Vai al contenuto
thejack80

Nel mio caso ho bisogno di notifica preliminare asl?

Salve, dobbiamo fare un lavoro non proprio grosso: sostituzione tratto danneggiato colonna di scarico nell'androne condominiale e ripristino del muro. Ci lavoreranno una ditta edile e ci sarà un loro idraulico per la posa del tubo nuovo.

Di per se non dovrebbe essere un lavoro che prevede la notifica all'asl, essendo non due ditte ma una ditta ed un artigiano. Il tratto di tubo però è in amianto. Cambia qualcosa?

Loro faranno la pratica all'asl per lo smaltimento, ma io? Vista la presenza di amianto ho l'obbligo della notifica preliminare all'asl?

se in cantiere opererà più di una impresa allora è necessario, oltre alla notifica ASL, anche la notifica del coordinatore della sicurezza.

 

Se in cantiere interviene una impresa e lavoratri autonomi non è necessaria la nomina del coordinatore nè tanto meno la notifica asl a meno che l'entita dei lavori non sia superiore ai 200 uomini giorno.

Grazie Trani!

Ma nemmeno nel caso specifico in cui di ditta ne opera una ma deve trattare amianto?

Grazie Trani!

Ma nemmeno nel caso specifico in cui di ditta ne opera una ma deve trattare amianto?

esatto il d.legs. 81/2008 (testo unico sulla sicurezza) ha modificato i casi d'invio della notifica escludendo i lavori pericolosi. Quindi una sola impresa con entità dei lavori inferiore ai 200 uomini giorni non serve la notifica. Io però nel tuo caso non mi fiderei di far fare i lavori di rimozione di manufatti contenenti amianto ad una ditta non specializzata. Ricorda che il committente deve verificare l'idoneità tecnica professionale dell'impresa che eseguirà i lavori. Nel tuo caso mi pare di capire che questa non sia idonea. Verifica che nella visura della camera di commercio sia abilitata ad eseguire i lavori di rimozione di manufatti contenenti amianto o similari.

Che sia abilitata questo lo so. Non è abilitata allo smaltimento ma quello verrà fatto da altra ditta.

Quindi riepilogando per la detrazione mi basta:

1 - Dichiarazione sostitutiva di atto notorio da conservare fra i documenti;

2 - Pagare il tutto con bonifico speciale per detrazioni;

3 - Fare le varie certificazioni ai condomini entro fine febbraio.

 

Basta così?

Altra cosa: in caso di comunicazione all'asl bisogna allegare la dichiarazione di assunzione di responsabilità da parte della ditta. Nel caso la comunicazione asl non fosse da fare, posso fare a meno anche della dichiarazione di assunzione di responsabilità o devo farla e tenerla agli atti?

Grazie a chiunque mi aiuti.

Cosa vuol dire che è abilitata alla rimozione amianto ma non allo smaltimento? Esiste un albo dei gestori ambientali cui deve essere iscritta l'impresa e i dipendenti che rimuovono l'amianto devono avere il cosiddetto patentino dell'amianto.

lollolalla quindi che cosa devo chiedere alla ditta per stare tranquillo? Di fornirmi copia di qualche documentazione che attesti che loro sono autorizzati?

×