Vai al contenuto
formicat

Muro divisorio

Buongiorno a tutti! Sono condomina in un fabbricato di 16 unita tipo schiera,8 al pt e 8 ps,il cortile è condominiale ma gli abitanti sottostanti si sono murati i cortili eseguendo abusivamente,tettucci,cucine e scale private,avevo acquistato dal costruttore e nel rogito ho 30 m di cortile,il mio muretto divisorio è alto 50cm e per sicurezza ho messo delle pedane in attesa di elevare un muro decente perché i confinanti non hanno mai voluto partecipare,nel 18 ho elevato il muro a mie spese di 1,50e i vicini hanno chiesto in assemblea ma non all'ODG di farlo più basso,sono passata io per abusiva,gradirei consigli,gazie a tutti formicat

 

formicat dice:

Buongiorno a tutti! Sono condomina in un fabbricato di 16 unita tipo schiera,8 al pt e 8 ps,il cortile è condominiale ma gli abitanti sottostanti si sono murati i cortili eseguendo abusivamente,tettucci,cucine e scale private,avevo acquistato dal costruttore e nel rogito ho 30 m di cortile,il mio muretto divisorio è alto 50cm e per sicurezza ho messo delle pedane in attesa di elevare un muro decente perché i confinanti non hanno mai voluto partecipare,nel 18 ho elevato il muro a mie spese di 1,50e i vicini hanno chiesto in assemblea ma non all'ODG di farlo più basso,sono passata io per abusiva,gradirei consigli,gazie a tutti formicat

 

Hai tutto il diritto di innalzare il muro di confine al massimo a 3 metri fatto salvo regolamenti locali o dalla convenzione, --> art. 886 Codice civile

 

Ciascuno può costringere il vicino a contribuire per metà nella spesa di costruzione di muri di cinta che separano le rispettive case, i cortili e i giardini posti negli abitati. L'altezza di essi, se non è diversamente determinata dai regolamenti locali o dalla convenzione, deve essere di tre metri.

 

La Cassazione del 30.4.2014 n. 9532 ha confermato il principio per il quale un muro comune (al confine) ex art. 880 c.c. può essere alzato a spese di uno dei due proprietari, il quale acquista la proprietà esclusiva della parte del muro sopraelevato, ma l’altro proprietario ha il diritto di chiedere comproprietà della sopraelevazione pagando le spese ex art. 885 c.c. L’art. 885 c.c. è un’eccezione al principio dell’accessione ex art. 934 c.c.

 

Modificato da 0001
  • Mi piace 1
×