Vai al contenuto
pasqualina labagnara

Obblighi dell'amministratore

Ho acquistato un appartamento e non avendo avuto il regolamento di condominio dal precedente proprietario, mi sono rivolta all'amministratore il quale dice di non averlo più perché lo ha prestato a qualcuno che poi non glielo ha più restituito. Abbiamo avuto diverse discussioni in quanto io sostengo che lui è obbligato ad averne copia magari chiedendo a qualche altro condominio se ce l'ha . Oppure va un conservatoria e se ne procura una copia. L'amministratore sostiene che non è compito suo procurare a me il regolamento e se lo voglio devo sostenere io i costi in conservatoria per averne una copia ; inoltre dice che non è affar mio se il regolamento ce l'ha oppure no. L'ho sollecitato più volte ma ormai ho capito che non ha intenzione di muovere un dito per agevolarmi.

Chi di noi ha ragione ? Posso portare a conoscenza dei fatti gli altri condomini parlandone nella prossima assemblea? 

Se ho ragione io che strumenti ho per obbligarlo? Grazie a chi mi risponderà 

   

pasqualina labagnara dice:

Ho acquistato un appartamento e non avendo avuto il regolamento di condominio dal precedente proprietario, mi sono rivolta all'amministratore il quale dice di non averlo più perché lo ha prestato a qualcuno che poi non glielo ha più restituito. Abbiamo avuto diverse discussioni in quanto io sostengo che lui è obbligato ad averne copia magari chiedendo a qualche altro condominio se ce l'ha . Oppure va un conservatoria e se ne procura una copia. L'amministratore sostiene che non è compito suo procurare a me il regolamento e se lo voglio devo sostenere io i costi in conservatoria per averne una copia ; inoltre dice che non è affar mio se il regolamento ce l'ha oppure no. L'ho sollecitato più volte ma ormai ho capito che non ha intenzione di muovere un dito per agevolarmi.

Chi di noi ha ragione ? Posso portare a conoscenza dei fatti gli altri condomini parlandone nella prossima assemblea? 

Se ho ragione io che strumenti ho per obbligarlo? Grazie a chi mi risponderà 

   

Se esiste un Regolamento di Condominio l'amministratore deve avere una copia, è previsto dal punto 7 dell'art. 1130 cc;

 

L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:

...

7) curare la tenuta del registro dei verbali delle assemblee, del registro di nomina e revoca dell'amministratore e del registro di contabilità. Nel registro dei verbali delle assemblee sono altresì annotate: le eventuali mancate costituzioni dell'assemblea, le deliberazioni nonché le brevi dichiarazioni rese dai condomini che ne hanno fatto richiesta; allo stesso registro è allegato il regolamento di condominio, ove adottato. ....

 

e come previsto dall'art. 1129 cc (inderogabile) ciascun condomino previo appuntamento può ottenere copia da lui firmata a spese del richiedente

 

... Contestualmente all'accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell'incarico, l'amministratore comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la sede legale e la denominazione, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell'articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all'amministratore, può prenderne gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata. ...

 

Se l'amministratore non ottempera a questi obblighi è una grave irregolarità che può portare a revoca assembleare o giudiziale --> art 1129 cc

 

Costituiscono, tra le altre, gravi irregolarità:

...

7) l'inottemperanza agli obblighi di cui all'articolo 1130, numeri 6), 7) e 9); ...

Modificato da Tullio01
pasqualina labagnara dice:

Ho acquistato un appartamento e non avendo avuto il regolamento di condominio dal precedente proprietario, mi sono rivolta all'amministratore il quale dice di non averlo più perché lo ha prestato a qualcuno che poi non glielo ha più restituito. Abbiamo avuto diverse discussioni in quanto io sostengo che lui è obbligato ad averne copia magari chiedendo a qualche altro condominio se ce l'ha . Oppure va un conservatoria e se ne procura una copia. L'amministratore sostiene che non è compito suo procurare a me il regolamento e se lo voglio devo sostenere io i costi in conservatoria per averne una copia ; inoltre dice che non è affar mio se il regolamento ce l'ha oppure no. L'ho sollecitato più volte ma ormai ho capito che non ha intenzione di muovere un dito per agevolarmi.

Chi di noi ha ragione ? Posso portare a conoscenza dei fatti gli altri condomini parlandone nella prossima assemblea? 

Se ho ragione io che strumenti ho per obbligarlo? Grazie a chi mi risponderà 

   

Ma sei sicura che esista un regolamento di condominio registrato in Conservatoria?

Se esiste ma non è stato allegato al tuo atto di acquisto (rogito), ne trovi almeno un accenno e trovi il numero di repertorio con il quale puoi estrarre copia in Conservatoria.

Avresti dovuto chiedere al notaio di estrarlo e fartelo leggere prima di firmare l'atto; metti che nel regolamento contrattuale c'è qualche causa che ti limita i diritti personali o ri addebita spese in maniera diversa dagli altri, cosa fai se lo sai dopo aver acquistato?

Ad ogni modo una copia del regolamento deve essere custodito dall'amministratore ed allegato al registro dei verbali.

Se esiste un regolamento contrattuale l'amministratore deve richiederne una copia ed allegarla al registro affinchè possa essere visionato da chiunque ne abbia interesse.

Se il regolamento contrattuale non esiste ma esiste solo un regolamento assembleare che è andato perso, ormai è inutile piangere sul latte versato; non si può far altro che predisporre un altro regolamento assembleare, approvarlo con la maggioranza di almeno 500 millesimi ed allegarlo al registro dei verbali.

 

Leonardo53 dice:

Ad ogni modo una copia del regolamento deve essere custodito dall'amministratore ed allegato al registro dei verbali.

Hai detto bene!!! Una copia del regolamento deve essere custodito dall'amministratore e allegato al registro dei verbali. Mi sembra davvero un amministratore alquanto distratto per non dire altro. 

 

pasqualina labagnara dice:

Posso portare a conoscenza dei fatti gli altri condomini parlandone nella prossima assemblea? 

Certo che puoi!! Io direi che devi!!  Un amministratore che si comporta in tal modo e dice di aver prestato il regolamento senza averlo indietro io non lo vorrei tra i piedi un solo minuto. Senza scomodare @Danielabi dico che io esigo che tutti, ma proprio tutti e in primis ovviamente l'amministratore rispetti le norme del vivere civile. E' già difficile di suo vivere in condominio per cui non è assolutamente possibile che ci si metta pure l'amministratore a rendere ancor più difficile la vita di tutti i giorni. Se uno vuole avere una copia del regolamento ovviamente la chiede sia rispettarlo che per sapere i suoi diritti.

Grazie a tutti per le risposte chiare ed esaustive. Il regolamento di condominio c'è ed è stato regolarmente registrato e gli estremi sono riportati nell'atto notarile. Se vado in conservatoria posso avere la copia previo pagamento dei bolli, spese fisse , spese cadauna fotocopia (potrei arrivare anche a 100 euro!!!)  

Quindi considerato che posso averlo dall'amministratore è assurdo che debba seguire un'altra strada. 

Quando ho stipulato l'atto notarile non sapevo che poteva essermi utile :  questo amministratore è una persona che vive nel condominio forse da quando fu costruito, è una persona di una certa età, ancorata a vecchi sistemi , restia ai cambiamenti , internet è materia oscura ....insomma sarebbe il caso che trascorresse le giornate serenamente giocando a carte o chiacchierare con gli amici anziché dedicarsi a "fare l'amministratore". 

Figuratevi che l'anno scorso sono stati eseguiti i lavori per il teleriscaldamento e allacciarsi alla rete sarebbe stato gratuito : lui è riuscito a convincere le persone (maggior parte molto anziane) che non era conveniente lasciare la vecchia e cara caldaia  per qualcosa che nessuno poteva controllare (riferendosi ai consumi). Io all'epoca non ero la proprietaria per cui adesso non posso più dire la mia .Temo che sarà un pò difficile sradicarlo a meno che non decida lui che è meglio dedicarsi ad altro.

Appena riuscirò ad avere il regolamento in mano sicuramente vi sottoporrò un interrogativo che è quello per il quale è nata la richiesta/discussione con l'amministratore

Nuovamente grazie 

pasqualina labagnara dice:

Grazie a tutti per le risposte chiare ed esaustive. Il regolamento di condominio c'è ed è stato regolarmente registrato e gli estremi sono riportati nell'atto notarile. Se vado in conservatoria posso avere la copia previo pagamento dei bolli, spese fisse , spese cadauna fotocopia (potrei arrivare anche a 100 euro!!!)  

Quindi considerato che posso averlo dall'amministratore è assurdo che debba seguire un'altra strada. 

Quando ho stipulato l'atto notarile non sapevo che poteva essermi utile :  questo amministratore è una persona che vive nel condominio forse da quando fu costruito, è una persona di una certa età, ancorata a vecchi sistemi , restia ai cambiamenti , internet è materia oscura ....insomma sarebbe il caso che trascorresse le giornate serenamente giocando a carte o chiacchierare con gli amici anziché dedicarsi a "fare l'amministratore". 

Figuratevi che l'anno scorso sono stati eseguiti i lavori per il teleriscaldamento e allacciarsi alla rete sarebbe stato gratuito : lui è riuscito a convincere le persone (maggior parte molto anziane) che non era conveniente lasciare la vecchia e cara caldaia  per qualcosa che nessuno poteva controllare (riferendosi ai consumi). Io all'epoca non ero la proprietaria per cui adesso non posso più dire la mia .Temo che sarà un pò difficile sradicarlo a meno che non decida lui che è meglio dedicarsi ad altro.

Appena riuscirò ad avere il regolamento in mano sicuramente vi sottoporrò un interrogativo che è quello per il quale è nata la richiesta/discussione con l'amministratore

Nuovamente grazie 

Qui hai la procedura e costo per ottenere la copia;

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_3_12_1.page

 

Comunque prova a chiedere a qualche condomino se ha il Regolamento, così potrai fare la fotocopia risparmiando le spese e tempo.

Tullio01 dice:

Qui hai la procedura e costo per ottenere la copia;

https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_3_12_1.page

 

Comunque prova a chiedere a qualche condomino se ha il Regolamento, così potrai fare la fotocopia risparmiando le spese e tempo.

Sperando sempre che non ci siano errori, ti consiglio una qualsiasi strada per la ricerca e come me avere una copia quasi illeggibile, che perdere mezze giornate a cercare ciò che ti interessa senza venirne a capo

natalino dice:

Sperando sempre che non ci siano errori, ti consiglio una qualsiasi strada per la ricerca e come me avere una copia quasi illeggibile, che perdere mezze giornate a cercare ciò che ti interessa senza venirne a capo

Natalino, non è a me che devi suggerire come fare, tra l'altro nel mio caso nel condominio dove abito, nonostante siamo c.a. 60 proprietari, non esiste nessun Regolamento di Condominio, ovvero nonostante sia stato suggerito e proposto, mai è stato possibile approvare neppure qualche articolo alla volta.

Guarda, non è la prima volta che in un Condominio fanno sparire il regolamento; di solito avviene sempre quando c'è un regolamento assembleare ma se trovi un accenno in qualche atto d'acquisto di un regolamento contrattuale, la copia autentificata la ritrovi sempre e comunque anche se l'amministratore "nicchia".

cacallo dice:

Guarda, non è la prima volta che in un Condominio fanno sparire il regolamento; di solito avviene sempre quando c'è un regolamento assembleare ma se trovi un accenno in qualche atto d'acquisto di un regolamento contrattuale, la copia autentificata la ritrovi sempre e comunque anche se l'amministratore "nicchia".

Comunque sia regolamento contrattuale o assembleare, l'amministratore è obbligato ad avere una copia (art 1130 cc) già detto al post # 2, e poi ripetuto da altri forumisti, ed a chi la richiede l'amministratore non deve cedere quella che ha (come sembra sia successo in questo caso), ma potrà fare una copia gratis di tasca sua o a pagamento come previsto dall'art 1129 cc

  • Mi piace 1
×