Vai al contenuto
laira laura

Nomina Amministratore - far valere qualche mio diritto?

Vi propongo un quesito scusandomi in anticipo se mi dilungo!

 

In un condominio di 12 appartamenti (6 Privati e 6 delle Case Popolari che fanno capo ad un unico ente di Gestione Comunale) sono stati chiesti 2 preventivi (uno dei quali era il mio) in sostituzione dell'amministratore dimissionario. Si è proceduto a regolare assemblea nella quale è sconcertante il disaccordo tra tutti e soprattutto l'arroganza dell'amministratore dimissionario (condomino) che prendeva anche a parolacce tutti!

In assemblea è stato così votato:

Amm. X 5 voti per un totale di vani 15

Amm. Y 2 voti per un totale di vani 21 (facendo riferimento all'unico ente di gestione che rappresentava 6 appartamenti)

Viene eletto amministratore il Sign Y per un totale di vani 21 con compenso........!

I condomini restanti hanno impugnato la delibera chiedendo una nuova assemblea (io non ne sono stata informata)non riconoscendo amministratore il sign Y pertanto l'amm. dimissionario continua a svolgere le sue funzioni.

Alla nuova assemblea si è ripetuto lo scempio... confusione, urla e non si è riusciti a trovare un accordo! intanto l'amm dimissionario continua a svolgere le sue funzioni.

 

Dunque la mia domanda:

essendo io l'amm X che ha ottenuto 5 voti su 7, anche se con meno vani (ma non sono ben sicura che i vani concorrano alla votazione) posso, alla luce di quanto sopra descritto, far valere qualche mio diritto??????? se ne ho! premetto che la prima votazione è stata fatta il 18 aprile!

Modificato Da - laira laura il 31 Mag 2013 alle ore 10:15:57

I termini di impugnazione son scaduti.

In ogni caso 5 su 7 vincono solo se la convenzione non abbia sancito che in luogo dei millesimi fosse adottato il criterio dei vani.

Consiglio,con appena 7 condòmini richiedano ennesima assemblea.

 

Staff

""posso, alla luce di quanto sopra descritto, far valere qualche mio diritto??????? se ne ho!""

 

Scusa,

ma tu che non sei proprietaria,che diritto avresti pensato di avere in una fattispecie comunque prettamente contrattuale com'è una delibera assembleare che interessa appunto il condominio solo?

I tuoi diritti di amministratrice,derivano tutti dal mandato,e qui non esiste nessun mandato in essere,e anche se ce ne fosse uno,tu non avresti nessun diritto di contestare una delibera ,una decisione qualunque,anzi,nel condominio che hai descritto già è tanto che abbiano impugnato giudizialmente una delibera una prima volta(dunque che hanno tirato fuori i soldi e le "unghie")mentre in genere la paura davanti alle spese legali la fa sempre da padrona.

 

 

n ogni caso 5 su 7 vincono solo se la convenzione non abbia sancito che in luogo dei millesimi fosse adottato il criterio dei vani

 

___________________________________________________

 

 

Il punto è proprio questo!

 

Essendo un condominio di nuova costituzione non sono state fatte ancora le tabelle millesimali. Non c'è nessun criterio che stabilisce di adottare il criterio dei vani per le votazioni, ma il bilancio approvato dall'assemblea (tranne un unico condomino dissenziente)riporta la tabella vani e la suddivisione degli oneri condominiali in base ad essi! Pertanto, proprio in base a tali riparti ritenevo che la votazione fosse valida!

 

Dunque io non posso più impugnare? ma i condomini come si devono regolare????

 

Mi telefonano ogni giorno ed io non so cosa dirgli perchè la prima impugnazione già l'hanno fatta! L'assemblea riconvocata ed è successo un macello! L'Amm attuale crea scompiglio in assemblea per continuare a tenere il suo ruolo... nonostante abbia dato dimissioni irrevocabili!

 

Ora chiedevano a me se potevo fare qualcosa !!!!!!!

 

 

Modificato Da - laira laura il 31 Mag 2013 12:30:24

nel condominio che hai descritto già è tanto che abbiano impugnato giudizialmente una delibera una prima volta(dunque che hanno tirato fuori i soldi e le "unghie")mentre in genere la paura davanti alle spese legali la fa sempre da padrona

 

_________________________________________________________

 

L'impugnazione fatta dai condomini non è stata neanche regolare... nel senso che hanno solo fatto un pò di confusione agli uffici dell'Ente Comunale preposto..... che gli ha consigliato di inviare raccomandata nella quale chiedevano una nuova assemblea non ritenendo valida la votazione precedente, nella quale, tra l'altro era stato nominato Amm un Avvocato... che, a sua volta non ha fatto nulla per far valere la sua nomina! Si è tirato indietro!

 

Io ne vengo a conoscenza solo ora, da una settimana in cui mi tartassano di telefonate!

 

 

""Dunque io non posso più impugnare?""

 

Tu non hai mai avuto tale diritto soggettivo o facoltà.

tale diritto lo hanno soltanto i proprietari.

Ti ripeto,non lo avresti nemmeno con il mandato.

 

 

Scritto da Patrizia Ferrari il 31 Mag 2013 - 10:46:34:

Consiglio,con appena 7 condòmini richiedano ennesima assemblea.

 

Staff

Senza criterio vani in quanto non derivante da convenzione.

 

 

Staff

Dunque se il bilancio è approvato a vani non è motivo sufficiente per stabilire questo come criterio di riparto o di votazione????

 

 

 

il bilancio lo puoi ""approvare""(molto tra virgolette") con qualunque maggioranza se nessuno poi ti impugna l'assemblea.Non è corretto,ma è un caso di semplicissima annullabilità,dunque trascorsi 30 giorni ha forza di legge tra le parti.questo però non vuol dire che l'anno dopo bisogna fare la stessa cosa sbagliata,ma è doveroso darsi delle regole e rispettarle.sempre.

 

 

×