Vai al contenuto
trikky51

Nuovo impianto citofonico: problema

Nel condominio dove abito (siamo in 16 e siamo tutti proprietari) è stato deliberato all'unanimità il rifacimento dell'impianto citofonico (ormai vetusto e non ben funzionante oltre al fatto di "passare" all'interno delle proprietà private). In una seconda assemblea sono stati sottoposti i preventivi e ne è stato scelto uno a maggioranza ( 14 su 16) . Uno dei condomini (il quale ha una ditta di impianti elettrici ed il cui preventivo è stato scartato in quanto più caro del doppio rispetto ad un altro di pari materiale) sostiene che la ditta che si è aggiudicata l'appalto deve solo "portare" i nuovi fili all'interno della sua abitazione e che lui non metterà nessun citofono. La domanda è: può rifiutarsi di installare un citofono? la ditta incaricata del nuovo impianto è tenuta a portare i fili fino all'interno della abitazione o può fermarsi al piano?

Grazie per quanti vorranno aiutarmi a sciogliere il dubbio

ciao

 

va letta la delibera e se non impugnata nei termini va eseguita come fissato, ma al di la della stessa risolverei il tutto scorporando al signore il solo costo per la fornitura e posa del citofono. E' una pignoleria, ma così risolvete.

ciao, tu dici di scorporare il costo del solo citofono. La delibera approvata stabiliva che la spesa dell'impianto per le parti comuni era da dividersi in parti uguali, mentre ogni condomino/proprietario poteva scegliere tra due modelli di costo differente. Il dilemma è che il dissenziente, dato che svolge attività di elettricista, possa mettersi un apparecchio all'interno della sua abitazione mettendo mano all'impianto fatto da un altro ed in tal modo facendo venir meno la garanzia dell'opera. Non so se mi sono spiegata

Nel condominio dove abito (siamo in 16 e siamo tutti proprietari) è stato deliberato all'unanimità il rifacimento dell'impianto citofonico (ormai vetusto e non ben funzionante oltre al fatto di "passare" all'interno delle proprietà private). In una seconda assemblea sono stati sottoposti i preventivi e ne è stato scelto uno a maggioranza ( 14 su 16) . Uno dei condomini (il quale ha una ditta di impianti elettrici ed il cui preventivo è stato scartato in quanto più caro del doppio rispetto ad un altro di pari materiale) sostiene che la ditta che si è aggiudicata l'appalto deve solo "portare" i nuovi fili all'interno della sua abitazione e che lui non metterà nessun citofono. La domanda è: può rifiutarsi di installare un citofono? la ditta incaricata del nuovo impianto è tenuta a portare i fili fino all'interno della abitazione o può fermarsi al piano?

Grazie per quanti vorranno aiutarmi a sciogliere il dubbio

Il citofono interno è spesa individuale quindi il condomino provvederà in proprio; per il resto dovrà partecipare alle spese poichè il centralino e l'impianto sono da ripartire tra tutti i condomini.La ditta porta i fili al piano e si ferma lì.

Ciao

Nicola.L

Grazie Nicola, allora tu sostieni che la ditta si deve fermare al piano e fermarsi lì, giusto?

Grazie Nicola, allora tu sostieni che la ditta si deve fermare al piano e fermarsi lì, giusto?

Certo i fili del citofono arrivano in cassetta sul pianerottolo e di qui partono le diramazioni (private) per gli appartamenti dislocati sul piano.

Ciao

Nicola.L

×