pazienza e le risposte tempestive ed esauriente 😘

  • Mi piace 1

Se il condominio è composto di 6 proprietari,non siete nemmeno obbligati ad avere un'amministratore.

Fate la convocazione,visto che lui se ne frega della vostra richiesta. Revocatelo e finisce la storia.

 

art.66 cc ...Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione.

Daniele 67 dice:

Da quello che capisco c'è una volontà comune di sostituirlo ... e ciò è bene  ...

 

Ecco come non detto un proprietario si è tirato indietro dopo che ha firmato sia la prima che la seconda raccomandata di autocertificazione ora non arriviamo ai famosi 501 millesimi ma a 498,75 😭. La riunione si può sempre fare o è obbligatorio la maggioranza dei millesimi ?

max778 dice:

Ecco come non detto un proprietario si è tirato indietro dopo che ha firmato sia la prima che la seconda raccomandata di autocertificazione ora non arriviamo ai famosi 501 millesimi ma a 498,75 😭. La riunione si può sempre fare o è obbligatorio la maggioranza dei millesimi ?

La riunione si può fare, ma per la nomina di un nuovo amministratore occorre la maggioranza de  presenti in assemblea con almeno 500 millesimi, quindi 498.75 non bastano.

  • Grazie 1
max778 dice:

Grazie 😘👍

Dii nulla.

Buona sera a tutti riapro la discussione per Novità,

finalmente dopo innumerevoli PEC sono riuscito a farmi inviare la copia del verbale di condominio "per la copia della mia convocazione ancora nessuna risposta"

Stavo leggendo il verbale e puntualmente ci sono degli errori " scusate" stratosferici!

Iniziamo:

1) numero dei partecipanti 2 persone con 2 deleghe " e fin qui tutto regolare " oltre che manca una firma e non so se sia lecito,

2)  Totale partecipanti 4 con millesimi presenti 498,83 poi di colpo aumentano di 5 partecipanti con un totale di 619,44.

Ho fatto due conti e riescono ad arrivare a tali millesimi con quelli del mio appartamento, non c'è scritto sul verbale di una ulteriore delega o partecipanti arrivati in seguito.

Allego copia della prima parte del verbale perché il rimanente è totalmente sfocato e illeggibile in alcune parti!

Come mi devo comportare ?

So che sia una domanda banale ma giusto per avere certezza e non fare cavolate 😅.

IMG_20191011_223413_893.jpg

eravamo rimasti ad agosto 2019 con la richiesta di convoca di assemblea...poi più nulla.

 

Adesso un verbale di agosto 2018 un po' taroccato. Comunque con 488 millesimi potevano confermare l'amministratore. Per il  resto siamo al punto di partenza.

Agosto 2019 era un' autoconvocazione.

Scusa ma quanti millesimi servono per la nomina e revoca dell'amministratore?

Non servivano 501 millesimi ?

Modificato da max778
max778 dice:

Scusa ma quanti millesimi servono per la nomina e revoca dell'amministratore?

Non servivano 501 millesimi ?

per la nomina serve la maggioranza dei presenti in assemblea con almeno 500 millesimi. Mentre per la semplice riconferma, dopo il primo anno, basta anche la maggioranza semplice (in seconda convocazione maggioranza dei presenti all'assemblea con almeno 1/3 del valore complessivo dei millesimi - 333.33)

Buona sera , si tratta del fine mandato dei 2 anni è uguale ? 

 

max778 dice:

Buona sera , si tratta del fine mandato dei 2 anni è uguale ? 

 

a mio avviso bisogna rinominarlo con la maggioranza qualificata, comunque,   anche se non si raggiungesse tale maggioranza l'amministratore resterebbe comunque in carica in prorogatio.

Modificato da JOSEFAT

Per cui è giusto anche che è stata rinominata per altri 2 anni e se viene mandata via prima bisogna pagarla per intero ?

Screenshot_20191013-213559.png

×