Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
roxana

Non so più come comportarmi

Buonasera grazie per le vostre consulenze, cercherò di essere breve.

 

Un paio di mesi fa mi arriva il verbale di assemblea con il bilancio approvato e il giorno dopo la convocazione dell'assemblea che era già avvenuta.

Poichè sono proprietaria solo di un box in quel condominio non ho mai prestato troppa attenzione, ma stavolta una cifra un pò troppo alta mi ha costretta a fare i conteggi che, a mio avviso, sono sbagliati. Contatto allora l'amministratore che mi garantisce che è tutto a posto e che la somma è alta perchè sono intervenuti sul cancello guasto. Però siccome la ripartizione dei millesimi non mi tornava mi sono rivolta all'amministratrice dello stabile in cui vivo che gentilmente ha rifatto i conti e ha visto che a mio carico ci sono quasi 200 euro in più. Ho allora dato mandato affinchè parlasse con l'amministratore e farsi dare chiarimenti. In prima battuta lui le risponde che non parla al telefono e che se vuole spiegazioni dovrà richiederlo tramite e mail, cosa che l'amministratrice fa prontamente. Ma tutto tace. Continuiamo allora con chiamate e con email, senza risultato però. Invio anche una pec dove specifico che in assenza di spiegazioni e senza essere stata convocato non posso pagare la mia quota. Ma ancora nulla. Ricominciamo a telefonare e ogni volta scuse dalle segretarie, l'ultima volta hanno detto che non potevano fissare l'appuntamento perchè l'agenda era online e avevano problemi. Fino a che oggi mio marito ha nuovamente chiamato e gli è stato riagganciato due volte il telefono. Quando alla fine ha preteso di parlare con l'amministatore questo è arrivato al telefono minacciandolo di farci scrivere dall'avvocato perchè lui non ha nessun dovere di darci spiegazioni e tanto meno copia della fattura di riparazione cancello, la quale è stata chiesta anche da alti proprietari.

A questo punto cosa posso fare, come posso tutelarmi senza dovere per forza spendere soldi da un legale? Perchè spenderei tanto quanto risparmierei, per far valere i miei diritti, e su questo conta questa persona.

 

Grazie a tutti per l'attenzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore, a richiesta, deve fornire la documentazione necessaria poichè non è di sua proprietà bensì dei condòmini. Se non lo sà, gli rinfrescate la memoria citando l'art. 1129 c.c.

Quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell’amministratore dimissionario. Contestualmente all’accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell’incarico, l’amministratore comunica i propri dati anagrafici e professionali, il codice fiscale, o, se si tratta di società, anche la sede legale e la denominazione, il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell’articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all’amministratore, può prenderne gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata.

Visto che la fattura è stata richiesta anche da altri, sarebbe opportuno raccordarsi con questi e procedere unitariamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

devi assolutamente impugnare la delibera assembleare. Dalle poche righe si evince già che sono ben due le illegittimità: oltre all'errata ripartizione millesimale, non ti rimette copia della documentazione e, persino, l'assemblea non è stata regolarmente convocata. Devi però agire con velocità, perchè per quanto riguarda i profili di ANNULLABILITA' hai solo 30 giorni di tempo dalla "notificazione " del verbale. Strano che l'altra amministratrice cui ti sei rivolta non ti abbia messo in guardia. Se vi fossero invece profili di NULLITA' non hai invece limiti temporali.. però bisogna valutare bene cosa emerge dalla documentazione..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'amministratore non può esimersi dell'esibire la documentazione condominiale, lui è solo la persona che le conserva, ma la documentazione è del condominio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie per le risposte,

si certo avevo anch'io pensato di impugnare l'assemblea, ci sono mole irregolarità per farlo, ma quanto mi costa? Va fatto con un legale o sbaglio? E se così, non ci sono altre strade percorribili?

Sono passati più di trenta giorni,e l'amministratrice mi aveva messo in guardia, ma io non ho ricevuto convocazione e poi molte mail testimoniano le richieste nostre e della persona incaricata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono passati più di due mesi, sia dalla mancata convocazione che dalla notifica del verbale. Pertanto non hai più il tempo per impugnare. I termini sono scaduti.

Al momento, l' unica soluzione è quella che ti ho prospettato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

30gg è un tempo ridicolo per impugnare.

Nemmeno le fatture commerciali si pagano a 300gg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dura lex, sed lex.....

I 30 giorni decorrono dalla data dell'assemblea, per i presenti e dalla data di avuta notizia, pe rgli assenti.

Chi ha interesse, ha tutto il tempo per organizzarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti

Giovanni tu dici che chi ha interesse ha tutto il tempo per organizzarsi... ma è esattamente quello che ho fatto appena avuta notizia, ci sono tutte le email ha testimoniare la richiesta!

L'altro giorno mio marito usando toni un pò accesi è riuscito a farselo passare al telefono, per ben due volte ha chiuso il telefono in faccia e alla richiesta di spiegazioni è stato risposto che lui non ci darà ne copia delle fatture e ne spiegazioni e anzi ci farà scrivere dall'avvocato per la nostra maleducazione! Quindi io posso anche rinfrescargli la memoria citando l'articolo ma di fronte a tale arroganza non credo valga nulla.

Comunque dopo aver fatto questo passo credo che l'unica strada sia quella del ricorso. Gentilmente potete spiegarmi come fare?

Vi ringrazio molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Scusami roxana ma per impugnare una delibera non basta spedire email ma si deve dare mandato ad un legale, rispettando i tempi che abbiamo detto.

Visto il comportamento dell'amministratore, al tuo posto, mi affiderei ad un legale. La legge è dalla tua parte e pui far valere i tuoi diritti in qualsiasi sede.

Stà a voi scegliere se continuare a subire oppure far vedere i "sorci verdi" all'amministratore..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie

certo capisco, ma non intendevo dire che ho impugnato attraverso una mail, stavo dicendo che a forza di chiedere spiegazioni e sentirmi rimandare sono trascorsi i termini purtroppo.

Naturalmente decido di far valere i miei diritti, non starò a guardare, potete dirmi la prima cosa da fare qual è? Devo rivolgermi ad un legale? Intanto ho seguito il tuo consiglio di rinfrescargli la memoria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se continua a perdere tempo, a non rispondere alle richieste e, cosa più grave, a minacciare di rivolgersi ad un legale dimenticando quali siano i più elementari compiti di un amministratore, non vedo altra soluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×