Vai al contenuto
orion

Nega l'accesso ai balconi aggettanti per lavori facciata.

Salve a tutti,premetto che ho setacciato il web ed il forum per questo quesito e ho sempre trovato il solito articolo inerente "l'accesso al fondo" che secondo mè è troppo forzato per la fattispecie che vi descrivo.

 

Nell condominio dove vivo ,stiamo effettuando dei lavori di rifacimento TOTALE della facciata,quindi stonacatura fino a mattone e alcune modifiche inerenti il deflusso delle acque pluviali,tutto regolarmente approvato e via discorrendo.

Uno dei condomini sta facendo dell'ostruzionismo sulla qualsiasi ,evito le altre e mi concentro sul nocciolo ossia ha vietato l'accesso ai muratori che devono stonacare e quindi poi effettuare le varie fasi fino alla finitura con tonachino.

Il suo "padre spirituale" sulla stessa righa di pensiero,ha vietato l'accesso ed il montaggio dell'impalcatura sul suo terrazzino rientrante e a filo (pianterreno) che secondo mè dovrebbe essere in uso esclusivo e non di proprietà esclusiva in quanto lo stesso funge da tetto ad un sottostante box auto in locale seminterrato.

 

E' lecito tutto ciò ?

Grazie sin da ora.

Hai verificare che il RdC non dica qualcosa in merito? Tipicamente è sempre inserito che in casi di lavori il condomino deve consentire l'accesso ai balconi ...

Ciao

una bella diffida con eventuale richiesta, al loro ennesimo rifiuto, di risarcimento danni qualora la ditta non potesse consegnare i lavori..

Accesso al terrazzo ...o accesso tramite passaggio nell' appartamento?

 

Visto che di lavori esterni si tratta e pure piuttosto gravosi...l' impalcatura mi pare d' obbligo...e tamite di essa accederanno ai vari terrazzi per lavori dleiberati.

 

L' inquilino potrebbe evere ragione a non consentire il passaggio di persone all' interno dell' abitazione.

...o rivolgersi al Tribunale per avere accesso.

IL tribunale è sempre l'ultima spiaggia... Costo moto di più e potresti vederti rispondere che per l'accesso di può utilizzare magari una piattaforma aerea.

Dimaraz,il terrazzino è a filo di giardino e sporgente rispetto ai balconi sovrastanti e le porzioni di facciata,in pratica non c'è bisogno di accedere all'appartamento,ma basta che si possa montare l'impalcatura che ovviamente deve poggiare sul suo terrazzino che tra parentesi deve essere rifatto anch'esso.

Turtle la piattaforma è impossibile in quanto non è possibile l'accesso ed in quella zona in particolare,ma poi,dall'altro lato che è perfettamente simmetrico si sta lavorando tranquillamente....per modo di dire perchè c'è altra carne a cuocere dal giudice per vedere se magari rende legale un abuso!!!!!

Si potrebbe usare il terreno del vicino.....ma la vedo paradossale in quanto quest'ultimo potrebbe dire di risolvere nello stesso modo dell'altro lato del palazzo e comunque l'aggravio di spese di questo capriccio chi lo paga??

Siamo alla frutta,si intasano i tribunali per la fiera dell'ovvio e l'avvocato ringrazia:wallbash::wallbash:

Ma questo "bastian contrario" come ha votato nella delibera che decideva sulle opere di manutenzione straordinaria?

 

Capisco che ricorrere ad un giudice sia "assurdo e dispendioso"...ma o si accettano le regole della società o ci si fà giustizia a furor di popolo...e si torna al Far West.

Grazie e per la domanda di Dimaraz rispondo che il bastian contrario era assente all'Assemblea........per fortuna.

Grazie e per la domanda di Dimaraz rispondo che il bastian contrario era assente all'Assemblea........per fortuna.

Assente = aveva diritto di impugnare la delibera entro 30 gg. dalla consegna del verbale.

Se non ha proceduto in tal senso diventa di fatto consenziente e pertanto a maggior ragione non può impedire l' accesso (esterno) alla sua proprietà.

 

VANNI al post n° 4 ti ha detto un modo di procedere che condivido.

 

Buone Feste a tutti.

Impugnato a 4 giorni dalla scadenza dei termini...comunque a breve il giudice si pronuncierà e vedremo la roulette russa della giustizia cosa avrà partorito per noi....oltre al CTU richiesto dal giudice e pagato alla romana..🤔

×