Vai al contenuto
delfino76

Non Mi Riconoscono La Garanzia

Ciao

Ho un piano cottura della Nardi comprato meno di 2 anni fà.

Ora si è rotta una parte che rientra in garanzia ma che il centro assistenza mi dice che il piano cottura è del 2006, anche se a me è stato venduto nel 2011, e quindi non mi riconoscono la garanzia perchè troppo vecchio.

 

Vi sembra giusto??

 

Mi hanno venduto un piano cottura fabbricato nel 2006 come nuovo, a mia insaputa e ora non mi riconoscono nemmeno la garanzia pur essendosi rotto nei 2 anni di legge.

Il rivenditore è fallito, e ora come faccio??

 

Chi mi sa aiutare??

Se lo hai lo scontrino o la fattura d'acquisto in cui dimostra che è ancora in garanzia (sono passati meno di due anni) devono corrisponderti la garanzia. Rivolgiti subito ad un'associazione dei consumatori e fatti assistire da loro.

Non conta l'anno in cui è stato fabbricato ma quando è stato venduto:

"La garanzia legale dura due anni dalla consegna del bene e deve essere fatta valere dal consumatore entro due mesi dalla scoperta del difetto"

dalla consegna, non dalla produzione.

Se non hanno i pezzi di ricambio per sistemarlo devono sostituirtelo con uno nuovo.

infatti sapevo anche io così, ma il tecnico ha insistito che dopo 5 anni i negozianti non possono venderlo e se lo vendono non vale la garanzia

Non ti devi rivolgere al tecnico dell'assistenza, ma direttamente a chi te lo ha venduto con lo scontrino. Di solito il venditore "fa orecchie da mercante" (come in effetti è) e passa la patata bollente al centro di assistenza, ma il problema entro i due anni dalla vendita è tutto suo. Ti deve fare riparare il piano di cottura a sue spese o sostituirtelo con uno equivalente, non necessariamente nuovo di fabbrica.

Vedi anche: http://www.altroconsumo.it/reclamare

Saluti.

Se lo hai lo scontrino o la fattura d'acquisto in cui dimostra che è ancora in garanzia (sono passati meno di due anni) devono corrisponderti la garanzia. Rivolgiti subito ad un'associazione dei consumatori e fatti assistire da loro.

Non conta l'anno in cui è stato fabbricato ma quando è stato venduto:

"La garanzia legale dura due anni dalla consegna del bene e deve essere fatta valere dal consumatore entro due mesi dalla scoperta del difetto"

dalla consegna, non dalla produzione.

Se non hanno i pezzi di ricambio per sistemarlo devono sostituirtelo con uno nuovo.

certo,ma il problema e' che il rivenditore (ovvero il soggetto contro cui far valere la garanzia legale )e' fallito .

Mi scuso, ho letto un po' troppo frettolosamente e mi era sfuggito questo "piccolo" particolare che in pratica vanifica qualsiasi tentativo di azione risarcitoria. Saluti.

scrivi all'ufficio reclami della ditta costruttrice, allegando lo scontrino e la fattura regolare, pagata per la riparazione.

Dici che la Nardi mi rimborserà la riparazione??

io ci credo poco...di solito non rispondono nemmeno alle email

scrivi all'ufficio reclami della ditta costruttrice, allegando lo scontrino e la fattura regolare, pagata per la riparazione.

risponderanno : cosa vuole da noi ? 😜

io l'ho fatto per una lavatrice, di una notissima ditta italiana residente nel sud Italia, in quanto il tecnico preposto alla riparazione in garanzia, non mi aveva soddisfatto, anche perché il difetto si era ripresentato dopo una settimana e la Soc. produttrice, mi ha messo in contatto con un nuovo tecnico che ha risolto il problema. Sarò stato fortunato????

io l'ho fatto per una lavatrice, di una notissima ditta italiana residente nel sud Italia, in quanto il tecnico preposto alla riparazione in garanzia, non mi aveva soddisfatto, anche perché il difetto si era ripresentato dopo una settimana e la Soc. produttrice, mi ha messo in contatto con un nuovo tecnico che ha risolto il problema. Sarò stato fortunato????

forse perché c'era la garanzia commerciale ?

 

una cosa e' la garanzia legale che e' quella che deve il venditore (obbligo di legge) poi c'e' la garanzia commerciale ("scelta commerciale" del produttore o del venditore ovvero e' una garanzia che intergra la garanzia legale ,ma non e' un obbligo ma una scelta ovvero il produttore o il venditore contrattualmente decidono di prestare un'ulteriore garanzia ).

×